1

Record stratosferici e voglia di Mondiali!

Risultati sorprendenti tra Roma, Vicenza e Vimecarte. Tornano le Distanze Speciali in Campania.

1I mondiali Master di Riccione 2012 hanno evidentemente incentivato non di poco il movimento master italiano, trovando tantissimi ulteriori tesserati in questa stagione, tanti dei quali ex agonisiti in cerca evidentemente di un podio Mondiale!
Piacevole successo del 1° Memorial P. Costoli che accoglie circa 630 atleti ed anche se gli spazi ridotti a bordo vasca non sono stati favorevoli per assistere alle gare, ci sono state prestazioni davvero eccellenti da apprezzare e considerando che siamo ancora ai primi mesi di Circuito e si gareggiava in vasca lunga, è grasso che cola! 

Bella sfida fatta in casa Rari Nantes Aprilia per i 200 Misti cat. M30 uomini, vinta sul filo di lana da Marco Priori  che con 2’29″62, 860,11 punti, batte il compagno Diego Giorgini che ferma il crono su 2’29″99, 857,99 punti.
Spettacolo anche nella gara dei 50 Stile Libero dove nella cat. M35 è la siciliana Rosaria Cassaro della Polisportiva Waterpolo Palermo che si aggiudica la vittoria finale con 29″23, 921,31 punti, superando di un soffio le buone prestazioni delle due romane Paola De Angelis del Flaminio Sporting Club che tocca la piastra a 29″35, 917,55 punti ed Elena Alberghini dello Zero9 che chiude in 30″84, 873,22 punti.
Nei 50 SL è ancora lotta sui centesimi di secondo per aggiudicarsi la vittoria: nella cat. M25 è conquistata da Andrea Dicandia del Salaria Nuoto, in 26″30, 890,49 punti che supera Michele Malvaso della Polia Sporting Village con 26″41, 886,79 punti e Riccardo Sarra del Fonte Roma Eur con 26″95, 869,02 punti. Nella cat. M30 trionfa Bernardo Sala del Centro Nuoto Bastia, con 25″86, 899,46 punti che batte in ordine Fabrizio  Vannarelli del Salaria Nuoto che chiude in 25″95, 896,34 punti e Andrea Barisiello del Tuscolano che chiude in 26″81, 867,59 punti. Fuori dal podio Riccardo Menecali del Centro Nuoto Bastia, nonostante il buon 27″13 che vale 857,35 punti.
Continua a fare sul serio Marcello Guarducci, classe 56’ della Due Ponti che rispetto alla scorsa stagione pare abbia ingranato una marcia più veloce! Vince i 50 SL della cat. M55 in 26″90 totalizzando 960,22 punti, a circa 2 decimi dal R.I. del 2009 di Stefano Dieterich!
Tra un impegno e un altro, il responsabile dell’organizzazione Patrizio Napolitano del Salaria Nuoto trova anche il tempo di fare le sue gare, trovando un buon 2° posto nei 50 SL M60  con 33″22 che vale 813,97 punti. Vince Claudio Tomasi del Flaminio Sporting Club con 31″17 che vale 867,50 punti.
Bella prova nei 50 Dorso di Francesco Pettini, M45 dell’Aquatic Forum che vince con 31″16 totalizzando 924,90 punti. Non è da meno Alessandro Bonanni, M45 del Vis Nova con 31″70, 945,43 punti e Claudio Tomasi, M60 del Flaminio SC con 35″30, 925,21 punti, seppur lontano dal suo 33.91 da R.I.
2Spettacolo e sfide avvincenti nell’ultima batteria dei 400 Stile Libero donne: testa a testa tra Samuela Magnelli, da quest’anno con i colori della Canottieri Aniene, che con 4’51″22 (932,46 punti) stacca definitivamente verso la fine della gara la sua “inseguitrice” Barbara Grillo, M40 della Due Ponti che chiude in 4’53″73 (945,36 punti). Dall’altro lato della vasca sono Cristina Tarantino della Canottieri Aniene e Susanna Sordelli dell’Aquatic Forum che si contendono il primato della cat. M55. Gara gestita alla grande dalla Tarantino che lascia campo alla Sordelli per oltre 300 metri, per poi attaccare e affondare il colpo negli ultimi 100. Chiudono rispettivamente in 5’16″58, (987,21 punti) e 5’19″59 (977,91 punti).
Le due M55 si danno battaglia anche nei 100 Dorso ed è ancora la Tarantino ad averla vinta con 1’23″76 (949,02 punti) contro 1’24″44 (941,38 punti) della Sordelli.
Stesso spettacolo anche per i 400 SL uomini. Ecco l’ordine d’arrivo dell’ultima batteria: Marco Tenderini, M45 del Flaminio SC chiude in 4’27″62 (964,69 punti), a 6 decimi dal R.I. di Bernardo Bordonali del 2006, Ronald Hernandez Perez, M35 del Latina Aquateam chiude in 4’31″00 (933,03 punti), Antonello Laveglia, M45 dell’Aquatic Forum chiude in 4’34″29 (941,23 punti) e Valerio Sciannamea, M55 dell’Aquatic Forum chiude in 5’00″41 (924,30 punti).
Nei 50 rana femminile sale in cattedra Popova Albena del Centro Nuoto Bastia che con 37″55, pari a 1.002,40 punti, stabilisce il nuovo primato Europeo M50, scalzando la spagnola Dolores Balbuena con 37”61 fatto proprio agli Europei di Cadiz nel 2009! In Italia cancella invece il R.I. del 2009 di Liana Corniani che era di 39”11 che intanto centra una prestazione non male nei 50 Rana con 40″76, pari a 970,56 punti e vicina al suo R.I. M55 di 40”33. Si aggiudicano le targhe in memoria di Sergio De Gregorio e di Luciana Massenzi per le migliori prestazioni dei 400 SL maschi e 100 Dorso femmine, Marco Tenderini  con 4’27″62, 964,69 punti e Cristina Tarantino con 1’23″76 e 949,02 punti. Migliore prestazione assoluta del trofeo è quella Europea di Popova Albena del Centro Nuoto Bastia che con 37″55 nei 50 Rana, pari a 1.002,40 punti, si porta a casa una targa in memoria di Antonio Viola, consegnata dall’allenatore del Salaria nuoto, Francesco Viola. Vince il trofeo l’Aquatic Forum con 27.739,76 punti, di poco davanti agli umbri del Centro Nuoto Bastia con 27.690,93 punti ed il Flaminio S.C. con 26.723,85 punti.

Al 4° Trofeo Sisa Master di Vicenza in vasca da 25 mt. arrivano circa 680 atleti master. Tra le prestazioni interessanti, troviamo sicuramente quella di Monica Corò  dello Stile Libero SR che con 34″56 nei 50 Rana stabilisce il nuovo primato mondiale M50, totalizzando 1.069,44 punti e cancellando dalle tabelle dei Record Master l’Australiana Jenny Whiteley che conserva il 35”61 Mondiale dal 2009, la Tedesca Hilbig Dagmar che conservava il 36”65 Europeo dal 2010 e ancora la Corniani, con 39”01 del 2010 per l’Italiano. Non ancora appagata, la Corò si prende anche il nuovo Record Italiano dei 100 Misti, cancellando l’1’17”69 di Laura Gorgerino del 2007 e fissando il nuovo limite a 1’15″37 totalizzando 967,76 punti!
Bella prova di Mirko Cecchin, M25 del Gymnasium Spili che chiude i suoi 50 Rana in 29″57, 954,01 punti, a circa 1” dal R.I. del 2009 di Ferrante e vince i 50 SL in 24″14 pari a 935,38 punti, sempre a circa 1” dal R.I.
Si fa rispettare come sempre Andrea Florit, M50 del Rovigo Nuoto che vince la categoria dei 50 Rana con 32″95, 946,89 punti e dei 100 Misti con 1’06″77 e 942,94 punti.
Ottima prova nei 100 SL di Marco Sacilotto, M25 del Gymnasium Spili che chiude in 53″87 pari a 927,05 punti e poco dopo raddoppia nei 100 Misti in 1’01″14 per 924,60 punti.
Spettacolo nei 200 SL, con tanti ottimi risultati, tra i quali: Davide Freschet, M25 del Ranazzurra Coneglia, chiude in 2’00″37 con 923,49 punti, Alessio Morellato, M30 del Montenuoto con 1’59″74 e 933,02 punti e Roberto Brunori, M45 dello Sport Management con 2’05″92 e 936,55 punti.
Bella prova di Fabio Calmasini nei 400 Misti M40 che chiude in 4’44″78 e 977,46 punti. Da segnalare anche la prova di Gaetano Delli Guanti, M50 del Natatorium T. che vince i 200 Rana di categoria in 2’44″65, pari a 939,39 punti.

Allo storico Trofeo Città di Vimecarte giunto alla 29^ edizione, arrivano oltre 900 atleti che danno vita a tantissime gare da ottimi risultati. Tra i tantissimi ne citiamo qualcuno: Mauro Cappelletti, M45 dell’Ice Club Como chiude i 200 Farfalla in 2’18″89 con 953,13 punti, Monica Giovanna Rubini, M50 del Teres C. Lecco vince i 50 Dorso in 33″46 e 960,25 punti, 4Igor Piovesan, M35 della RN Novara vince gli 800 SL con 8’42″72 pari a 974,19 punti.
Si rivede Massimiliano Gialdi, M40 del Bergamo Swim Team che vince i 200 SL con 2’02″35 pari a 939,93 punti.
Un podio di tutto rispetto nei 100 dorso maschile Categoria  M50: Dario Bertazzoli dell’AICS Master Brescia vince con 1’05″73 pari a 948,88 punti, mettendosi alle spalle Gianni Stefano Bertoli dell’NC Milano con 1’07″53 pari a 923,59 punti e Paolo Felotti Master dell’AICS Master Brescia con 1’09″08 pari a 902,87 punti.
Valeria Vergani del Pratogrande Sport fa le prove generali per realizzare il nuovo Record Europeo 800 Stile Libero M40 e intanto straccia il suo R.I. dell’anno scorso, cancellando il 9’29”30 e scrivendo il nuovo tempo di 9’19″15, pari a ben 1.019,06 punti e di poco lontano dal 9’16”07 Europeo del 2008 della Svizzera Picard! Non male anche la 2^ Daniela Sabatini del Team Insubrika con 10’18″66, pari a 921,04 punti.
Bernardo Bordonali del Verolanuoto lima leggermente il suo R.I. degli 800 SL M50 fissando ora il limite a 9’22″52 pari a 981,03 punti.
Non ancora al meglio Andrea Toja. L’M45 del Cinisello vince i 50 Farfalla con 27″55 pari a 949,91 punti e i 100 Misti in 1’05”52 pari a 924,60 punti.
Antonino Trippodo dei Nuotatori Milanesi vince i 200 Dorso M35 con 2’09″97 pari a 971,61 punti, avvicinandosi di circa 1” al R.I. M35 fissato da Lococciolo nel 2009.
Si conferma alla ribalta della Rana Ennio Franco, M35 della RN Saronno che vince i 50 Rana in 31″77 pari a 906,83 punti e i 100 in 1’08″17 pari a 927,68 punti!
5Ma i 100 Rana  maschile regalano tantissimi altri grandi risultati e spettacolo: nella categoria M25 è Mauro  Zanetti dell’AICS Brescia che vince in 1’06″98 pari a 925,50 punti, battendo l’ottima rivalità di Massimo Brigo della RN Saronno con 1’08″00 pari a 911,62 punti ed Enrico Carnemolla de La Wellness con 1’08″25 pari a 908,28 punti; Fabio Cavalli della Milano Nuoto Master, domina la M45 con 1’10″47 pari a 945,37 punti e vince anche i 100 SL con 1’00″37, pari a  885,70 punti. Stesso spettacolo lo regala Montini della Tibidabo, vincendo i 100 Rana M40 con il tempo più veloce in assoluto del trofeo, 1’04″98 pari a 989,07 punti e come Cavalli, vince anche i 100 SL  ma con 54″16, pari a 960,12 punti! La Rari Nantes Saronno (nella foto dell’organizzazione del Vimecarte) a sinistra porta a casa la vittoria grazie ai 391.143,37 punti totalizzati secondo il metodo di conteggio “Anelli”, deciso dall’organizzazione per il trofeo, davanti al Cinisello con 299.139,31 punti.

Ultima nota della settimana sul repot master: tornano le Distanze Speciali! In questo week end si sono disputate quelle della Campania a Napoli con discreti risultati e sono state fissate all’8 Dicembre quelle del Lazio. Evidentemente i malumori per la mancanza di questi trofei speciali si è sentita nei vari Comitati Regionali che hanno provveduto a far in modo che questo classico appuntamento master non venisse a mancare.

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights