Lochte

Stati Uniti in cattedra ma la Cina prende il largo! Lochte ancora protagonista

Stati Uniti in cattedra ma la Cina prende il largo
Lochte ancora protagonista

LochteAltra gara, altra medaglia per lo statunitense Ryan Lochte che si conferma il “mattatore” di questi Mondiali di Shanghai con 3 Ori all’attivo su 3 gare individuali, dominatore assoluto sulla distanza dei 200 metri, per la quale compete sullo Stile Libero, sul Dorso e Ranfagnisui Misti dove ieri ha segnato anche il nuovo Record del Mondo! C’è poco da raccogliere per gli avversari che lo incontrano sulla strada, compreso il compagno di squadra Michael Phelps che non è di certo l’ultimo arrivato. Lochte impressiona per la sua impassibilità di espressione prima di una finale, per la sua singolare subacquea ma soprattutto per la scioltezza con la quale nuota in velocità e distanzia gli avversari di batteria! Impensabile tenerlo anche nella gara di oggi, i 200 Dorso che lo vedono vittorioso in 1’52”96 davanti al giapponese Irie con 1’54”11 e l’altro statunitense Clary con 1’54”69. Ottima gara per il nostro Sebastiano Ranfagni (nella foto a destra) che chiude in 1’57”49 che però non lo portano oltre il 7° posto.

partenzaMa facciamo un passo indietro: la giornata a Shanghai si è aperta con le batterie eliminatorie della gara dei 50 Stile Libero, con i nostri Marco Orsi e Luca Dotto impegnati per raggiungere un sogno che si chiama finale! Migliore tempo assoluto per l’accesso in semifinale per il brasiliano Cielo ed anche i nostri azzurri si comportano bene con Marco Orsi che segna il crono di 22”16 e Luca Dotto che ferma il tempo a 22”25, valevoli rispettivamente per il 7° e 12° tempo, utili per l’accesso alle semifinali che non riescono
ad agguantare il canadese Hayden ed il francese Bousquet in netta discesa ormai da tempo. Al penultimo round però perdiamo Orsi che con il tempo di 22”13 si piazza solo 11° non trovando la qualifica per la finale che sarà stellare con i brasiliani Cielo (21”79) e Fratus (21”76), lo statunitense Adrian (21”94) ed il nostro Luca Dotto (21”97) che sulla carta si contenderanno il podio anche se non sono da sottovalutare l’ungherese Takacs ed il francese Alain Bernard!

podio_100_SL_femmLa finale dei 100 Stile Libero femminile è al quanto esaltante ed infatti trova due Campionesse del Mondo alla fine, la danese Ottsen e la bulgara Herasimenia che chiudono in 53”45 davanti all’olandese Kromowidjojo che si deve accontentare del Bronzo con il tempo di 53”66 (foto a destra).

Sbalordisce la giovane americana Melissa Franklin nelle semifinali dei 200 Dorso femminile nelle quali stabilisce il miglior tempo di qualifica gyurdaper la finale con 2’05”90, ipotecando l’Oro!

Verso fine giornata si assiste ad una spettacolare finale dei 200 Rana con l’asso di sempre della specialità, il giapponese Kitajima che deve passare lo scettro ed abbassarsi all’estro e la freschezza dell’ungherese Gyurta (nella foto a sinistra) che negli ultimi 5 metri, aggancia Kitajima, prende la testa della gara e conquista di prepotenza il titolo di Campione del Mondo con 2’08”41! Argento quindi per Kitajima che chiude in 2’08”63 e Bronzo per il tedesco Vam Lehn con 2’09”06.

USALa giornata si chiude con la staffetta della 4×200 Stile Libero nella quale troviamo anche i nostri azzurri impegnati con Maglia, Magnini, Pizzamiglio e Belotti. Germania e USA partono fortissime con le prime frazioni lanciate da Biederman e Phelps mentre invece è incerta la partenza di Gianluca Maglia in netto ritardo su tutti. Al cambio dei primi 200 metri sono sempre Germania e USA che si contendono il primato con gli USA che però ingranano una marcia in più ai 350 metri, staccando la Germania che perde anche il 2° posto al cambio dei 400, a vantaggio della Francia. Pippo Magnini per noi in 2^ frazione recupera qualche metro limitando i danni ma ormai il podio sembra imprendibile. La terza frazione è tutta da vedere con la Francia che sale in cattedra e si porta in testa davanti agli USA e la Cina che recupera posizioni superando la Germania in 3^ posizione. L’ultima frazione è una grandissima sfida con Ryan Lochte per gli USA e Fabien Gilot per la Francia che sono chiamati agli straordinari per aggiudicarsi il titolo. Testa a testa tra i due che sembrano sullo stesso livello ma alla virata dei 750 metri Lochte se ne va e stacca nettamente il francese di almeno 2 metri, esaltando il pubblico e portando il titolo di Campioni del Mondo agli USA in 7’02”67! Tutti gli altri sono ormai lontani decine di metri ma è la Cina che prende il Bronzo con 7’05”67. Crolla la Germania che arriva 4^ in 7’08”32 e finiamo ultimi noi italiani in 7’12”96 riscontrando di avere molto da migliorare in questa specialità.

vascaUn pizzico di delusione per il Setterosa che ha fatto un Mondiale eccezionale ma che perde la medaglia di Bronzo contro la Russia che ci supera per 8-7, riuscendo a mantenere questo risultato per tutta la parte finale della partita. Oggi la finale tra Cina e Grecia.

La Cina prende il largo nel medagliere nel quale figura 1^ con 33 metalli conquistati, davanti a USA con 21 e Russia con 17. Italia attualmente al 7° posto con 7 medaglie.

Appuntamento a domani con altre gare interessanti e dal risultato finale incerto. Italiani davanti ai monitor per assistere alla finale di Pallnuoto del Settebello che ci vedrà opposti alla Serbia ed attesa anche per Mirco Di Tora impegnato nei  50 Dorso, Pizzetti e Platrinieri impegnati con i 1500 Stile Libero, la staffetta 4×100 Misti femmine e la finalissima di Luca Dotto nei 50 Stile Libero!

Forza azzurri!!!

Per i risultati completi dei Mondiali di Shanghai 2011 clicca qui! 

Per seguire le gare in diretta clicca qui!

Clicca qui per il sito ufficiale dei Mondiali di Shanghai 2011!

Paco Clienti

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights