SANY1262

Trofeo Blue Team di Napoli ricco di sorprese! Domenica di successo per il nuoto Campano.

Trofeo Blue Team di Napoli ricco di sorprese!
Domenica di successo per il nuoto Campano.

SANY1262di Paco Clienti.
Record italiani, sfide avvincenti per i podi di categoria, sorprese nella classifica società ed un’ottima gestione dell’intera giornata da parte degli organizzatori, non è mancato nulla al III Trofeo Blue Team, disputato ieri presso lo storico impianto Fritz Dennerlein di Napoli, nel quartiere di Barra.
Come di consueta abitudine del trofeo Blue Team, la giornata si è aperta con l’inno nazionale e la presentazione dei giudici di gara, davanti agli spaziosi spalti gremiti dal pubblico e dagli atleti presenti, complessivamente oltre 700 persone.
Sono stati i concorrenti al 200 Farfalla a rompere il ghiaccio, pochi intrepidi coraggiosi che si sono cimentati in quella che forse è la gara più ostile tra tutte le specialità. Pochi minuti dopo è arrivato il momento dei 50 Dorso, gara che tra l’altro ha battezzato ufficialmente l’esordio nel mondo master della Max & Chris Swimming, la squadra di Max Rosolino

, che ha conquistato subito un argento! Bella prestazione della solita Barbara Lang, M60 della Penisola Sorrentina, che con 40″54 pari a 907,99 punti, si avvicina al Record Italiano da lei stessa stabilito proprio un anno fa in occasione del Trofeo Blue Team, centrando comunque la migliore prestazione femminile del trofeo.
Sono tante le sfide avvincenti per conquistare il podio di categoria nell’unica specialità nella quale si osserva il cielo anziché l’acqua! Tra i protagonisti anche una delle pietre miliari del nuoto Campano, Nora Liello, M80 del C. N. Posillipo che conquista l’oro con 1’14″04 e 687,20 punti. Altro oro per Nora sarà quello nei 50 SL con 57”14 e 729,09 punti.
È Gennaro Di Marino dell’Ariete che con 32″87 e 824,76 punti, la spunta su Alberto Cioffi del Pomigliano che con 33″12 e 818,54 punti deve accontentarsi dell’argento per la cat. M40.
È ancora l’Ariete che la spunta anche nella cat. M45 dei 50 dorso, dove Mosè Castellano conquista l’oro con 31″44 e  879,13 punti, tra i più veloci della giornata, battendo Antonio Fusco del San Mauro Nuoto con 32″98 e 838,08 punti.
Ma Fusco si rifarà nei 50 Stile Libero dove con 26”51 e 909,47 punti, centra la migliore prestazione maschile del trofeo, conquistando l’oro M45 che vede un podio tutto San Mauro Nuoto con Giovanni Mastrorilli, argento con 29”20 e 825,68 punti e Franco Garipoli bronzo con 29”60 e 814,53 punti!
I 50 dorso si chiudono con un Record Italiano, quello di Nicola Nannavecchia, M90 della Partenope Nuoto che con 1’07”45 spodesta il vecchio record di Luciano Canessa registrato con 1’14”91 nel 2009. Nannavecchia farà il bis più tardi, togliendo un altro record sempre a Canessa, quello dei 50 Stile Libero, nei quali con 57”54 batte il vecchio 1’05”77 del 2010. Poco importa se i record non potranno essere omologati a causa del fatto che Nannavecchia è al suo primo anno da M90. La burocrazia master dice che potrà infatti omologare record solo dal 1° gennaio 2012.
SANY1097Spettacolo anche nei 100 rana dove la migliore prestazione femminile della specialità è di Anna Corbino, M50 del C. N. Posillipo che totalizza 885,59 punti grazie al tempo di 1’32”56.

Tra gli uomini prestazione maiuscola di Raffaele Russo, M25 del Gymnasium che con 1’12”71 è il più veloce di tutti nella specialità, conquistando l’oro di categoria e totalizzando 852,56 punti.
Esaltanti come sempre le gare di pura potenza e velocità dello stile libero.
È Monica Cardinale, M40 della Delphinia, la più veloce di tutte nella gara dei 50 SL, con 30”59 e 878,06 punti, seguita subito dalla Campionessa Italiana in carica dei 100 rana, Tiziana Castellano, M35 del Pomigliano che con 30”91 totalizza 865,74 punti.  
Tra gli uomini è da annotare il velocissimo U25 Marco Sartorio dello S. C. Flegreo che chiude in 25”24. Bella sfida per il podio M30 dove Gianpaolo Seccia della Delphinia conquista l’oro con 26”72 davanti a Ivan Cappellini del San Mauro Nuoto con 26”84. Tra i più veloci anche Maurizio Mastrorilli, M40 da quest’anno alla Fritz Dennerlein, che ferma il crono a 26”89, totalizzando 881,37 punti.
È Antonio Pagano dello S. C. Nuoto Napoli che per pochi decimi di secondo conquista l’oro nei 50 Rana della cat. M30, toccando la piastra a 34”12 e totalizzando 822,10 punti, davanti a Giovani Moreno del Gabbiano Napoli che chiude in 34”45 e 814,22 punti.
Altro Record Italiano Record italiano nei 100 Stile Libero, conquistato dall’M85 Luigi Maraffi della Partenope Nuoto che con 1’46”15 cancella Attilio Chiodo e il suo 1’49”54 del 2010.
Nei 50 farfalla sono da annotare tra i più veloci della specialità Giorgio Borrelli e Marco Sartorio, U25 dello S. C. Nuoto Napoli, rispettivamente con 26”77 e 26”95.
Le gare si chiudono con i 100 Misti, specialità nella quale si distinguono due romani dell’ Heaven-Parco Paradi, l’M35 Francesco Capitanio e l’M45 Giovani Giovannini che fermano il crono rispettivamente a 1’08”98 con 841,11 punti e 1’12”46 con 836,05 punti.         
La classifica finale società rivela qualche sorpresa, annunciando forse alcuni cambi di ruolo ai vertici del nuoto Campano, offrendo un podio ed alcuni risultati al quanto insoliti. Sono i Nuotatori Campani infatti che si aggiudicano il III Trofeo Blue Team con 59.890,46 punti, confermandosi una società pronta a diventare forse la nuova dominatrice a livello regionale. Subito dietro si piazzano Delphinia con 53. 374,46 e la sorpresa San Mauro Nuoto con 49.218,19 punti. Spicca il risultato finale del Gabbiano Napoli, società che da anni è sempre presente sulle vette delle classifiche regionali e nazionali che ieri ha raccolto solo un 7° posto con poco più di 23.000 punti. Entrano tra le prime dieci anche i romani dell’Heaven-Parco Paradi che conquistano il 9° posto con 20.770,30 punti.
Ultima nota di cronaca della giornata la riserviamo all’impianto Fritz Dennerlein di Napoli. Struttura imponente e di indubbio valore storico, ma che necessita assolutamente di un ammodernamento, almeno parziale. L’ottima organizzazione, efficace e divertente del Blue Team Stabiae, merita un impianto migliore ove disputare un trofeo, così come il nuoto Campano merita un palcoscenico migliore dove vivere la passione del nuoto master!

Clicca qui per i risultati completi

Galleria video:

batteria finale 50 Dorso

 

Penultima batteria 50 Rana 

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

 

Ultima batteria 100 Stile Libero

 

Galleria foto, con la collaborazione di Maurizio Mastrorilli:


Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine