Marco_Orsi

Febbraio da muli per gli atleti nazionali, si lavora per gli Europei!

Febbraio da muli per gli atleti nazionali, si lavora per gli Europei!
I Campionati Italiani Primaverili il bivio principale per Berlino, poi il Sette Colli.

Marco_Orsidi Paco Clienti
Febbraio mese di collegiali per gli atleti di interesse del team Azzurro, collegiali che daranno le prime indicazioni sulla nazionale che verrà per affrontare la 32esima edizione dei Campionati Europei Assoluti, in programma a Berlino dal 18 al 24 agosto.
Alcuni atleti, selezionati tra i migliori velocisti, mezzo fondisti e fondisti del momento, sono rientrati da quasi una settimana dal ritiro di oltre 20 giorni organizzato in Sierra Nevada, in condizioni di altura, così da aumentare anche l’ematocrito durante le dure sessioni di allenamento svolte quotidianamente, sia in acqua che in palestra. Il gruppo composto da Luca Dotto (Forestale/Larus), Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna), Matteo Rivolta (Team Insubrika), Michele Santucci (Fiamme Azzurre/Larus), Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica), Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto), Erica Musso (Fiamme Oro/Amatori Savona), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli), Martina Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia), Gabriele Detti (Esercito/Team Lombardia MGM) e Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), ha svolto un duro lavoro di preparazione in vista dei prossimi Campionati Italiani Assoluti Primaverili che si terranno a Riccione dall’8 al 12 aprile, occasione nella quale sarà necessario centrare il tempo limite di qualificazione per gli Europei. Gli atleti sono stati seguiti dai tecnici federali Stefano Morini e Claudio Rossetto, i tecnici Gianni Leoni, Roberto Odaldi e Massimiliano Di Mito, il preparatore atletico Marco Lancissi, il medico Stefano Mattiotti ed il fisioterapista Roberto Crisari.

Sono in fase di rientro Federica Pellegrini (CC Aniene), Filippo Magnini (Team Lombardia MGM) ed Alex Di Giorgio (CC Aniene) che hanno sostenuto un ritiro collegiale svolto tra Flagstaff e Fort Lauderdale in Florida, guidati da Matteo Giunta.

Ed anche Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno), Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno) e Chiara Masini Luccetti (Forestale), guidati da Stefano Franceschi, hanno sostenuto un duro collegiale di tre settimane a Johannesburg.

Fabio_ScozzoliIn questo mese di febbraio non sono mancati nemmeno gli allenamenti specifici per i ranisti Azzurri che dal 5 al 7 febbraio si sono ritrovati a Verona, presso il Centro Federale Alberto Castagnetti, per un raduno finalizzato ai test di valutazione funzionale e biomeccanica, condotto dal Coordinatore Tecnico Scientifico della FIN Marco Bonifazi, dal Diretto Tecnico della Nazionale Cesare Butini, dal Responsabile delle squadre giovanili Walter Bolognani, dal tecnico federale Tamas Gyertyanffy, dai tecnici Andrea Grassini, Andrea Signorelli, Massimiliano Lombardi, Fabrizio Antonelli, Renzo Bonora e Luca Corsetti, dal preparatore atletico Andrea Scattolini, dal medico Andrea Giorgi e per l’area biomeccanica dal responsabile Ivo Ferretti e da Matteo Cortesi. Gli atleti coinvolti in questi test sono stati Lisa Fissneider (Fiamme Gialle/Bolzano), Elisa Celli (Swim Pro SS9), Arianna Castiglioni (Team Insubrika), Michela Guzzetti (Esercito/Aqvasport), Andrea Toniato (Fiamme Gialle/Team Veneto), Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi), Edoardo Giorgetti (CC Aniene), Francesco Di Lecce (RN Torino), Flavio Bizzarri (Forestale), Claudio Fossi (Team Lombardia MGM) e Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi).

Collegiale specifico invece per Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) che dopo aver saltato la stagione invernale a causa dell’infortunio subito con la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro avvenuta a settembre, ha ripreso pienamente l’attività, tornando anche in gara prendendo parte al meeting di Orlando. Scozzoli, insieme ad Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imola Nuoto), agli ordini di Cesare Casella, ha svolto un lavoro specifico per quattro settimane in Florida presso gli Azura Florida Aquatics di Gainluca Aberani, insieme al campione brasiliano Felipe Lima.

Filippo_MagniniSeguito da vicino anche Andrea Mitchell D’Arrigo, con il tecnico Riccardo Pontani della società Aurelia Nuoto che si è recato a Gainsville, presso i “Gators” dell’Univeristà della Florida, per assistere alle sedute di allenamento del giovane Azzurro e concordare con il capo allenatore Gregg Troy, tecnico di Ryan Lochte fino alla scorsa estate, il programma di avvicinamento alle selezioni per i campionati europei.

Da questi collegiali e sedute specifiche di allenamento, verrà fuori la nazionale che prenderà parte alla spedizione tedesca all’assalto dei podi europei!
Nella’edizione 2012 di Debrecen furono 48 gli Azzurri selezionati e furono 18 le medaglie conquistate in vasca, 6 d’oro, 8 d’argento e 4 di bronzo, con Filippo Magnini che fu l’atleta italiano più medagliato con 2 ori e 2 argenti.
In due anni sono cambiati tanti volti nella nazionale che sarà sicuramente nettamente differente da quella vista in Ungheria.
Le qualificazioni saranno aperte fino al limite di quattro atleti per specialità di gara e si terrà conto in ordine di:

  • campioni italiani primaverili 2014
  • atleti che siano autori nelle Finali A dei Campionati Italiani Assoluti Primaverili di prestazioni uguali o migliori di quelle della tabella tempi limite, fino a un massimo di tre nelle gare olimpiche e di due in quelle non olimpiche
  • le staffette che conseguano i tempi limite della tabella tempi limite in occasione dei Campionati Assoluti Primaverili, considerando la somma dei tempi al via realizzati dai singoli componenti nelle Finali A delle relative gare
  • nelle gare con posti ancora liberi, nuotatori appartenenti al progetto Destinazione Rio che abbiano realizzato prestazioni di rilevante valore tecnico durante la stagione

Una eventuale integrazione della squadra, per prestazioni di particolare rilievo tecnico sarà valutata dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico, tenendo conto delle graduatorie internazionali, dei tempi conseguiti durante il 51^Trofeo Sette Colli (13-15 giugno 2014) e di eventuali prestazioni di eccezionale valore tecnico realizzate durante I Campionati Europei Juniores.

dropsTabella Tempi Limite Campionati Europei 2014

50 stile libero, femmine 25.2 – maschi 22.0
100 stile libero femmine 54.6 – maschi 48.7
200 stile libero femmine 1.58.3 – maschi 1.47.5
400 stile libero femmine 4.08.2 – maschi 3.49.0
800 stile libero femmine 8.30.0 – maschi 7.53.0
1500 stile libero femmine 16.15.0 – maschi 15.05.0
50 dorso femmine 28.3 – maschi 24.9
100 dorso femmine 1.00.5 – maschi 54.1
200 dorso femmine 2.10.6 – maschi 1.58.1
50 rana femmine 31.3 – maschi 27.5
100 rana femmine 1.07.9 – maschi 1.00.3
200 rana femmine 2.27.4 – maschi 2.11.0
50 farfalla femmine 26.3 – maschi 23.4
100 farfalla femmine 58.6 – maschi 51.9
200 farfalla femmine 2.09.5 – maschi 1.57.1
200 misti femmine 2.13.0 – maschi 1.59.4
400 misti femmine 4.41.2 – maschi 4.16.0

staffette
4×100 stile libero femmine 3:41.5 – maschi 3:16.0
4×200 stile libero femmine 7:58.0 – maschi 7:14.0
4×100 mista – –

Clicca qui per il sito ufficiale dei Campionati Europei di Nuoto Berlino 2014

Commenta i nostri articoli sui Social Network.

Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights