gruppo_bastia

7° trofeo Città di Bastia, lo spettacolo scende in acqua nel cuore dell’Umbria! Grande attesa per un evento che ha sempre regalato alta competizione.

7° trofeo Città di Bastia, lo spettacolo scende in acqua nel cuore dell’Umbria!
Grande attesa per un evento che ha sempre regalato alta competizione.

gruppo_bastiadi Paco Clienti.
Nella scorsa edizione del Trofeo Città di Bastia, organizzato dal gruppo del Centro Nuoto Bastia (nella foto a destra), con oltre 500 partecipanti, furono stabiliti ben 5 nuovi Record Italiani ed un Record Europeo, ovvero la metà dei record che si stabilì in quel week end di gare di Circuito Super Master in tutta Italia! L’evento fu molto sentito ed infatti richiamò l’attenzione di molti atleti di rilievo del palcoscenico master italiano, tra cui Angela Grillo, Alessandra Cornelli, Marco Alessandro Bravi, Susanna Sordelli, Luca Di Iacovo, Marco Tenderini, Raffaele Lococciolo, Francesco Pettini, Cristina Tarantino e Simone Battiston che fecero fuoco e fiamme regalando grande spettacolo.
Bellissimo fu il testa a testa tra Rico Rolli del Centro Nuoto Bastia e Simone Battiston della Derthona Nuoto che nei 200 rana coinvolsero l’intero pubblico e gli altri atleti presenti in una gara mozzafiato dove Rolli toccò la piastra per primo e guardato il tabellone segna tempo alzò le braccia al cielo tra le ovazioni del pubblico, festeggiando il nuovo Record Europeo con 2’25″62!

Ecco il video di quella spettacolare gara alla quale si potette assistere dagli spalti che danno sulla vasca che con un’ingegnosa vetrata sono isolati dal caldo ambiente della piscina!

 

braceAnche quest’anno il Trofeo Città di Bastia, giunto alla sua 7^ edizione, si prospetta un appuntamento importante e decisivo per testare la preparazione in prossimità dei Mondiali che si terranno a giugno a Riccione! Una delle ultime occasioni per fissare nuovi record o semplicemente migliorare il proprio best time in vasca corta, un’ottima occasione per confrontarsi con i big del Nuoto Master Italiano!
Inoltre la Città di Bastia offre un’ottima ospitalità grazie alla rinomata arte culinaria ed i paesaggi che circondano la località Umbra!
La Società che organizza poi è tra le più importanti del Mondo! Il Centro Nuoto Bastia vanta infatti ben 32 prestazioni individuali fra i primi 10 risultati mondiali di ogni categoria relativamente a quanto pubblicato dalla FINA per l’anno 2011! Potrebbe essere quindi allettante andare a Bastia per sfidare i più forti del mondo o semplicemente per assistere a gare spettacolari!

Il programma gare è ben studiato per l’evento che si terrà domenica 6 maggio:

ore 08.00: Riscaldamento
ore 09.00: 200 Do – 200 Ra – 400 Sl – 50 Do – 50 Ra

ore 13.30: Riscaldamento
Maiorfi_e_Lucchettiore 14.30: 100 Sl – 200 Fa – 100 Mi – 50 Sl – 50 Fa – Staff 4×50 Mista

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ed è rimasto pochissimo tempo per le iscrizioni che sono già arrivate a numeri vertiginosi. Il termine ultimo è infatti fissato a lunedì 30 aprile!

Aggiornamento al 27 aprile: l’attesa cresce in maniera direttamente proporzionale all’avvicinamento dell’evento. Le iscrizioni si apprestano ad arrivare a quota 500 ad oggi con atleti di grande spessore presenti tra cui Max Eroli, Marco Tenderini, Laura Palasciano, Cristina Tarantino, Susanna Sordelli e Luca Di Iacovo, oltre alle punte di diamante di casa come Rolli, Giglietti e la Popova! Al momento si registrano tre tentativi di Record Europeo da parte dello Sporting Club Tuscolano e nello specifico si tenterà l’impresa nella gara della 4×200 SL Cat. 120-159, 4×200 SL Cat. 160-199 e 4×100 mista femmine Cat. 120 -159! La vaschetta 12×2 corsie sarà a disposizione durante tutta la manifestazione per riscaldamento e defaticamento atleti. L’organizzazione si sta muovendo per far avere le docce con scheda gratuite per ogni squadra e sicuramente il bar sarà molto più organizzato rispetto alla scorsa edizione con una gestione diversa! 

Aggiornamento al 30 aprile: Iscrizioni arrivate a circa 550 con oltre 50 società, provenienti da Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Sardegna, Sicilia, Toscana ed Umbria con una interessante bagarre che si contenderà la testa della classifica e quindi il 7° trofeo Città di Bastia! Tra le più quotate per numeri e qualità, al momento ci sono Aquatic Forvm, Azzurra Race Team, Flaminio SC e SC Tuscolano. 

Le iscrizioni scadono oggi. Inizia quindi il conto alla rovescia per gli ultimi ritardatari che avranno la possibilità fino a stasera per fare richiesta di inserimento al trofeo che per come si presenta, è da non perdere! 

Il trofeo organizzato dal gruppo del Centro Bastia attrae ed incuriosice molto tanto che ne abbiamo parlato con il tecnico del gruppo master, Pier Luca Maiorfi (nella foto a destra con Fausto Lucchetti).

Prima di parlare nei dettagli del trofeo, facciamo una panoramica generale sulla società del Centro Nuoto Bastia che vanta ben 32 prestazioni individuali fra i primi 10 risultati mondiali di ogni categoria nella speciale classifica della Top Ten FINA Master del 2011! Ma i risultati non sono nuovi e si ripetono da anni. Dov’è il segreto per far funzionare tutto alla perfezione tanto da risultare tra i club più prestigiosi del mondo con questa grande continuità?
Non ci sono particolari segreti se non un lavoro in vasca condotto con discreta serietà, un chilometraggio ragguardevole (dai 4 ai 5 km giornalieri), la possibilità di allenamenti quotidiani e spazio-vasca sufficiente ad una buona divisione del lavoro per le diverse specialità. A questo, aggiungi che l’allenamento si svolge spesso con la presenza del gruppo compatto e sotto la mia conduzione personale. Tutto i componenti della squadra sono poi legati  da reciproca amicizia e simpatia che si concretizza spesso anche fuori della piscina.
vascaElemento quest’ultimo indubbiamente essenziale per condire!

Oggi quanti atleti conta la vostra squadra e che spirito vi lega l’uno all’altro?
Il gruppo master conta circa 100 atleti. Di questi la gran parte si allena a Bastia Umbra. Altri invece a Perugia, Treni, Foligno, Città di Castello ed alcuni altri ancora come Berrini, Valeriani e Serafini, anche fuori Regione. Comunque a tutti invio settimanalmente schede di allenamento, a volte anche personalizzate, e cerco di mantenere quanto più possibile rapporti mia mail e telefonici.
Oltre all’attività master, il Centro Nuoto Bastia porta avanti anche un’ottima attività agonistica, organizzando tra l’altro anche un trofeo di Circuito per la categoria ragazzi. Come si ottiene un successo del genere in una città che conta poco più di 21.000 abitanti?
Il club è giovane, fondato soltanto nel 2004. Ha un bravo tecnico anche lui giovane, Marco Nicacci, motivato e preparato. L’agonismo vanta un buon numero di giovani atleti con alcune individualità già molto promettenti (Matteo Bolletta secondo e terzo nel criterium di due anni fa). Se è vero che il piccolo centro non garantisce un movimento complessivo come la grande città, è pur vero che l’intervento del tecnico può essere più attento al singolo, con la cura che l’artigiano offre al proprio prodotto, mai industrialmente massificato.
Passiamo ora al Trofeo Master Città di Bastia. È un evento che raccoglie sempre l’adesione di tanti atleti e forse per la posizione geografica della città, ce ne sono molti provenienti da tutta Italia. Qual è la vostra prerogativa affinché il trofeo risulti piacevole ed invitante, ogni anno sempre di più?

È facile risponderti ricordandoti che siamo nel cuore della ”verde Umbria”. A due passi da Assisi, da Perugia, da Gubbio e da Spoleto, luoghi d’arte, di spiritualità ed anche del buon mangiare. Spero tuttavia che sia anche per la scelta del programma, del periodo dell’anno e del’accoglienza che sempre cerchiamo di offrire ai partecipanti.

pre_chiamata

L’anno scorso è stato un bel trofeo, con un’ottima pre-chiamata atleti ben organizzata e mai affollata (nella foto a sinistra), ma qualcuno ha lamentato un servizio bar un po’ lento e qualche lamentela è arrivata anche dalla gestione degli spogliatoi per le docce. Sappiamo che avevate qualche difficoltà con chi gestiva l’impianto che non vi ha dato la giusta collaborazione. Cosa cambierà quest’anno tanto che gli atleti non dovranno preoccuparsi di certe mancanze?
Ne abbiamo preso atto e ti prometto un diverso trattamento. Fra l’altro è cambiata la direzione dell’impianto e l’attuale sembra avere una diversa e migliore capacità di rispondere alle esigenze dell’utenza.
Come mai dalla 5^ edizione del trofeo master avete cambiato il programma gare, organizzato in una sola giornata anziché due come nelle edizioni precedenti?

Come sai, è sempre più difficile (e costoso) il soggiorno alberghiero. I tempi sono quello che sono e abbiamo pensato (e non siamo gli unici in Italia) a concentrare la manifestazione per favorire chi intenda risolvere la propria partecipazione in una sola giornata.
Quest’anno sono molti i trofei che stanno adottando metodi alternativi al classico per il calcolo dei punti ai fini della classifica società. Voi invece resterete sul classico della sommatoria dei punti di tutti i partecipanti per ogni società. Cosa pensate a riguardo dell’evoluzione master che sembra essere ormai in atto?

rolliPersonalmente sono favorevole a formule di classifica che diano valore alla qualità della prestazione e non solo alla partecipazione quantitativa dei diversi club.
Se quest’anno abbiamo voluto lasciare la vecchia formula, sono certo che anche il nostro meeting nell’immediato futuro si adeguerà a nuovi criteri di classifica.
Alla migliore prestazione nella gara dei 50 Rana verrà assegnata la Coppa in ricordo di Moreno Tini. L’anno scorso fu vinta da Rico Rolli (nella foto a destra con la moglie mentre ritirava il trofeo) che segnò il tempo di 29″62 per 1.024,98 punti. Chi era Moreno Tini e perché avete deciso di dedicare il miglior 50 rana alla sua memoria?
Moreno Tini è stato un nostro atleta, prematuramente scomparso, ma, soprattutto è stato una persona che per umanità, per capacità di affetto e di generosità, ha lasciato in noi tutti un vuoto difficilmente colmabile.
Un buon trofeo si valuta su tanti aspetti, tra cui anche dagli stand che ospita. Chi sarà presente al 7° Trofeo città di Bastia?

Avremo uno stand con articoli per il nuoto della HAND.
Per quanto riguarda la partecipazione di atleti, la centralità di Bastia rispetto al Lazio ed alle Marche ha sempre  portato al nostro meeting atleti di valore e sarà così certamente anche quest’anno. Fra l’altro avremo finalmente il ritorno alle gare di Rico Rolli che abbiamo già visto a Gualdo Tadino la settimana scorsa, il nostro atleta più rappresentativo, pluricampione e primatista mondiale, quest’anno fermato a lungo da guai fisici. Accanto a lui nuoteranno le altre nostre punte di diamante, Gian Luca Giglietti, già primatista mondiale e tre volte primatista e campione europeo, Albena Popova, campionessa europea in carica, Fabio Servadio, eclettico campione che vanta 9 prestazioni fra le 10 al mondo in stili e distanze diverse. Insomma, il nostro meeting è un formidabile contesto per chiunque voglia misurarsi ai massimi livelli.

Il settore Master del nuoto è cresciuto tanto negli anni, dalle origini ad oggi. Di cosa ha bisogno oggi il mondo master per fare il successivo salto evolutivo che la natura richiama?   

L’attività master ha riscosso un successo enorme nel giro di pochi anni e sicuramente merita dalla Federazione un credito che ancora oggi in molti casi non riscuote. L’attività annuale, come sai, si sostiene sull’iniziativa delle singole società, mentre l’intervento della Federazione non è sempre all’altezza delle esigenze. In Umbria ad esempio, il Comitato organizza il campionato Regionale in modo al quanto approssimativo, con un programma gare ridotto, in impianti spesso non sufficientemente accoglienti, addirittura dimenticando, come è successo nell’ultima edizione, di convocare i cronometristi che sono stati sostituiti con…parenti ed amici! Tutto questo è al quanto frustrante. I Campionati nazionali estivi sono organizzati sufficientemente bene, ma probabilmente il numero dei partecipanti è ormai troppo elevato per una manifestazione di massa. Forse sarebbe opportuno introdurre criteri a limitare un po’ la partecipazione (tempi limite, limitazione ai soli 16 tempi, tre gironi con finale dei tempi migliori…), facilitando così prestazioni più qualitative e manifestazioni meno defaticanti.

L’anno scorso fu il Centro Nuoto Bastia ad arrivare al primo posto in classifica ma in qualità di società organizzatrice, cedette il posto, con grande spirito di fair play, all’Aquatic Forvm di Roma che alzò il trofeo con Susanna Sordelli. Centro Nuoto Flaminio e Flaminio Sporting Club (foto in basso), oggi Azzurra Race Team, completarono il podio.

Tutto da vedere per questa edizione che si prospetta a dir poco affascinante!

Clicca qui per la locandina pubblicata su Federnuoto.

                                  Forvm Flaminio 
                                                                        Aquatic Forvum                                                    Centro Nuoto Flaminio (Azzurra Race Team)


Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine