kyle-chalmers-worlds-100-free
foto: Mattia Ferru / Swim4Life Magazine

I nonni di Kyle Chalmers si commuovono alla vittoria dell’oro olimpico del nipote

L’australiano ripubblica il tenero video di Rio 2016 augurandosi una festa simile per Parigi 2024, “I risultati sono fantastici, ma poterli condividere con la famiglia e gli amici è la parte più speciale del mio lavoro, spero di poter presto provare di nuovo quella sensazione euforica e rendere orgogliosi tutti i miei cari e sostenitori”

Kyle Chalmers prova a darsi la carica in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024 ripubblicando sul suo account Instagram un video di otto anni fa, in cui i suoi nonni si commuovevano alla sua vittoria dell’oro olimpico di Rio 2016 nei 100 stile libero.

Otto anni fa il video fece il giro del mondo, ma è ancora molto bello da guardare anche oggi: nel video si vedono i nonni di Kyle Chalmers che seguono la finale dei 100 stile libero maschile delle Olimpiadi di Rio 2016 dalla poltrona di casa in Australia.

Seguono tutta la finale con grande enfasi e trasportati dall’emozione, che si trasforma in un sussulto di gioia quando il loro ragazzo si aggiudica il titolo olimpico della gara regina alla giovanissima età di 18 anni.

Con quella vittoria, Kyle Chalmers è diventato il primo nuotatore australiano dal 1968 a vincere l’oro nei 100 stile libero ai Giochi Olimpici.

nonni-kyle-chalmers-olimpiadi

I miei nonni significano il mondo assoluto per me, questo video e questo ricordo li custodirò per sempre – scrive il 25enne australiano di Ashford nel post Instagram in cui ripubblica il video – Essere dall’altra parte del mondo e non poterli contattare durante i Giochi Olimpici è stato estremamente impegnativo per me.

Quindi svegliarmi il giorno dopo la mia gara e vedere questo video è stato speciale tanto quanto salire sul podio e ricevere la medaglia. I risultati sono fantastici… ma poterli condividere con la famiglia e gli amici che sono stati al tuo fianco in ogni fase del percorso è la parte più speciale del mio lavoro. È ciò che continua a ispirarmi e motivarmi ogni singolo giorno. Spero di poter presto provare di nuovo quella sensazione euforica e rendere orgogliosi tutti i miei cari e sostenitori”

I nonni di Kyle Chalmers si commuovono alla vittoria dell’oro olimpico del nipote

Oltre all’oro, a Rio 2016 Kyle Chalmers vinse anche il bronzo nella 4×100 stile libero e nella 4×100 misti.

Alle successive Olimpiadi di Tokyo 2020 disputate nel 2021 causa Pandemia, Kyle Chalmers non riuscì a ripetersi, vincendo l’argento nei 100 stile libero a soli 6 centesimi dallo statunitense CaelebDressel, aggiungendo il bronzo nella 4×100 e 4×200 stile libero.

La scorsa estate, ai Mondiali di Fukuoka 2023, ha finalmente vinto l’oro dei 100 stile libero, l’unica medaglia che mancava nel suo ricco palmares e nella sua specialità della casa, in cui ha vinto ai Campionati Mondiali in vasca corta 2022, ai Giochi del Commonwealth 2022, ai Campionati Pan Pacifici 2018 e ai Campionati Mondiali Juniores 2015.

La prestazione di Fukuoka fu rumorosa, con i primi 50 metri nuotati in 23”04 in settima posizione e la seconda parte di gara fatta in netta progressione con un bel 24”11, che permise all’allora 25enne australiano di risalire la china e trionfare in 47”15.

kyle-chalmers-worlds-100-free-fukuoka-2023
foto: Mattia Ferru / Swim4Life Magazine

Mi sento benissimo, questa era la medaglia che mi mancava e riuscire a vincerla stasera, con una concorrenza così forte, è straordinario – dichiarò Kyle Chalmers a S4L Magazine al Marine Masse di Fukuoka – Volevo davvero vincere una medaglia qui a Fukuoka e sono molto felice di esserci riuscito, ma vincere l’oro è qualcosa di fantastico, non era scontato”

Kyle Chalmers sogna di conquistare nuovamente l’alloro olimpico, ma è costretto a cambiare allenatore a quattro mesi dalle Olimpiadi

Risultati strepitosi, arrivati dopo mille difficoltà superate: l’intervento chirurgico al cuore subito da giovanissimo, poi due interventi chirurgici alla spalla, i problemi di salute mentale e adesso il cambio allenatore obbligato dopo la vicenda che riguarda il suo tecnico Peter Bishop, sospeso dal South Australia Institute of Sport, che gli ha revocato l’accredito come allenatore.

Non si conoscono ancora bene i dettagli che hanno portato a questa decisione, ma sta di fatto che Kyle Chalmers è stato costretto a trasferirsi nel Queensland per allenarsi sotto la guida dell’ex olimpionico AshleyDelaney.

Per me il mio obiettivo più grande e ciò a cui sto lavorando è Parigi – ha dichiarato Chalmers – Parigi è ciò che voglio vincere e sinceramente non credo che penserò al problema allenatore fino a dopo le Olimpiadi”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici anche su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights