masters_champs2_1

Mondiali Master, la resa dei conti si avvicina! Dopo i numeri folli, si aspetta la start-list.

Mondiali Master, la resa dei conti si avvicina!
Dopo i numeri folli, si aspetta la start-list.

masters_champs2_1di Paco Clienti.
click here to English version. 

C’è stato grande fermento in questi ultimi giorni che precedono l’inizio dei Mondiali Master 2012 che andranno di scena allo stadio del Nuoto di Riccione dal 9 al 17 giugno.  Grande attesa, curiosità ed euforia, ma anche grande stupore da parte dei partecipanti per il cambio del programma apportato per le gare in Open Water! Ebbene si, la gara in Acque Libere di 3 km che si sarebbe dovuta svolgere nella giornata di domenica 17 giugno come da programma, è stata divisa in due step gare. Il primo step si terrà sabato 16 giugno e vedrà impegnati in gara gli atleti maschi e femmine per le categorie da M40, che partiranno nella prima ondata, agli M25 che chiuderanno con l’ultima ondata; la domenica 17 giugno si terranno le gare di tutti gli atleti maschi e femmine per le categorie dagli M85 agli M45.
In molti sono andati in subbuglio per questa variazione che in effetti, senza fare alcuna analisi né considerazione ad ampio raggio, e quindi guardando esclusivamente le proprie esigenze, sembra essere assurda. Ma in realtà non è così.

Perché questo cambio e perché all’ultimo momento?

gare_in_mareNon bisogna dimenticare che i Mondiali Master di Riccione saranno un evento storico per il Nuoto, non solo per il settore Master, ma in generale per tutto il mondo acquatico! Bisogna capire che oltre 30.000 presenze gare non sono un numero da poco e la gestione dell’evento con una presenza così alta diventa davvero non semplice.
Gli organi della FIN e della FINA sono da una parte entusiasti per questo grande e storico successo, ma dall’altra allarmati e concentrati a studiare al meglio il tutto per non inciampare in nessun tipo di difficoltà.
Il discorso delle gare in mare è legato soprattutto alla sicurezza degli atleti e la FINA si è letteralmente opposta a gestire in un’unica  giornata di gare con 2.329 iscritti!
Si, sono questi i numeri precisi degli atleti che saranno impegnati in mare per la 3 km e per di più con una grande percentuale di atleti alle prime armi con questo tipo di esperienza, il che aumenta le difficoltà di gestione. Non sapere cosa vuol dire una chiamata gare, non immaginare cosa significhi la preparazione, l’assegnazione dei numeri ed il riconoscimento atleti, l’incontro tecnico, l’ondata di partenza ed altri aspetti che fanno l’esperienza per chi partecipa a gare in mare, rende molto più difficile la gestione di un evento di tale portata! Da queste considerazioni e dai numeri incredibili, si è arrivati all’inevitabile conclusione di variare il programma e suddividere l’evento Acque Libere in due giorni, prima di tutto per la sicurezza degli atleti.

pallanuotoTutto è stato studiato in maniera oculata, percorso, profondità, campo gara, per ridurre al minimo i rischi e così è stato fatto anche nel pensare alla variazione di programma da apportare a circa un mese dall’evento.
Considerazione importante è che alcuni atleti impegnati per la 3 km in mare sono iscritti anche ai  400 SL in vasca che si terranno il sabato. Come si combineranno le due gare?
La 3 km in mare inizierà con la partenza degli M40 alla prima ondata, prevista intorno alle 8.30 del mattino e pertanto si prevede che la gara sia terminata entro le 9.30 circa. A quell’ora inizieranno i 400 SL in vasca a cominciare dalle categorie più alte, ovvero dagli M90 a scendere e secondo il numero di iscritti, si prevede che la categoria M40 sarà chiamata in tarda mattinata o addirittura nel primo pomeriggio, ma sicuramente con un riposo di almeno 3-4 ore dal termine della gara in mare! Meglio ancora per le altre categoria dagli M35 agli M25 che dovrebbero gareggiare nel pomeriggio. Nessun problema quindi per combinare la coincidenza di entrambe le gare!

In ogni caso purtroppo, visti questi numeri, non si poteva fare altrimenti in una situazione che è evidentemente di emergenza, dove ci aspettava si una grande partecipazione, ma non questi incredibili numeri e dove per forza di cosa si deve guardare alla sicurezza prima di tutto!

sincroPer quanto riguarda la sistemazione in hotel, ricordiamo che chi contatta l’agenzia segnalata sul sito ufficiale dei Mondiali (cliccando qui), ha ancora possibilità di prenotare senza problemi.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Dopo questo boom master esploso per Riccione 2012, senza precedenti, sono già iniziate le dovute considerazioni da parte degli organi organizzatori e la FINA ha già decretato che mai più accadrà una cosa del genere. Ci saranno più limiti imposti e probabilmente un numero chiuso di partecipanti, per limitare le presenze ad un numero umanamente gestibile senza troppi problemi.

In ogni caso, coloro che non saranno in grado di partecipare alla gara in mare da 3 km potranno avere la possibilità di recedere dall’iscrizione con  diritto al rimborso della quota d’iscrizione relativa alla gara in oggetto, comunicandolo entro il 27 Maggio all’indirizzo mail ow.refund.wmc2012@federnuoto.it 

Visti i grandi numeri, diamo qualche importante informazione per l’arrivo a Riccione.

Come funzionerà l’accredito atleti.
Saranno disponibili più postazioni di addetti alla segreteria per accreditare gli atleti che dovranno presentarsi al banco di accettazione muniti di:
– stampa della comunicazione ricevuta via e-mail dalla FINA con conferma dell’iscrizione e codice di partecipazione;
– documento di riconoscimento valido con foto ben visibile;
– modulo di assunzione e scarico responsabilità già firmato, che nei prossimi giorni sarà disponibile sul sito FINA Masters.

Accompagnatori
Non hanno bisogno di pass per l’accesso all’impianto e pertanto non dovranno procurarsi nessun accredito.

Utilizzo dell’impianto per gli atleti
Ricordiamo che solo gli atleti impegnati in gara giorno per giorno potranno accedere alla vasca per il riscaldamento. Chi ha gare il mercoledì, tanto per fare un esempio, potrà accedere al riscaldamento soltanto il mercoledì stesso!
Ricordiamo anche che le vasche dello Stadio del Nuoto di Riccione saranno disponibili per tutti gli atleti iscritti dal termine delle gare della giornata, fino alle ore 21.00.

jim_montgomery

JimMontgomery

Start-List ed orari gare
Si avvicina il giorno della tanto attesa Start-List alla quale si sta ancora lavorando e che sarà pubblicata entro i prossimi dieci giorni, presumibilmente tra lunedì 21 e mercoledì 23 maggio. Alla pubblicazione potrete leggerne notizia su Swim4life.it.
Tra qualche giorno sarà inoltre disponibile su FINA Masters una sezione per il controllo delle iscrizioni in modo che ogni atleta potrà verificare se la propria iscrizione ed inserimento gare è corretta.
La tabella oraria definirà soltanto l’inizio dell’evento di ogni giorno e tutte le gare andranno avanti senza stop fino a fine giornata.

Curiosità sui partecipanti
Grande partecipazione a questi Mondiali di tantissimi atleti ex Campioni del Mondo ed ex Campioni Olimpionici! Sono tantissimi i nomi importanti e sorprendenti che daranno spettacolo a Riccione e fare la lista renderebbe l’articolo un romanzo! Giusto per dare però l’idea del livello che ci sarà in vasca e per regalare qualche anticipazione ai nostri lettori, così come bene li abbiamo abituati, ufficializziamo la partecipazione dello statunitense James “Jim” Paul Montgomery (nella foto a destra) che rientrerà nella cat. M55, oro alle Olimpiadi di Montreal del 1976 nei 100 SL e nelle staffette 4×100 misti e 4×200 SL della nazionale USA e grande protagonista dei Mondiali di Belgrado nel 1973, Cali nel 1975 e Berlino nel 1978, con i titoli conquistati nei 100 e 200 SL e con le staffette! Jim Montgomery è stato il primo uomo a scendere sotto il muro dei 50″ nei 100 stile libero, il 25 luglio 1976 durante i Giochi Olimpici di Montreal ed anche il primo a scendere sotto i 51″ un anno prima, nel 1975!

Non resta che sognare l’inizio di questo evento stellare, nell’attesa che si arrivi realmente a varcare lo Stadio del Nuoto di Riccione!  

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights