celio

Risultati Nuoto Master spettacolari con solo due trofei! Bastano il 3° Memorial Brunelleschi e il 9° De Akker Team ASI

Risultati Nuoto Master spettacolari con solo due trofei!
Bastano il 3° Memorial Brunelleschi e il 9°
De Akker Team ASI

celioA quasi 3 anni dalla sua scomparsa si è disputato in questo week end a Roma il 3° Memorial Brunelleschi in vasca da 25 mt. manifestazione organizzata da Sport  Show in onore e ricordo di Celio Brunelleschi (nella foto a destra), scomparso il 24 Novembre 2008 all’età di 80 anni.

Mi sembra doveroso spendere qualche parola a riguardo di Celio Brunelleschi. È stato uno dei più grandi atleti agonisti Italiani della storia del nuoto. Detentore dei titoli italiani vinti nel dopo-guerra, nel 1947 e nel 1948, rispettivamente nei 200 stile libero e nella staffetta 4×200 stile libero, fu il primo atleta a raggiungere il tempo del minuto netto sui 100 stile libero. Una volta terminata la carriera agonistica, Brunelleschi diventò allenatore. È stato inoltre il padre del movimento del Nuoto Master in Italia. A dispetto dell’età ormai avanzata infatti, è stato dal 1983 fra gli animatori del settore master che lo ha visto protagonista fino all’ultimo quasi, dove continuava imperterrito a nuotare migliaia di km in acqua al cloro, confezionando vittorie e collezionando record. La Rari Nantes Florentia è stata tra le società più affezionate al mito Brunelleschi che ha dato tantissimo anche all’Aniene di Roma. Da master, ha espresso tanto in acqua e fuori, con il suo giornalino “Master’s news” in tempi in cui la comunicazione in tempo reale ed internet erano solo un’immaginazione del futuro. C’è chi nell’ambiente, afferma che con la scomparsa di Brunelleschi, il movimento

master abbia perso il suo “ideatore”. E l’onore a Brunelleschi è stato assolutamente portato in alto con la terza edizione del suo Memorial nel quale circa 650 atleti hanno dato vita a gare spettacolo e regalato grandi risultati, caduti come pioggia.

Manuel Ciurli, M25 della Canottieri Tevere Roma, ha vinto i 50 Dorso di categoria con il tempo di 26″35 pari a 966,60 punti, conquistando il R.I. che era di Munno Raffaele con 26”95 del 6 marzo 2011.

soroI 200 SL M35 se li aggiudica Massimiliano Eroli del Circolo Canottieri Aniene, fermando il crono su 1’54″49 pari a 991,53 punti, miglior risultato tabellare maschile del trofeo e vicinissimo al R.I. di Lococciolo di 1’54”26 del 22 novembre 2009, fatto con costumone super tecnologico!

Due prestazioni maiuscole di Monica Soro, M40 dell’Olimpia Fitness Ssd (nella foto a sinistra): si conferma tra le più forti della categoria in Europa, vincendo i 100 Misti in tempo record di 1’07″35 totalizzando 1.010,54 punti  e fa cadere uno storico Record Italiano del 2006 nei 50 SL con 27″52 che valgono 976,02 punti, cancellando Daniela De Ponti e il suo 27”55 del 2006!

Mario Spagnoli, M25 dell’Us Vis Nova, si conferma tra i migliori mististi d’Italia confezionando un 1’00″73 pari a 930,84 punti, ad un soffio dal R.I. di Nicola Tucci, fermo a 59”16 dal 2007, quando ancora c’erano i costumoni!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

CrescentiniSi rivede Roberta Crescentini, M35 della Larus Nuoto (nella foto a destra), tra le protagoniste assolute della scorsa stagione. La Crescentini centra subito il tempo da R.I. nei 50 SL con 26″97 pari a 992,21 punti e migliora di poco il suo già R.I. dello scorso anno nei 50 Farfalla, portando il limite ora a 28″79 che valgono 1.003,82 punti, miglior punteggio femminile del trofeo!

Impossibile non notare anche in questo week end Francesca Santini, nuovo asso M25 del Nantes Ostiensis che con 27″57  pari a 952,48 punti nella gara dei 50 SL, va ancora una volta vicina al R.I. di Monica Benvenuti, fissato a 27”18 nel lontano 2003!

Ottimi anche i risultati di Liana Corniani, M55 dell’Aquatic Forum che vince i 50 Rana con 40″79 pari a 957,10 punti ed i 100 misti con 1’23″42 pari a 935,75 punti.

Da annotare anche la bella sfida dei 200 stile libero categoria Master 45, nei quali il podio si è formato sul filo di lana: Marco Tenderini del Flaminio Sporting Club si aggiudica la vittoria con 2’03″65 pari a 953,74 punti, davanti ad Antonello Laveglia dell’Aquatic Forum che tocca la piastra a 2’04″72 pari a 945,56 punti e Gianluca Sondali del C.C. Aniene con 2’05″11 pari a 942,61 punti. Tenderini si prende l’Oro anche dei 50 Farfalla con 28″07 pari a 932,31 punti.

Nei 200 stile libero M55 si vede un Marcello Guarducci in grande spolvero. L’atleta della Due Ponti, ex agonista di rilievo, chiude in 2’12″37 pari a 952,56 punti.

I 200 SL sono da annotare ancora per il ritorno in gara di Samuela Magnelli che esordisce con la nuova squadra del C.C. Aniene vincendo la cat. M30 con 2’14″45  pari a 938,71 punti.

È vero che i risultati del Brunelleschi sono stellari, ma nei 50 farfalla  M25 c’è qualcosa che non torna: Manuel Ciurli del Canottieri Tevere Roma risulta vincitore con il tempo di 21″69 pari a 1.124,02 punti che sarebbe Record del Mondo della categoria Assoluti, scavalcando il WR di 21”80 del tedesco Deibler…  

Si aggiudica il trofeo il Flaminio Sporting Club con 70.284,84 punti, facendosi rispettare in gran parte delle gare individuali e anche nelle staffette della 4×50 SL. Clicca qui per i risultati completi.

Sicuramente sono di meno i risultati eclatanti ma non per questo si vede meno spettacolo in occasione del 9° Trofeo De Akker Team ASI di Bologna in vasca da 25 mt. al quale prendono parte quasi 700 atleti.

La più veloce dei 50 farfalla femminile è un U25, Zeudi Perna con 32″09 ma lo spettacolo c’è anche per la conquista dell’oro della cat. M35 dove Anna Bettelli della Civaturs De Akker, vince con 36″03 pari a 802,11 punti, davanti a Samantha Bardelli del AICS Master Brescia che tocca la piastra dopo 5 centesimi di secondo!
Stesso spettacolo si vede per il podio M30 maschile, tutto conteso da atleti del CN UISP Bologna: Luca Ballestri vince la categoria con 28″80 pari a 847,57 punti, arrivando prima di Domenico che tocca la piastra ad un solo centesimo di secondo dopo il compagno di squadra e Simone Donini che ferma il crono a 28″91! Il più veloce in assoluto dei 50 Farfalla è ancora un U25, Federico Pozzetto del Delfino 93 con 27″50.

Tra i migliori assoluti del trofeo si nota Andrea Florit, M50 del Rovigo Nuoto che vince i 50 Rana con 32″83  pari a 950,35 punti, ad 1” dal suo R.I. dell’anno scorso. Non scherza nemmeno Silvia Parocchi, M45 del Molinella Nuoto che si mostra già in forma mondiale vincendo i 50 Dorso con 32″22 pari a 997,21 punti, ad 1 centesimo esatto dal R.E. registrato lo scorso anno e i 100 Misti in 1’10″02 pari a 988,15 punti!

Risultato da brividi horror nei 50 Dorso maschile della cat. M60: Pietro Colucci del Chiavari N. registra il tempo di 47″52 che equivale a 666,67 punti!

Tra i più veloci dei 50 SL si legge il nome del solito Enrico Capitani, M45 del D.N. Pontedera con 25″74 pari a 920,75 punti ma il più veloce assoluto è anche in questo caso un U25, Nicola Morelli, anche lui del Delfino 93, che ferma il crono a 24″07.

Nella classifica Società ci sono 8 emiliane nelle prime dieci classificate e le altre due sono toscane. La vittoria va al CN UISP Bologna. Clicca qui per i risultati completi.

Paco Clienti

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights