Record_Europeo_nella_4x50_stile_della_Waterpolo_Palermo

Report Master della settimana, Record Europeo nella 4×50 stile della Waterpolo Palermo.

Report Master della settimana, Record Europeo nella 4×50 stile della Waterpolo Palermo.
I risultati dei trofei Mayday Master, Rari Nantes Sori e Dolomiti.

Record_Europeo_nella_4x50_stile_della_Waterpolo_Palermodi Paco Clienti
Dopo gli speciali dedicati al 16° Trofeo Master DDS (clicca qui per leggere l’articolo) ed al 12° Trofeo Città di Ravenna (clicca qui per leggere l’articolo), chiudiamo il report master di questa settimana per il Circuito Supermaster FIN con il 2° Trofeo Mayday Master, il 3° Trofeo Rari Nantes Sori ed il 16° Trofeo delle Dolomiti.
Iniziamo subito dalla Sicilia dove si è svolto il 2° Trofeo Mayday Master, manifestazione organizzata dalla società Mayday Italia presso la Piscina Comunale, vasca corta ad 8 corsie che ha visto la partecipazione di 388 atleti in rappresentanza di 26 società. La voglia di gareggiare dei siciliani è sicuramente altissima in quanto questo appuntamento è solo il secondo dall’inizio della stagione, avendo perso le Distanze Speciali di Siracusa, annullate, ed il Trofeo Acquasport di Palermo, non più organizzato. Infatti l’impianto di Taormina non è certamente tra i migliori in cui si possa gareggiare, per come è strutturato e per come è gestito. La vasca ha 8 blocchi di partenza, uno diverso dall’altro, con netta disparità alla partenza a seconda della corsia in cui si capita. Il livello di igiene è da rivedere, con gli spogliatoi ed i servizi igienici spesso sporchi ed il piano vasca praticamente allagato, così come nella scorsa edizione. Particolare raccapricciante, è che l’acqua in esubero sul piano vasca, veniva ributtata in piscina dagli inservienti!  È vero che ci sono ampie tribune, ma per accedere al piano vasca, dalle tribune, è necessario uscire fuori, in strada, e poi rientrare. Quindi le alternative erano quelle di utilizzare i copri scarpe al “modico” prezzo di 50 centesimi di euro cadauno, o le pantofole con le difficoltà che si possono immaginare essendo in pieno inverno, senza dimenticare le difficoltà per gli atleti meno giovani.

Insomma, se una manifestazione deve rientrare nel Circuito Supermaster FIN, dovrebbe garantire certi standard di qualità in tutte le manifestazioni. Dopo il nostro intervento nel quale andavamo a sottolineare che il movimento master siciliano non è in gran salute visti i pochi appuntamenti da calendario, gli eventi persi ed il basso numero di atleti che hanno gareggiato sino ad oggi in questa stagione, il responsabile Regionale della Sicilia ha corretto il tiro inizialmente lanciato, passando dal +75,6% di incremento, dato da noi sottolineato come assolutamente non veritiero, al + 7,5%, basandosi sull’unica manifestazione svolta a dicembre a Palermo. Ci auguriamo che il movimento master siciliano sia sempre maggiore e che possa dire la sua in ambito nazionale offrendo appuntamenti di reale spessore che possano richiamare l’interesse degli atleti di tutta Italia oltre che incentivare i siciliani che sicuramente meritano di più.
Andando alla cronaca della giornata di Taormina, evidenziamo subito la realizzazione di due nuovi primati realizzati, un Record Europeo ed uno Italiano, entrambi messi a segno nelle staffette, dalle formazioni della Waterpolo Palermo. Il primo, quello Europeo, viene stabilito nella staffetta femminile 4×50 stile libero (Giulia Noera, Valentina Salvia, Marina Tagliavia e Paola Uberti nella foto a destra, fonte FIN Sicilia), M200-239, che ha fermato il crono su 2’00″38 e 1.011,05 punti, battendo il precedente delle francesi della AC Boulogne Billancourt con 2’00”52 del 2009! Risultato giunto a sorpresa per le atlete della Waterpolo Palermo che hanno festeggiato il risultato solo una volta negli spogliatoi, dopo aver controllato le tabelle Record Europei, visto che il risultato non è stato subito annunciato dall’organizzazione della manifestazione. In Italia viene cancellato il primato del C.C. Aniene con 2’04”10 del 2010. L’altro primato, Italiano, è stato realizzato dalla mi-staffetta 4×50 misti categoria M200-239 (Giulia Noera e Paola Uberti, insieme a Fabrizio Griffo e Claudio Amoroso)con il crono di 2’06″60 e 988,94 punti con il quale viene cancellato il 2’07”61 del Forum SC del 2012.
2_Trofeo_Mayday_Master_02Le migliori prestazioni assolute della manifestazione sono state realizzate da Valentina Salvia, M55 della Pol. Waterpolo Palermo con 1’19″62 e 966,47 punti nei 100 dorso, con il quale ha sfiorato il Record Italiano detenuto da Susanna Sordelli con 1’19”37 del 2013 e Fabrizio Griffo, M55 della Pol. Waterpolo Palermo con 33″94 e 956,69 punti nei 50 rana.

Annotiamo inoltre alcuni altri riscontri pervenuti tra i miglior risultati della giornata. Nei 50 Stile Libero è Giuseppe Risuglia, M30 della Onda Azzurra a mettersi in evidenza segnando 25″18 e 894,36 punti, affiancato dall’ottimo Fabrizio Griffo che ottiene 27″16 e 937,04 punti. Nei 50 e 100 Dorso domina Oriana Burgio, M35 della Tennis Club Match Ball che chiude le due gare rispettivamente 32″21 e 940,70 punti e 1’08″33 e 947,90 punti.
Bel confronto al femminile nei 200 Stile Libero che vede protagoniste Giuseppa “Ilenia” Zizzo, M30 della Pol. Mimmo Ferrito con 2’15″69 e 929,18 punti, inseguita da Giulia Noera, M45 della Pol. Waterpolo Palermo con 2’18″76 e 953,66 punti e Marina Tagliavia, M50 della Pol. Waterpolo Palermo con 2’23″86 e 943,49 punti, mentre tra i maschi segnaliamo Giovanni Castorina, M40 della Torre Del Grifo con 2’03″81 e 928,84 punti.
Nei 50 Rana  troviamo Sabrina Seminatore, M50 della Pol. Waterpolo Palermo che segna 38″37 e 948,14 punti e Marco Mattia Conti, M50 del CC Ortigia con 33″00 e 943,94 punti.
Nei 100 Farfalla due protagoniste su tutti, entrambe donne, Valeria Corbino, M35 della Serenissima Nuoto con 1’08″44 e 933,81 punti che poi dominerà anche i 50 Farfalla  segnando 30″12 e 951,86 punti e Maria Paola Uberti, M45 della Pol. Waterpolo Palermo con 1’12″68 e 921,44 punti.
Nei 100 Misti svetta ancora Valentina Salvia con 1’19″92 e 958,46 punti sfiorando nuovamente il primato italiano, anche questo detenuto dalla Sordelli, con 1’19”34 del 2012!
2_Trofeo_Mayday_Master_01Infine nei 100 Stile Libero si ripropone in parte il gruppetto dei 200 stile, con Giulia Noera con 1’03″88 e 945,05 punti e Marina Tagliavia con 1’07″14 e 929,70 punti dominatrici al femminile e Giuseppe Risuglia con 54″14 e 926,30 punti migliore tra gli uomini.
La seconda edizione del trofeo Mayday Master va al Centro Sport. Olimp. con 61612,46 punti davanti alla Pol. Waterpolo Palermo con 54584,18 punti e Pol. Mimmo Ferrito con 41842,27 punti.

Clicca qui per i risultati completi del 2° Trofeo Mayday Master

Ci spostiamo al nord Italia, con il 3° Trofeo Rari Nantes Sori, manifestazione organizzata dall’omonima società presso la Piscina Comunale, vasca corta ad 8 corsie nella quale arrivano 362 atleti in rappresentanza di 46 società.

Da mettere subito in evidenza il Record Italiano stabilito in questa manifestazione da Ettore Luigi Boschetti, M60 della Andrea Doria che nei 100 dorso segna 1’12″10 e 966,85 punti cancellando il capolavoro fatto da Claudio Tomasi con 1’13”89 del 2011!
Moltissime le prestazioni di rilievo in questa manifestazione, tra le quali, due su tutte, quelle di Olessia Bourova, M35 della Rari Nantes Sori che nei 50 stile libero segna 26″66 e 988,00 punti (miglior prestazione assoluta della manifestazione) e nei 100 stile libero tocca la piastra a 58″98 e 985,59 punti, sfiorando in entrambi i casi il Record Italiano, tutti e due detenuti da Roberta Crescentini (26”57 nei 50 e 57”98 nei 100 stile).

La miglior prestazione maschile della manifestazione è di Enrico Capitani, M45 della Nuotopiù Academy con 31″09 e 971,05 punti nei 50 ranaNei 100 dorso risultati importanti per Janet Stuart Harmer, M55 della Nuotopiù Academy con 1’28″38 e 870,67 punti e Jacopo Conti, M25 della Uisp Nuoto Valdimag. con 1’01″64 e 896,82 punti. Nei 100 Farfalla si attesta nei migliori risultati Elisa Mammi, M25 della Rari Nantes Camogli con 1’06″31 e 936,21 punti che si ripeterà poi più tardi nei 50 farfalla segnando 29″63 e 946,00 punti. Nei 50 Stile Libero bel duello in cat. M40 maschile, vinto da Andrea Capalbo della Kgo Klab Gest. Opera con 25″23 e 937,38 punti davanti a Igor Piovesan della Rari Nantes Novara con 25″74 e 918,80 punti e tra i migliori risultati compare ancora anche Enrico Capitani con 25″85 e 929,21 punti. Nei 100 Rana due su tutti, Alessandro Borgialli, M40 della Aquatica Torino con 1’09″15 e 924,66 punti e Stefano Pacini, M45 della Rapallo Nuoto con 1’11″38 e 926,87 punti. Nei 50 Dorso è appannaggio di Lara Bianconi, M40 della Nuotopiù Academy con 32″28 e 953,84 punti, con Ettore Luigi Boschetti che sfiora il secondo primato della giornata segnando 33″67 e 933,47 punti, a 2 decimi e 9 dal limite stabilito sempre da Tomasi nel 2010! Nei 100 Stile Libero ha la meglio stavolta Igor Piovesan che segna 55″63 e 932,77 punti davanti al rivale di categoria M40 Michele Pellegrini della Aquatica Torino con 56″97 e 910,83 punti. Segnaliamo in questa specialità anche Silvio Ivaldi, M25 della Nuotatori Rivarolesi con 56″38 e 885,07 punti. Nei 50 Farfalla segnaliamo anche Vlada Bourova, M45 della Rari Nantes Sori con 31″25 e 947,52 punti. Nei 100 Misti è ancora Lara Bianconi ad essere protagonista assoluta segnando 1’08″71 e 979,19 punti, seguita da Vlada Bourova con 1’12″33 e 952,03 punti, mentre tra i maschi segnaliamo Luca Vigneri, M45 della S. Sturla con 1’04″40 e 938,51 punti. Anche le staffette4x50 Stile Libero in acqua, tra le quali segnaliamo la femminile della Rari Nantes Sori, M120-159 con 2’00″87 e 921,65 punti e la maschile della Nuotopiù Academy, M160-199 con 1’48″87 e 900,16 punti come migliori risultati.
il 3° Trofeo Rari Nantes Sori va alla Nuotatori Genovesi che si aggiudicano la vittoria come da pronostico con 67.027,61 punti davanti alla Rapallo Nuoto con 36.518,68 punti e la Genova Nuoto con 32.886,25 punti.

Clicca qui per i risultati completi del 3° Trofeo Rari Nantes Sori

Trofeo_delle_DolomitiChiudiamo questo report master con i risultati del 16° Trofeo delle Dolomiti, manifestazione organizzata dalla società Bolzano Nuoto Master che si è svolta domenica 12 gennaio presso la Piscina “Albert Pircher” di Bolzano, vasca corta ad 8 corsie dove sono giunti 294 atleti in rappresentanza di 33 società. Nessun primato in questa manifestazione, nella quale le migliori prestazioni della giornata sono state messe a segno da Sabina Mussi, M25 della Nuotatori Trentini con 2’29″51 e 946,69 nei 200 misti ed Alexander Placheta, M45 dello SC Innsbruck con 55″02 e 966,19 nei 100 stile libero. Tra le migliori performance della giornata, annotiamo ancora Sabina Mussi con 4’46″21 e 928,30 punti nei 400 Stile Libero, nei quali segnaliamo anche Klaus Huez, M40 della Nuotopiù Academy con 4’21″15 e 938,50 punti, ed Alexander Placheta, M45 dello SC Innsbruck con 27″17 e 956,20 punti nei 50 Farfalla, nei quali segnaliamo inoltre Britta Simonis, M45 della Sg-Rhein-Erft-Koeln  con 34″06 e 869,35 punti. Nei 50 Rana troviamo tra i migliori risultati Erica Fogliata, M35 della Sportivamente Belluno con 38″62 e 858,36 punti ed Heinz Fissneider, M40 della SSV Bozen con 32″00 e 908,44 punti che batte l’esperto rivale di categoria Renè Gusperti della Nuotatori Trentini con 32″18 e 903,36 punti. Nei 100 Dorso l’acuto più forte arriva da Orietta Negri, M60 della Nuotatori Trentini con 1’28″04 e 923,10 punti, mentre tra i maschi si distingue Andrea Maniero, M30 della Master Aics Brescia con 1’01″88 e 904,17 punti. Nei 50 Stile Libero sono diversi i risultati di rilievo da annotare, tra i quali Giulia Cecchinello, M25 della Riviera Nuoto Veneto con 27″96 e 930,62 punti, migliore femminile e Riccardo Franci, M25 della Senigallia Nuoto con 24″48 e 920,34 punti e Klaus Huez con 25″04 e 944,49 punti, rispettivamente miglior tempo e miglior punteggio maschile. Si deve accontentare ancora di un argento Renè Gusperti, alle spalle di Huez con 25″08 e 942,98 punti, mentre tra i migliori punteggi segnaliamo anche Riccardo Tarricone, M50 della Master Aics Brescia con 26″48 e 931,27 punti. Nei 200 Misti, oltre alla Mussi, segnaliamo tra i migliori risultati anche quello di Andrea Maniero con 2’12″01 e 936,44 punti. Nei 50 Farfalla domina Britta Simonis, M45 della Sg-Rhein-Erft-Koeln  con 34″06 e 869,35 punti. Nei 100 Rana segnaliamo Erika Vaccaro, M40 della Nuotopiù Academy con 1’26″04 e 854,37 punti, superata in campo femminile solo in punteggio da Anna Trentini, M45 della Pol. Rari Nantes Trento con 1’28″58 e 864,87 punti, mentre tra i maschi domina Giuseppe Ischia, M65 della Pol. R.N. Trento con 1’30″69 e 874,08. Nei 50 Dorso Valeria Bonetti, M25 della Coopernuoto con 32″95 e 901,06 punti ed Attilio Conta, M45 della Nuotatori Trentini con 32″42 e 848,86 punti fanno la voce grossa. Oltre Alexander Placheta segnalato in apertura, tra i califfi della velocità nei 100 Stile Libero troviamo anche Costanza Ricci, M25 della Senigallia Nuoto con 1’05″22 e 868,14 punti,  Andrea Zanolli, M35 della Amici Nuoto Riva con 55″09 e 926,12 punti e Riccardo Tarricone con 58″45 e 938,07 punti.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

È la Nuotatori Trentini che come da previsioni si aggiudica la manifestazione con 55.200,87 punti, davanti alla Pol. Rari Nantes Trento con 34.253,71 punti e la SS Buonconsiglio Nuoto con 16.796,31 punti, con la SSV Bozen ai piedi del podio con 16.041,90 punti.

Clicca qui per i risultati completi del 16° Trofeo delle Dolomiti

Commenta i nostri articoli sui Social Network.

Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine