Italiani_Master_Bari_2012_-_1

Italiani Master 2012 della divina provvidenza! Spazio sul podio anche ai master “normali”.

Italiani Master 2012 della divina provvidenza!
Spazio sul podio anche ai master “normali”.

Italiani_Master_Bari_2012_-_1di Paco Clienti.
foto di M. Priore e R. Ferrucci.
Dopo 4 anni di progressi tecnici e tecnologici, dagli Italiani di Palermo 2008 ad oggi, che hanno visto alzare il livello del settore master del nuoto a gradi inarrivabili per chi non è stato un buon agonista in passato, chiudendo ogni porta per accedere al podio di categoria agli “altri” almeno negli ultimi 3 Campionati Italiani, l’edizione di quest’anno che si sta svolgendo a Bari sarà quella della divina provvidenza!

Eh già perché, complice i Mondiali disputati a Riccione e terminati solo 2 settimane fa, molti atleti forti hanno deciso di non prendere parte a questi italiani caldi di luglio, scegliendo il riposo, almeno fino a settembre, con l’inizio della nuova stagione!
E questa condizione particolare che non trova in acqua tantissimi atleti che segnano nuovi record all’ordine del giorno, apre le porte a molti altri buoni master che possono ora sperare di salire su un podio d’elite, quale quello dei Campionati Italiani! Non importa se mancava il grande tizio o caio in categoria, vincere gli italiani è sempre vincere gli italiani e gli annali non ricordano mai chi non c’era, ma chi ha vinto!

Italiani_Master_Bari_2012_-_3Tornando alla cronaca delle gare, se ieri il primo atleta a diventare Campione Italiano è stato un uomo, Alvaro Celi dell’Athena Club Bracciano che ha messo la prima mano sulla piastra segna tempi di questo evento segnando 12’58”15 negli 800 SL e vincendo la cat. M70, la prima donna che nel pomeriggio di ieri ha raggiunto il medesimo risultato è stata Monika Breetsch, M65 della Pol. Comunale Riccione che ha toccato la piastra a 6’44”48, a circa 3” dal suo migliore, attuale record italiano!
Non trova forse troppi stimoli dopo un mondiale fatto ad alti livelli, ma comunque c’è stata ed ha messo ancora una volta la mano davanti a tutte Cristina Tarantino del Circolo Canottieri Aniene che ha vinto la ct. M55 con il crono di 5’16”97.

Un grandissimo plauso va a Raffaella Perrotta del Nuoto Master Terra Jonica che nonostante un fastidioso infortunio che le ha infiammato la cuffia dei rotatori negli ultimi 7 giorni, non è mancata all’impegno in vasca, portando in cassa il 2° titolo italiano pugliese dopo Gigi Cagnetta con gli 800 SL di ieri mattina! La Perrotta è la prima donna pugliese di quest’anno a vincere i Campionati Italiani, portando a casa il titolo M40 con 5’19”04! Segue a 4 decimi la romana Patrizia Giacone della Due Ponti con 5’19”40 e l’altra romana Maria Nunzia Lucariello del Forum Sport Center con 5’24”75.
Bella soddisfazione anche per Elisabetta Nervi del Torino Nuoto che con 4’58”85 porta a casa l’oro della cat. M35.
Anche se non è uno dei suoi migliori crono personali, mette ancora la firma sulle distanze la siciliana Giuseppa Zizzo della Pol. Mimmo Ferrito che segna 4’48”21, vincendo la cat. M30 e segnando il crono più veloce assoluto della specialità! Completano il bel podio M30 Eleonora Tagliaventi della Fanum Fortunae che segna 4’55”78 vincendo l’argento e Manuela Le Grottaglie del San Mauro Nuoto che segna 5’04”78 vincendo il bronzo!

Annotiamo infine i risultati della cat. M25 che vede sul podio un’altra pugliese, Stefania De Bari della Netium di Giovinazzo che segna 5’49”34 guadagnando il bronzo, alle spalle di Eleonora Pumilia della Pol. Mimmo Ferrito con 4’58”30 e Vanessa Pedicini de Il Grillo che si laurea campionessa italiana con 4’57”64.

monica-priore-3

Peccato per l’altra pugliese Valentina Rosati del CUS Bari che arriva ad un passo dal podio con 5’51”67.
In gara ieri pomeriggio anche la guerriera Monica Priore (nella foto a destra), M35 del Sottosopra di Brindisi, autrice di molteplici imprese compiute in vasca ed in mare che l’hanno eletta vera e propria eroina (clicca qui per leggere delle gesta di Monica Priore nell’intervista realizzata per Swim4life).

Com’è andata la tua gara Monica? 
La mia gara non è andata come speravo, ho peggiorato il mio tempo di 7” rispetto al mio migliore fatto ai  Mondiali, ma è stato comunque sufficiente per piazzarmi al 7° posto.
Il crono ha segnato 6’21”16. Come sono state le tue sensazioni?
Le mie sensazioni non sono state buone, si ossigenava male, mi sentivo pensante in acqua, diciamo che l’ho sofferta un pò la gara.
Sei soddisfatta di questa stagione fino ad ora?
Si sono molto soddisfatta, è stato un anno molto particolare con tutta una serie di problemi personali, ma alla fine non posso proprio lamentarmi dei risultati ottenuti sino al Mondiale.
Cosa ti aspetti e cosa cercherai di raggiungere nelle prossime gare di questi italiani? 
Sinceramente dagli Italiani non mi aspetto nulla. Subito dopo il Mondiale mi sono fermata anche con gli allenamenti perchè ero stanca e mi sono iscritta agli Italiani solo perchè erano a Bari ed era un peccato non esserci.
Come trovi questi italiani?

Sono rimasta molto delusa soprattutto dalla temperatura dell’acqua eccessivamente calda. Sembrava un classico meeting, anzi forse nei meeting c’è più gente anche sugli spalti… vedremo nei prossimi giorni cosa accadrà.
Italiani_Master_Bari_2012_-_4Certo che diventa sempre più difficile per te trovare nuove sfide…ogni difficoltà che ti sei posta in termini di gare, l’hai affrontata e vinta! Come troverai ora nuove sfide e nuovi traguardi da raggiungere? 

Mai mettere limiti alla divina provvidenza, il mio cervello è sempre iperattivo, vedrai che dal cappello magico,  tirerà fuori qualche altro obbiettivo!

Un grande in bocca al lupo quindi per Monica. Senza atleti come lei lo sport perderebbe un grande pezzo importante per tutti!

Oggi il programma prevede i 400 SL uomini che sono già in gara stamattina e gli 800 SL donne, in vasca a partire dalle 15.00, con riscaldamento previsto per le 14.00.

La prima giornata di questi di questi Campionati Italiani è stata molto soft, con poche gare e poco pubblico sugli spalti, scoraggiato da un caldo infernale. Sembrano lontani i giorni nei quali gli spalti dello Stadio del Nuoto di Riccione si riempivano all’inverosimile dal mattino fino a notte inoltrata!
Ma aspettiamo i giorni incandescenti di questi italiani, sperando di vedere un buon pubblico ad occupare le tribune e sperando di trovare l’acqua della vasca un tantino più fresca!

I risultati dei Campionati Italiani Master 2012, completi ed aggiornati in tempo reale, possono essere consultati cliccando qui!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights