Irene_Bonora_nuoto_master

24° Memorial Gnecchi da applausi con cinque record italiani ufficiosi.

24° Memorial Gnecchi da applausi con cinque record italiani ufficiosi.
La Bonora segna il nuovo limite M25 nei 100 rana.

Irene_Bonora_nuoto_master

di Paco Clienti
Dopo i dettagli di quanto si è consumato nel 1° Memorial Edoardo Brunelli disputato a Verona, proseguiamo il Report Master della Settimana del Circuito Supermaster FIN con il 24° Memorial Gnecchi, manifestazione organizzata dalla Società Bergamo Nuoto presso la Piscina del Centro Sportivo Italcementi di Bergamo, vasca con 8 corsie da 33 metri limitata con pontone mobile a 25 che ha visto la partecipazione di oltre 600 atleti (668 iscritti) in rappresentanza di 82 squadre.

La due giorni di gare bergamasca consumata sabato 6 e domenica 7 dicembre ha mantenuto le premesse della vigilia regalando tanto spettacolo e partecipazione.
Mattatori della manifestazione sono stati Daniela Deponti, M50 della Nuoto Club Milano e Marco Leone, M50 del Circolo Canottieri Napoli che hanno siglato le migliori prestazioni assolute della manifestazione. La Deponti ha impressionato facendo ancora una volta le prove generali per la realizzazione di due Record Italiani, nei 50 Stile Libero fermando il crono a 28”27 con il quale avrebbe migliorato il primato di 29”77 detenuto da Laura Gorgerino dal 2007 e nei 200 Stile Libero chiudendo in 2’17”02 con il quale avrebbe migliorato il primato di 2’20”47 detenuto da Maria Alwine Eder dal 2012. Il condizionale è d’obbligo in quanto la Deponti dovrà aspettare il 2015 per poter omologare primati visto il fresco passaggio di categoria avvenuto da questa stagione. Stessa situazione per Marco Leone che nei 400 Stile Libero ha concluso egregiamente in 4’23”22 con il quale avrebbe migliorato il Primato Italiano di 4’25”24 detenuto da Alessandro Tiberti dal 2013.

L’unica che riesce ad abbattere ufficialmente un Record Italiano è Irene Bonora (nella foto a destra), M25 della Sport Management che dopo aver abbattuto il primato nei 200 Rana al Trofeo De Akker di Bologna, sigla il massimo risultato anche nei 100 Rana toccando la piastra a 1’14”06 e 953,28 punti con il quale ha cancellato il precedente primato di 1’14”47 realizzato la scorsa stagione sempre da Elena Piccardo.

Daniela_Deponti

Dopo le premesse principali, andando per ordine la manifestazione è iniziata con i 200 stile libero nei quali è stata Valeria Vergani, M40 della Pratogrande Sport a segnare il miglior crono rosa con 2’11”91 e 976,20 punti, superata solo al tabellare da Daniela Deponti che ha totalizzato 985,84 punti. Analoga situazione in campo maschile con Alfonso Angelo Luca, M25 della Fritz Dennerlein che ha staccato il miglior crono in 1’59”77 e 920,26 punti superato al tabellare da Massimiliano Gialdi, M45 della Master Aics Brescia con 2’02”49 e 952,32 punti.
Nei 50 farfalla domina al femminile l’ex Azzurra Ilaria Tocchini, M45 della Nuotopiù Academy che ha segnato miglior crono e tabellare con 30”46 e 968,81 punti. Segnaliamo inoltre le buone prestazioni di Valeria Vergani con 31”50 e 920,00 punti e Paola Brusadelli, M35 della Leccolimpica Nuoto con 32”63 e 876,80 punti. Tra i maschi si dividono la posta Fabio Lucini, M25 della Sport Management, miglior crono con 26”09 e 922,96 punti e Franco Olivetti, M55 della Master Aics Brescia, miglior tabellare con 29”27 e 941,92 punti. Anche tra i maschi segnaliamo tra le migliori prove anche quelle di Nicholas Santinelli, M25 della Clorolesi Treviglio con 26”12 e 921,90 punti con il quale ha mancato l’oro di categoria ed il miglior crono assoluto per soli tre centesimi e Gianni Stefano Bertoli, M55 della NC Milano, argento con 30″26 e 911,10 punti.
Nei 100 dorso domina Raffaele Lococciolo, M40 della Nuotopiù Academy con 1’00”79 e 954,27 punti, ma tra i migliori riscontri segnaliamo anche Gianluca Parenzan, M30 della Canottieri Vittorino con 1’01”81 che gli vale 905,03 punti e Raffaele Notte, M40 della NC Milano con 1’06”15 e 876,95 punti. Il miglior crono rosa viene realizzato da Chiara Pitoni, M25 della G.P. Nuoto Mira con 1’12”98 e 867,77 punti superata ai punti da Raffaela Alessandrini, M50 della Canottieri Vittorino con 1’20”95 e 878,32 punti.
24_Memorial_Gnecchi_02Nei 50 stile libero domina la scena Daniela Deponti che con i 998,59 punti realizzati sigla la migliore prestazione assoluta femminile della manifestazione. Il miglior crono spetta però a Silvia Rachela, M35 della Nuotopiù Academy con 27”55 e 955,72 punti insieme alla quale segnaliamo anche Margherita Turelli, M30 della ESC Brescia con 28”54 e 906,10 punti. Tra gli uomini il miglior crono viene realizzato da Fabio Lucini con 23”74 e 945,66 punti, anche lui superato ai punti da Massimiliano Gialdi che va fuori giri segnando 24”43 e 981,58 punti. Segnaliamo inoltre Franco Olivetti con 27”36 e 925,07 punti. Nei 200 misti che chiudono la prima sessione domina Paola Brusadelli al femminile con 2’43”49 e 878,71 punti e Daniele Primo Beretta, M25 della Geas al maschile con 2’17”90 e 891,88 punti.

Si riprende a gareggiare la domenica con i 100 rana dominati come descritto in apertura da Irene Bonora. Escono fuori belle gare anche dagli uomini fra i quali segnaliamo Nicola Facchi, M25 della Soncino SC che mette la mano davanti a tutti in 1’10”49 e 871,19 punti, preceduto soltanto dall’U25 Lorenzo Gardoni della Sport Management che segna lo spettacolare 1’05”19. Il miglior tabellare spetta invece a Marco Franchini, M40 della GAM Team con 1’12”36 e 883,08 punti.
Anche nei 50 dorso femminili si ripete il “doppio miglior crono”, quello ufficiale realizzato da Julia Scardova, M35 della Gestisport con 33”96 e 881,04 punti che vale anche come miglior tabellare e quello ufficioso di Arianna Porcelli, U25 della Rari Nantes Saronno con 33”96. Segnaliamo inoltre Patrizia Borio, M35 della Rari Nantes Saronno con 34”24 che le vale 873,83 punti e Laura Beccalli, M25 della Canottieri Lecco con 34”76 e 852,42 punti. Tra i maschi emergono Alberto Giuseppe Beretta, M30 della Sport Management, miglior crono con 28”69 e 894,39 punti e Adriano Della Pietà, M35 della G.P. Nuoto Mira, migliore prestazione con 29”33 e 900,78 punti.
Spettacolari i 100 stile libero che regalano ben 14 risultati sotto al minuto tra i quali il migliore è quello realizzato da Alessio Bonzini, M25 della Sport Management che ferma il crono a 55”65 e 891,11 punti. Il miglior tabellare è invece di Graziano Turolo, M45 della Leaena che segna 56”87 e 934,59 punti, ma segnaliamo anche Fabrizio Piciocchi, M40 della Milano Nuoto Master con 58”92 e 879,50 punti e Michele Bellora, M25 della Sport Management con 56″84 e 872,45 punti. Tra le donne domina Laura Beccalli con 1’03”28 e 891,59 punti, ma tra i migliori riscontri segnaliamo anche Valentina Favero, M25 della G.P. Nuoto Mira con 1’04”36 che le vale 876,63 punti e Simona Burini, M40 della Nuotopiù Academy con 1’07”64 e 871,67 punti. Nei 400 misti Patrizia Borio comanda tra le donne con 5’29”89 e 929,52 punti, mentre si dividono la posta maschile Federico Urban, M30 della Rari Nantes Saronno, miglior crono con 5’02”63 e 892,44 punti e Raffaele Lococciolo, miglior tabellare con 5’05”43 e 907,61 punti. Tra i migliori riscontri segnaliamo inoltre Samantha Negroni, M25 della Clorolesi Treviglio con 5’36”13 che le vale 888,73 punti e Lucilla Corio, M45 della Rari Nantes Saronno con 6’07”60 e 882,40 punti.
La seconda sessione termina con le staffette 4×50 stile libero nelle quali si mettono in evidenza la femminile della G.P. Nuoto Mira, M120-159 con 2’11″28 e 845,98 punti e la maschile della Clorolesi Treviglio, M100-119 con 1’42″64 e 912,51 punti.

Si riparte per l’ultima tornata di gare con i 50 rana in cui domina ancora la scena Irene Bonora che segna 34”37 e 944,14 punti, mentre tra gli uomini Guido Gatti, M35 della Clorolesi Treviglio segna il miglior crono con 34”32 e 838,00 punti e Stefano De Vito, M50 della Circolo Canottieri Aniene il miglior tabellare con 34”61 e 897,72 punti.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Marco_Leone_nuoto_master

Nei 200 dorso Chiara Pitoni è la più veloce al femminile con 2’37”52 e 874,94 punti, battuta solo al tabellare da Clizia Borrello, M35 della ASA Cinisello con 2’40”01 e 874,95 punti. Analogo risultato tra i maschi con il miglior crono realizzato da Alberto Giuseppe Beretta con 2’18”65 e 883,81 punti e la migliore prestazione da Adriano Della Pietà con 2’20”99 e 887,16 punti.
Si prosegue con i 100 misti nei quali Silvia Pelizzeni segna miglior crono e tabellare rosa con 1’14”32 e 865,98 punti, preceduta alla piastra solo dalla U25 Nicoletta Villani della Sport Management con 1’11”58. Anche tra i maschi svetta ancora un U25 ed è nuovamente Lorenzo Gardoni che segna l’ottimo 1’00”50. Il miglior risultato ufficiale è però di Simone Gottardo che chiude in 1’03”03 e 884,02 punti.
Nei 200 farfalla domina al femminile Simona Nocerino, M30 della San Giuseppe che segna 2’39”35 e 889,80 punti, mentre Ivan Riccardi, M25 della ASA Cinisello comanda al maschile con 2’21”62 e 860,05 punti.
Nei 400 stile libero che chiudono l’intensa due giorni bergamasca, si prende le luci della scena Marco Leone che come descritto in apertura realizza l’ipotetico e non omologabile Record Italiano totalizzando 983,78 punti che sarà la migliore prestazione assoluta della manifestazione.

La Sport Management che ha dominato in lungo e in largo si aggiudica il trofeo con 103.427,89 punti seguita sul podio dalla Clorolesi Treviglio con 65.344,11 punti e Barzanò Acquaclub con 51.204,36 punti.

Clicca qui per i risultati 24° Memorial Gnecchi

Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it

Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

YouTube, seguici: youtube.com/c/swim4lifeTV

Google, seguici: google.com/+swim4lifeTV

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine