Dieci anni senza Alberto Castagnetti, il video ricordo di Federica Pellegrini

Lunedì 14 ottobre a Verona si celebrerà una messa nel ricordo del Maestro Azzurro

In certi versi sembra ieri, per altri sembra una vita, ma dieci anni senza il Maestro Azzurro sono di sicuro difficili da digerire. Era il 12 ottobre del 2009 quando il commissario tecnico dell’Italnuoto dal 1987 al 2009 si spegneva all’età di cinquantasei anni nella sua casa di Arbizzano, in provincia di Verona, dove stava affrontando il post operatorio di un complicato intervento chirurgico al cuore.

Alberto Castagnetti ha formato e guidato quella che poi è diventata grazie a lui la grande Federica Pellegrini portandola a conquistare le sue vittorie più importanti. Dal 2006 in poi infatti, sotto la guida di Castagnetti, la Pellegrini ha iniziato un percorso trionfale iniziando dai Mondiali di Melbourne nel 2007 dove vinse il bronzo nei 200 stile libero, preludio alle emozionanti Olimpiadi di Pechino nel 2008 dove vinse i 200 400 stile libero siglando in entrambe il Record Mondiale, risultato che bissò ai Mondiali di Roma nel 2009.

Proprio il capolavoro di Roma 2009, che vide anche l’oro nei 1500 e bronzo negli 800 stile libero di Alessia Filippi, consegnò all’eternità una carriera ricordata con l’inserimento postumo nella Swimming Hall of Fame di Fort Lauderdale, il tempio mondiale del nuoto, avvenuto nel 2013.

Castagnetti è stato fondamentale non solo per la Pellegrini, ma anche per tutto il nuoto italiano condizionandolo e rivoluzionato positivamente per sempre. Da Commissario Tecnico della nazionale di nuoto ininterrottamente dal 1987 al 2009, Castagnetti ha allenato i più forti  campioni italiani della sua era, formando, crescendo e vincendo con tanti, tra cui Giorgio Lamberti, Domenico Fioravanti, Massimiliano Rosolino, Emiliano Brembilla. Con la sua guida, la nazionale Azzurra ha conquistato 4 medaglie d’oro, 2 d’argento e 7 di bronzo alle Olimpiadi portando il nuoto italiano sui gradini più alti del panorama mondiale.

Era una vera e propria icona del nuoto ed è stato maestro di vita per tante generazioni di atleti, diventati esempi e motivo di emulazione per i giovani e per il movimento alimentato nei numeri e nella sostanza. La sua figura è ricordata con la titolazione del centro federale di Verona, in via Colonnello Galliano, e con il premio “Allenatore del’anno”, attribuito da una giuria composta da tecnici, dirigenti, giornalisti ed atleti all’allenatore ritenuto più meritevole della stagione.

La Federazione Italiana Nuoto ha reso noto che Lunedì 14 ottobre, alle ore 16:00, presso la Basilica di San Zeno, a Verona, ne celebrerà la memoria con una messa nel suo ricordo cui parteciperanno le più alte cariche dirigenziali della Federnuoto guidate dal presidente Paolo Barelli e molteplici tecnici ed atleti.

Proprio oggi 12 Ottobre 2019, la Pellegrini ha ricordato il suo “Maestro”, pubblicando sul suo canale Instagram una simpatica video intervista al suo allenatore da lei condotta dalla.

“Videocamera alla mano, feci un’intervista ad Alberto al termine delle gare del Mondiale di Melbourne 2007. Questo video l’ho tenuto sempre e solo con me e l’ho riguardato tante di quelle volte in questi 10 anni, perché mi fa molto ridere e anche perché così non mi dimentico della tua voce. Oggi sono 10 anni che mi manchi…😔😔😔 però si va avanti e oggi ti voglio ricordare ridendo 😁😁😁😂 #semprenelmiocuore 🥰🥰❤️ #Alberto”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.