carlo-pedersoli-bud-spencer

Trofeo Bud Spencer, una festa di Nuoto Master nel ricordo di Carlo Pedersoli

L’evento competitivo di Circuito FIN si terrà il 17 marzo nella piscina del Centro Federale di Ostia, iscrizioni aperte

Il primo italiano a nuotare i 100 stile libero sotto al minuto, ma Bud Spencer, Carlo Pedersoli, è stato anche un simbolo, nello sport come nel Cinema, attraverso il quale è riuscito a entrare nel cuore di milioni di persone in tutto il mondo.

I numerosi film nei quali è protagonista insieme a Terence Hill, Mario Girotti, sono una parte importante della storia del Cinema.

I due attori sono riusciti a ottenere un successo planetario, prima con i film “Spaghetti Western” e poi con le commedie a suon di scazzottate per difendere i più deboli.

Bud Spencer e Terence Hill sono andati oltre le proprie generazioni, perché ancora oggi il duo tutto italiano è conosciuto anche dai più piccoli.

Prima di diventare attore, Bud Spencer è stato il Carlo Pedersoli del Nuoto italiano, vincendo medaglie ai Giochi del Mediterraneo e partecipando alle Olimpiadi di Merlbourne nel 1956.

Bud Spencer, Carlo Pedersoli, è un mito tra le corsie in piscina e quest’anno verrà ricordato in una giornata a lui dedicata per la seconda edizione del Trofeo Bud Spencer.

bud-spencer-carlo-pedersoli-100-stile-libero-sotto-minuto

Dopo il successo dello scorso anno, che vide circa 800 atleti partecipanti in una giornata di gare mista a emozioni nel ricordo di Carlo Pedersoli, l’Europa Sporting Association, in collaborazione con Aemmex organizza la seconda edizione dell’evento, in programma per il Circuito Supermaster FIN il 17 marzo nella piscina coperta da 25 metri del Centro Federale di Ostia.

Ci fa molto piacere ricordare papà attraverso un evento di sport, che per lui stesso era la parte più importante della sua vita, nonostante i successi poi ottenuti anche in altri ambiti – ha dichiarato Giuseppe Pedersoli, figlio del celebre Carlo – Papà ha sempre pensato che la parte dello sport fosse stata la più importante della sua vita perché la più formativa e perché rispondeva più direttamente alle sue capacità, sia nella vittoria che nella sconfitta. Sono sicuro che lui sarebbe stato onorato di un evento di nuoto in sua memoria, così come lo siamo certamente noi”

Trofeo Bud Spencer, una festa di Nuoto Master nel ricordo di Carlo Pedersoli, l’Allestimento del piano vasca nel ricordo di Bud Spencer

Come nella scorsa edizione, curata in ogni dettaglio, il piano vasca del Centro Federale di Ostia si trasformerà in un luogo di festa nella memoria di Bud Spencer.

L’allestimento durante la manifestazione prevede la presenza di un maxi schermo che trasmetterà filmati, eventi sportivi ed i risultati delle gare e una zona podio dove verranno consegnate le medaglie.

Inoltre, presso i tavoli riservati alle giurie, crono e gestione risultati, sarà presente lo speaker ufficiale del Memorial Bud Spencer

I risultati delle gare saranno consultabili in tempo reale sull’applicazione AQUATIX ed in visione in zona segreteria.

Il Trofeo raccoglie la partecipazione di atleti di tutte le età e quindi anche di famiglie, un pubblico variegato, proprio quello a cui mio padre si rivolgeva con i suoi film– aggiunge Giuseppe Pedersoli – Sappiamo che l’organizzazione è molto attenta e seria e quindi siamo sicuri che sarà una festa e che ci divertiremo”

trofeo-bud-spencer-famiglia-pedersoli

La prima edizione disputata lo scorso anno fu un successo enorme, condito dal Record del Mondo del Circolo Canottieri Aniene con la staffetta 4X200 stile libero mista Master160 formata da Renato Ferrante (1’53”80), Tania Spicola (2’12”00), Sara Alfonsi (2’13”18) e Maurizio Tersar (2’00”40) che nuotarono in 8’19”38, tempo ancora oggi imbattuto.

Trofeo Bud Spencer, Programma Gare e Iscrizioni

La seconda edizione del Memorial Bud Spencer si disputerà in due sessioni gara spalmate nella giornata di domenica 17 marzo:

  • ore 7:45, Riscaldamento
  • ore 8:45, 50 farfalla – 100 dorso – 100 rana – 50 stile libero – 200 misti
  • pausa
  • 50 dorso – 50 rana – 100 stile libero – 100 misti

Le iscrizioni, da fare attraverso il Portale Federnuoto e che stanno già giungendo da tutta Italia e con alcune presenze anche dall’Austria, resteranno aperte fino alle ore 20:00 del 10 marzo 2024.

Per ulteriori informazioni informazioni è possibile rivolgersi a:

Roberto Migliori – 3392936827 – migliorirob@gmail.com

Trofeo Bud Spencer, Premi in palio

Il Trofeo Bud Spencer prevede tre classifiche di società in base al numero dei propri atleti iscritti alla manifestazione.

Le fasce di appartenenza sono le seguenti:

  • FASCIA “A” che include le società con un numero di atleti inscritti DA 51 a ed oltre;
  • FASCIA “B” che include le società con un numero di atleti inscritti DA 26 a 50;
  • FASCIA “C” che include le società con un numero di atleti inscritti DA 1 a 25.

Le prime tre Società classificate per ogni fascia verranno premiate con una coppa.

Sarà inoltre dichiarato vincitore del 2° Memorial Bud Spencer uno dei tre team in cui verranno riunite tutte le società iscritte come riportato di seguito:

  • il TEAM “EXTRALARGE” che include tutte le società di FASCIA “A”;
  • il TEAM “BANANA JOE” che include tutte le società di FASCIA “B”;
  • il TEAM “ PIEDONE LO SBIRRO” che include tutte le società di FASCIA “C”.
le-figlie-di-bud-spencer

Il vincitore del 2° Memorial Bud Spencer sarà il Team che avrà ottenuto il punteggio medio più alto calcolato sommando tutti i punteggi ottenuti dagli atleti delle società appartenenti a ciascun Team, diviso il numero di atleti iscritti delle società incluse nel Team.

Premi speciali e personalizzati saranno omaggiati dalla IKS ed ordinati presso lo shop attiguo alla segreteria dagli atleti per ogni Record Italiano, Europeo o Mondiale migliorato.

Ogni società riceverà un pacco gara che conterrà magliette rappresentative del team di appartenenza.

Il trofeo del Memorial Bud Spencer verrà consegnato nominalmente e resterà in custodia presso la famiglia Pedersoli sino alla successiva edizione.

Trofeo Bud Spencer – Clicca qui per scaricare la Locandina completa del Trofeo

Chi è stato Bud Spencer

Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, nasce a Napoli il 31 ottobre 1929 ed è stato un attore, sceneggiatore, produttore cinematografico, ex-nuotatore e pallanuotista che ha conquistato un posto nel cuore di almeno due generazioni di persone sparse in tutto il mondo.

La celebre rivista americana “Time”, nel 1999, lo ha posizionato al primo posto della classifica degli attori italiani più popolari al mondo.

Dopo che Budapest nel 2017 e Livorno a metà 2019 decisero di inaugurare una statua dedicata al grande Carlo Pedersoli, anche Napoli, la città natale del grande attore, ha dedicato nel 2019 la prima mostra multimediale al Palazzo Reale.

Ricordiamo che la città toscana è stata la location dove furono girati i film “Lo Chiamavano Bulldozer” e “Bomber” nel 1978 e nel 1982.

A queste si è aggiunta Berlino, che nel 2021 ha inaugurato un museo dedicato al gigante buono che è diventato idolo cinematografico, prima con i film del genere spaghetti western e poi con i film del genere commedia.

Insieme a Mario Giotti, in arte Terence Hill, ha formato un’accoppiata cinematografica d’oro per decenni.

Bud Spencer nel Nuoto

Carlo Pedersoli è stato il primo italiano a nuotare i 100 stile libero sotto al minuto: il 19 settembre 1950, nella Piscina Leone di Salsomaggiore, abbatte il limite del minuto segnando 59″70 che migliora di tre decimi il record che era detenuto da Celio Brunelleschi e stabilito nel 1948.

Il Record non fu convalidato per la mancanza di giudici ufficiali, ma fu ripetuto il giorno successivo, alla presenza dei giudici, con 59″50.

bud-spencer-nuoto

Il 30 maggio 1952 a Genova porta il limite sui 100 stile libero a 58″90 entrando nell’Olimpo dei dieci migliori velocisti al mondo.

Nello stesso anno, ai Giochi del Mediterraneo in Egitto, conquista due argenti, nell’individuale e nella staffetta 3×100 mista, dove segna 58’70 nella sua frazione.

Nel 1952 corona la sua grande carriera natatoria partecipando alle Olimpiadi di Helsinki, dove però non riesce a centrare la finale dei 100 stile libero con il crono di 58″80, nonostante sia il quarto crono europeo stagionale.

Ai campionati italiani in settembre si conferma ancora una volta il più veloce migliorando ulteriormente il suo personale sui 100 con 58″20.

Partecipa anche alle Olimpiadi di Merlbourne nel 1956, nelle quali si ferma sempre alle semifinali dei 100 stile libero.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights