WMG

World Master Games Torino 2013, le non Olimpiadi Master. Intervista a B. Chiavola.

World Master Games Torino 2013, le non Olimpiadi Master.
Intervista a B. Chiavola.

WMG

di Paco Clienti.
Come introdotto con l’articolo della settimana scorsa (clicca qui per leggerlo), dopo il polverone e la grande polemica nata in seguito ad un nostro articolo relativo ai World master Games che si terranno in agosto a Torino, pubblicato circa due mesi fa, nel quale si analizzavano i dettagli dell’organizzazione al fine di dare una corretta informazione sull’evento in conseguenza alla strana corrente pubblicitaria che si è messa in moto, la quale definisce l’appuntamento come “Olimpiadi Master”, pubblichiamo oggi il confronto avuto con Bernardino Chiavola, Consigliere del Comitato Organizzatore dei World Master Games di Torino 2013, società nata senza fini di lucro, con le risposte esatte date alle nostre domande!

Iniziamo subito dalla tassa di iscrizione atleti che varia tra i 115,00 ed i 170,00 euro senza tralasciare il fatto che pagano addirittura anche gli accompagnatori! Si tratta del costo più elevato che ci sia in termini di manifestazioni master. A cosa è dovuto tutto ciò?
I costi sono sicuramente in linea, anzi inferiori, a quelli relativi alle organizzazioni delle precedenti edizioni. Stiamo parlando di un evento che dura dieci giorni, con vari eventi collaterali che si faranno durante i giochi, con spettacoli, intrattenimento, cerimonia di apertura e di chiusura ed altro che si farà durante l’evento sortivo.

Chiedo scusa ma prendo in esempio i Mondiali Master di Riccione 2012, ai quali ci furono diversi eventi concomitanti, una cerimonia di apertura ed una di chiusura e la tassa di iscrizione non superava i 70,00 euro. Inoltre gli accompagnatori non pagavano nulla!
Nel vostro caso si tratta di cifre notevolmente differenti! Come mai?
Ma noi daremo anche un pacco gara che tra gadget e buoni sconto, avrà un valore di 70-80 euro circa.

Mi consenta un’osservazione. Se lei dice che la società che organizza i WMG è senza fini di lucro, perché fare un pacco gara così costoso ed imporlo a chi vuole partecipare all’evento?
Diciamo che in ogni caso il costo elevato è dovuto all’organizzazione e non al pacco gara…
L’atleta in ogni caso si può iscrivere a tre sport differenti e fare quindici competizioni in totale, cinque per ogni sport.
Anche ai Mondiali Master di Riccione si poteva fare una cosa del genere, partecipando a più discipline tra il Nuoto in vasca, le Acque Libere, i Tuffi, il Sincro o la Pallanuoto, ma il prezzo dell’iscrizione variava in base alla scelta degli atleti. Nel settore master l’atleta ha sempre la possibilità di scelta e pagare in base a ciò che desidera fare. Nel caso di Torino 2013 invece, l’atleta che partecipa all’evento e che magari vuole prendere parte alle sole gare di nuoto, deve pagare la stessa cifra di un altro atleta che magari farà più sport, ammesso che ci siano casi analoghi. Sfido infatti a trovare un atleta tesserato come master in più discipline sportive, ma in ogni caso ognuno dovrebbe essere libero di spendere secondo la propria tasca e secondo ciò che vuole fare.

dubbio-clipartCome mai lasciate passare tramite i media che questo evento equivale ad Olimpiadi Master quando le Olimpiadi nel settore Master non esistono?
Ok, condivido. Le Olimpiadi Master non esistono. Il concetto che abbiamo in qualche modo fatto passare è che poiché l’evento è multi sport e si fa ogni quattro anni, ricorda un po’ le Olimpiadi.

Indubbiamente, con certi costi di iscrizione stabiliti, fa comodo che in giro si dica che queste sono le Olimpiadi Master!
Ma no, non è così. Alle persone piace chiamarle Olimpiadi Master.
Ma piacerà a voi semmai! Vi rendete conto che ci saranno tante persone convinte di partecipare ad un’Olimpiade Master quando invece le Olimpiadi Master non esistono? È chiaro che quando una persona vede quei costi così elevati, pensa siano giustificati visto che si tratta di Olimpiadi…

A chi vanno versati i soldi per l’iscrizione atleti?
Al Comitato Organizzatore.

C’è qualche tassa che dovrete voi pagare a qualche Federazione italiana o internazionale?
No. Noi paghiamo i costi organizzativi per tenere gli eventi.

Come mai non si accenna di questo evento su nessun sito ufficiale degli Organismi Federali Internazionali, quali la LEN e la FINA, nè sul sito della Federazione Italiana Nuoto, a differenza degli altri eventi internazionali del settore Master, regolarmente organizzati ed ufficialmente riconosciuti, quali Europei e Mondiali?
Che ci sia un ritardo da parte delle Federazioni nazionali ed internazionali nell’ufficializzare l’evento con riferimenti e link sui propri siti istituzionali, può anche essere, ma questo non vuol dire che l’evento non sia riconosciuto.

Come mai l’International Master Games Association non è collegata all’International World Games Association, né come organismo partner, né come settore Master riconosciuto, così come non è collegata a nessun altro organismo sportivo? Quello che voglio dire è che ogni Federazione nazionale, la LEN e la FINA, riconoscono ufficialmente il settore Master del nuoto ed indicono eventi ufficiali nazionale ed internazionali. Se i World Master Games non sono un evento proposto da un organismo internazionale e l’IWMG non è collegata in nessun modo all’IWGA, che valore ha l’evento di Torino 2013?
Mi chiedo perché non sia il contrario. Chi se ne frega che la IWGA non riconosce l’IMGA!

Mi scusi ma allora che valore internazionale può avere un organismo fine a se stesso? I risultati saranno riconosciuti in caso di record da parte della FINA e della LEN?
Certamente che saranno riconosciuti!

Nella sezione iscrizione atleti non è specificato quali atleti possono partecipare. In altre parole, di quale tesseramento deve essere in possesso l’atleta per prendere parte a questo evento?
Nelle condizioni di partecipazioni c’è specificato che bisogna essere tesserati, avere il certificato medico, essere coperti da polizza di assicurazione, ecc…

Non mi risulta, così come non mi risulta che venga richiesto alcun tesseramento e codice atleta per nessuno sport nella fase di iscrizione!
Poiché vogliamo aprire il mondo dello sport a tutti, accetteremo le iscrizioni di tutti, anche se non tesserati presso nessuna società. Faremo noi un tesseramento provvisorio per far partecipare le persone.

Quindi se io non sono tesserato FIN o comunque sono straniero e non sono tesserato presso nessuna società e voglio partecipare al nuoto, potrò farlo ugualmente?
Si, è così. Si fa un tesseramento provvisorio e si partecipa.

Non osiamo immaginare a questo punto le persone che accetteranno senza controlli di certificati medici regolari, pur di fare numero di iscrizioni!
Speriamo che alla luce di questa intervista siano emersi ulteriori dati per poter fare una corretta valutazione sull’entità dell’evento.
Grande fu il successo per l’edizione australiana del 2009, però guarda caso in Australia non hanno mai detto che si trattasse di “Olimpiadi Master”…giustamente!
Abbiamo approfondito l’argomento solo relativamente al Nuoto, ma assodato che lo stesso non è riconosciuto dalla FINA, è molto probabile che la stessa cosa possa valere per altre discipline sportive in gioco.
Ricordiamo che la FINA riconosce il settore master ed infatti riporta tutti i risultati ufficiali delle manifestazioni regolarmente organizzate. Basta clicca qui per verificare.

dubbioSe l’argomento è ancora dubbio, poniamoci una domanda: i risultati registrati nelle precedenti edizioni che equivalevano a Record del Mondo, sono stati presi in considerazione dalla FINA? Contrariamente a quanto affermato da B. Chiavola, la risposta è no!
Prendiamo l’esempio dell’edizione dei WMG fatta in Australia nel 2009, svolta in vasca lunga, una delle più importanti degli ultimi anni. L’attuale Record del Mondo dei 400 stile libero femminile cat. M35 in vasca lunga appartiene a K. Pipes-Neilsen ed è stato fatto nel 1997 con il crono di 4’26″17. Nei risultati dei World Master Games di Sydney 2009, nei 400 stile libero femminile, Cameron Kirs della Nuova Zelanda vinse la categoria M35 con il crono di 4’25″68 ma questo risultato, così come tanti altri, non è mai stato omologato dalla FINA come Record del Mondo!

I dati sono a portata di mano!

Le chiacchiere evaporano, i fatti restano…

Clicca qui per i risultati del Nuoto nell’edizione dei WMG di Sydney 2009.

Clicca qui per la tabella Record del Mondo secondo la FINA.

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights