lago-di-scanno

Campionati Italiani Master Acque Libere, una gara di cuore! Fondo e Mezzo Fondo di scena a Scanno.

Campionati Italiani Master Acque Libere, una gara di cuore!
Fondo e Mezzo Fondo di scena a Scanno.

lago-di-scannodi Paco Clienti.
Sabato 28 e Domenica 29 Luglio si svolgeranno i Campionati Italiani in Acque Libere con le due prove di Fondo e Mezzo Fondo che andranno di scena nel suggestivo Lago di Scanno, situato nel cuore dell’Abruzzo ed originatosi in conseguenza ad una frana staccatasi dal Monte Genzana che ha sbarrato il corso del fiume Tasso in epoca post-glaciale.

Il lago si trova a valle del paese di Scanno ed è il lago naturale più grande della regione, posto a circa 930 metri di quota slm.
Una delle particolarità singolari di questo lago è la forma di cuore che mostra da alcune visuali, come quella che si scorge dal belvedere di Frattura Nuova!

A differenza dei Campionati Italiani di Nuoto Master, giunti al termine della stagione in vasca, le due prove nazionali di Fondo e Mezzo Fondo arrivano nel bel mezzo della stagione Open Water che vedrà diversi altri appuntamenti prima della chiusura del Circuito della stagione 2011/2012, prevista per il 29 settembre con l’ultima gara che si svolgerà a San Michele di Pagana, nei pressi del Comune di Rapallo, per il Trofeo “Le tre Prie” – Coppa Head.
Il cambiamento climatico avvenuto negli ultimi 7 giorni ha concesso una tregua dal caldo soffocante che ha caratterizzato l’inizio di questa stagione estiva, aiutando così la temperatura dell’acqua del lago ad avere una media più adeguata ad una gara.
Ma che tipo di organizzazione dovranno aspettarsi i partecipanti ai Campionati Italiani in Open Water per l’edizione di quest’anno? Ne abbiamo parlato con la Responsabile del Settore Master della FIN e responsabile dell’organizzazione dell’evento, Maria Augusta Sardellitto (nella foto a destra).

Augusta_SardellittoRitornano dunque i Campionati Italiani in Acque Libere a Scanno. Cosa ha influito sulla scelta della località?
Scanno è una località che si è prestata molto bene già nelle edizioni degli anni precedenti. Inoltre il lago di Scanno è uno dei pochi in Italia con Bandiera Blu il che non è assolutamente un dettaglio. Devo dire che anche il Comune si è attivato molto, quest’anno come nelle edizioni precedenti, per l’organizzazione di questo evento al quale tiene molto, quindi la scelta è stata molto facile.

Dopo una stagione master così intensa, con Mondiali e Campionati Italiani giunti al termine di un Calendario fitto di gare, come prevedi questi Campionati Italiani in Acque Libere?
Penso che saranno molto divertenti. Il percorso e la nuotabilità del Lago fanno presagire una bella gara e poi ci sarà un contorno di festa che completerà il quadro.

Quanti partecipanti ci saranno?
Saranno circa 600 le presenze gara tra il Fondo da 5 km e Mezzo Fondo da 2,5 km, con circa 500 iscritti complessivi.

Gare_ScannoCosa dovranno aspettarsi gli atleti all’arrivo una volta terminata la gara?
Dopo il termine della gara da 5 km è stato organizzato un epilogo molto particolare! La premiazione si terrà infatti presso la piazza del paese che sarebbe poi il centro di Scanno, con degustazione ed assaggi dei prodotti tipici, disposti con piccoli stand lungo le vie principali che portano al centro storico. Ci sarà una festa, un brindisi e musica fino alle 21.00! l’appuntamento è a partire dalle ore 18.00 e mancare sarebbe un peccato!

Sarà un evento organizzato sulla falsa riga della festa dei Campionati Italiani di Nuoto Master di Bari che ha riscontrato grandissimo successo?
L’idea è sempre quella di realizzare un evento divertente e coinvolgente per tutti gli atleti Master del nostro Circuito. La festa non sarà come quella di Bari per una sostanziale differenza delle due location, ma sarà comunque un momento di aggregazione interessante.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

A proposito di Bari e dei Campionati Italiani di Nuoto Master, come reputi la riuscita di questo evento?
Credo che sia andato abbastanza bene. Certamente non posso dire di essere stata esaltata dalla manifestazione per ovvi motivi, ma dopo un Mondiale stupefacente come quello di Riccione nel quale tutti hanno speso tante energie, sia noi organizzatori per fronteggiare tutte le difficoltà di gestione di oltre 15.000 iscritti e 30.000 presenze gara, sia gli atleti per la loro grande partecipazione, quello di Bari era il campionato Italiano che ci voleva, con un una buona partecipazione del sud ed un adeguato numero di atleti che ha permesso una buona riuscita delle gare ed una buona accoglienza da parte dell’impianto dello Stadio del Nuoto. Direi che il ristoro è stato all’altezza della situazione e molto valido. La festa è stato l’epilogo della stagione in vasca più bello che potesse esserci ed anche io mi sono divertita molto!

2012-07-15-176

La festa del sabato sera (uno scorcio nella foto a destra) in effetti ha riscosso in effetti un grandissimo successo, forse perché è stata una cosa davvero molto innovativa e che ha coinvolto positivamente un gran numero di partecipanti. È una situazione da studiare e riproporre assolutamente anche negli anni a seguire?
Sarebbe sicuramente nostro piacere organizzare ancora una festa come quella fatta a Bari, ma tutto dipenderà dalla location che ci ospiterà nella prossima stagione. Quello del divertimento è sicuramente un elemento importante da perseguire.

Visto il grande successo che hanno ottenuto anche ai Mondiali Master, fare una battuta sui Campionati Italiani di Pallanuoto Master che si sono svolti il fine settimana scorso a Brescia è d’obbligo! Che tipo di risultato è emerso dall’evento?
I Campionati Italiani di Pallanuoto Master sono stati tecnicamente molto molto belli e soddisfacenti! L’impianto di Brescia ove si sono svolti è bellissimo, con una vasca davvero spettacolare e spazi adeguati ad ospitare un evento del genere. La partecipazione è stata molto buona, con tanto entusiasmo da parte degli atleti. Anche qui il ristoro è stato organizzato e seguito in maniera molto valida.

Pallanuoto_MessinaI Mondiali Master di Riccione hanno indubbiamente aumentato il bacino di atleti coinvolti nel settore Master della Pallanuoto. Hai affermato che si è trattato di un bel campionato anche sotto l’aspetto tecnico. C’era da aspettarselo dopo i Mondiali?
Ti dirò, ci sono state alcune sorprese in quanto erano presenti alcune compagini molto valide che però non avevano preso parte ai Mondiali. C’è stata ad esempio la debacle incredibile dell’Argentario femminile che a Riccione hanno vinto i Mondiali. A Brescia hanno perso contro il Messina (nella foto a destra n.d.r.), squadra  molto ben organizzata, composta da atlete molto precise e professionali.
È stato un torneo di 20 squadre composte da diversi ex atleti nazionali, molto bello ed appassionante da seguire e con risultati avvincenti. C’è stato un ottimo livello di competizione, una buona presenza di grandi atleti e una buona assegnazione di titoli, vinti da squadre provenienti da tutta Italia. L’ho trovato un ottimo campionato ed anche qui c’è stata una bellissima festa con i protagonisti della Pallanuoto, svolta in un locale di Brescia nel quale ci si è divertiti davvero tanto. La Pallanuoto è sempre il mio punto debole ed è la disciplina che riesce a darmi più emozioni tra tutte e quindi, per come sono andati questi Campionati, mi sento molto soddisfatta e contenta!

Aspettiamo dunque l’epilogo della stagione acquatica con i risultati dei Campionati Italiani di Fondo e Mezzo Fondo che si terranno nel prossimo week end.
Ricordiamo che la partenza delle gare è fissata presso lo Stabilimento “La Spiaggetta” sito in Strada Circumlacuale di Scanno, località Acquevive.
Per entrambe le prove il ritrovo con riunione tecnica ed assegnazione del numero di gara è fissato per le ore 9.00, con partenza prevista per le ore 10.30.
Medaglie per i primi tre classificati di ogni categoria, premio speciale per tutti i Campioni Italiani e Coppe alle prime otto Società.
Sia per la prova del Fondo da 5 km che per la prova del Mezzo Fondo da 2,5 km, verrà assegnato un punteggio ai concorrenti calcolato in base al piazzamento nella classifica, come da seguente tabella:

Gara di Fondo – 5 km
Massimo_Milano1 class. 40 punti
2 class. 35 punti
3 class. 30 punti
4 class. 27 punti
5 class. 24 punti
6 class. 22 punti
7 class. 20 punti
8 class. 18 punti
9 class. 16 punti
10 class. 14 punti
11 class. 12 punti
12 class. 10 punti
13 class. 8 punti
14 class. 6 punti
15 class. 4 punti
16 class. 2 punti
dalla 17^ posizione in poi 1 punto

Gara di Mezzo Fondo – 2,5 km
Scanno_Campionati_Italiani_Master1 class. 24 punti
2 class. 21 punti
3 class. 18 punti
4 class. 15 punti
5 class. 13 punti
6 class. 12 punti
7 class. 11 punti
8 class. 10 punti
9 class. 9 punti
10 class. 8 punti
11 class. 7 punti
12 class. 6 punti
13 class. 5 punti
14 class. 4 punti
15 class. 3 punti
16 class. 2 punti
dalla 17^ posizione in poi 1 punto

La tabella punteggi è uguale sia per i maschi che per le femmine.
La classifica finale verrà calcolata sommando, per ogni Società, i punteggi ottenuti da tutti i suoi atleti classificati in ognuna delle due prove del Campionato.

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine