Pelle

Federica Pellegrini diventa Leggenda, Oro anche nei 200 SL! Scozzoli supremo! Luca Dotto raggiunge la finale dei 100 Stile Libero, fuori Magnini

Luca Dotto raggiunge la finale dei 100 Stile Libero, fuori Magnini

Si temeva per uno stato d’animo turbato per la vicenda con Luca Marin, si temeva di una perdita di concentrazione ed invece, stratosferica e marziana, sono forse gli aggettivi che più si avvicinano a descrivere questa vera campionessa Mondiale, la nostra Federica Pellegrini!
Per chi non l’ha vista in diretta, la finale dei 200 Stile Libero femminile disputata oggi ai Mondiali di Shanghai è vietata ai deboli di cuore! Una scatenata Heemskerk passa velocissima ai 50 metri con la Pellegrini dietro di parecchio anche alla virata dei 100 metri. L’attacco dell’olandese Heemskerk, che aveva già impressionato nelle semifinali, è tambureggiante e prende ancora vantaggio fino ai 150 metri quando Federica Pellegrini ingrana la marcia ed inizia un recupero che è indescrivibile! È capace di risalire per recuperare posizioni ed uno svantaggio che aveva accumulato di almeno 2 metri e mezzo, bruciando letteralmente tutte le avversarie e toccando la piastra per prima, chiudendo una gara che entra nella storia, in 1’55”58, davanti all’australiana Palmer (1’56”04) e la francese Muffat (1’56”10). Alla fine crolla letteralmente la Heemskerk sotto i colpi della nostra Fede, chiudendo addirittura in 7^ posizione con 1’57”63!

pellegrNe è passata di acqua tra le corsie, da quando la Pellegrini non si accorgeva della rumena Potec che le rubava l’Oro dei 200 SL alle Olimpiadi di Pechino 2008. Federica Pellegrini è oggi la prima nuotatrice nella storia a vincere 200 e 400 Stile Libero in due Mondiali consecutivi e con questa impresa mette su un altro tassello pesante per diventare una leggenda! 

Sono contento e sollevato perché in questa gara Federica aveva molte rivali forti – afferma l’allenatore Lucas – non era facile ma Federica ha seguito alla lettera tutto quello che avevamo studiato ed è andata bene, è una grande campionessa!

Gli ultimi due anni non sono stati tranquilli per me – afferma la Pellegrini – fin da quel 12 ottobre 2009. Io e Castagnetti eravamo due anime gemelle, cosa non facile da realizzare, sportivamente parlando. Sono contenta di essere riuscita a confermarmi e vincere ancora.

In casa azzurri c’è un altro pezzo ormai pregiato ed è Fabio Scozzoli che nella finale dei 50 Rana esalta il pubblico e conferma di essere lì, di essere il nuovo ranista dell’Italia e che è pronto alla scalata per conquistare il Mondo! Scozzoli conquista  un Argento con 27”17 che è nuovo Record Italiano, a soli 1,6 decimi dal nuovo campione del Mondo, il brasiliano Da Silva! Van der Burgh deve inchinarsi ancora una volta al nostro azzurro, accontentandosi del Bronzo con il tempo di 27”19. Fuori dal podio l’asso norvegese e campione dei 100 rana, Dale Oen che con 27”43 è solo 5°.scozzoli

Sorprendenti le semifinali dei 100 Stile Libero uomini nelle quali l’australiano Magnussen fila ancora una volta più veloce di tutti, chiudendo la sua gara in 47”90 davanti ad Adrian (48”05) e Cielo (48”34). Nella 2^ batteria di semifinali trova la qualificazione per un pelo il nostro Luca Dotto centrando il 7° posto utile per la finalissima. Fuori a sorpresa Pippo Magnini che nella batteria precedente aveva impressionato con una gran gara, facendo addirittura ipotizzare la
possibilità per il pescarese di conquistare il podio finale.

L’errore che invece mette fuori dalla finale il capitano della nostra nazionale è una virata un po’ incerta che gli fa perdere abbrivio e velocità. “Mi dispiace tantissimo per Filippo – commenta Dotto a fine gara – ci tenevo a fare questa finale con lui perché sinceramente trovo sicurezza quando al mio fianco gareggia anche lui. Sono comunque felicissimo per aver centrato la finale, ci sono arrivato tesissimo ma fortunatamente sono riuscito anche a migliorarmi di molto sul mio personale”.

“Non so cosa mi sia mancato – commenta Magnini – non ero teso, ero tranquillo e sicuro per il buon lavoro svolto per arrivare preparato a questi Mondiali. Avevo calcolato di passare 23” e 24” per arrivare sotto i 48 ma non so cosa sia successo. Penso proprio che il titolo domani si assegnerà con un tempo non lontano da quello che ho fatto nelle batterie eliminatorie. Peccato”.

phelps_2Nei 200 Farfalla sale in cattedra l’atteso Michael Phelps che domina questa specialità ormai dal 2001! Michaelone tiene la testa della batteria dall’inizio con prepotenza, passando velocissimo già ai primi 50 metri e chiudendo in 1’53”34 davanti al nipponico Matsuda con 1’54”01. Bronzo per il cinese Peng Wu che tocca la piastra a 1’54”67. Bella rivincita per Phelps che quindi centra l’Oro nella “sua” gara a dispetto delle tante critiche ricevute negli ultimi tempi che lo accusavano di non essere più il nuotatore vincente di una volta.

Fuori la Belmonte Garcia dai 200 Farfalla femminile. Si giocheranno la finale Jemma Lowe (2’06”30), la Hoshi (2’06”65), la Liu (2’06”69), la Gandy (2’06”73), la Jakabos (2’06”77), la Schipper (2’06”93), la Liuyang (2’06”99) e la Rice per il “rotto del costume” con l’ultimo tempo utile (2’07”32).

Non c’è pausa ma poco tempo per tirare il fiato dopo i 200 Farfalla, perché Phelps è di nuovo in vasca per le semifinali dei 200 Misti dove realizza un ottimo 1’57”26 che gli consente di entrare in finale con il 2° tempo assoluto dietro il compagno di nazionale USA Lochte (1’56”74).

da_silvaSi ferma in semifinale il Setterosa azzurro, sconfitta per 14-11 nella semifinale contro la Grecia. È stato comunque un grande mondiale per le nostre azzurre della pallanuoto che si giocheranno ora la finale per il terzo e quarto posto.

I mondiali vanno avanti e c’è ancora da sognare con i nostri azzurri!

Per i risultati completi dei Mondiali di Shanghai 2011 clicca qui! 

Clicca qui per il sito ufficiale dei Mondiali di Shanghai 2011!

Per seguire le gare in diretta clicca qui!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights