SANY3459

Mondiali Master, spettacolo in notturna!

Mondiali Master, spettacolo in notturna!
Spalti infiammati fino alle 22.30.

SANY3459Il pomeriggio mondiale di Riccione si è svolto ieri con la partecipazione di un pubblico mai esausto che ha seguito appassionato e sostenuto gli atleti in gara fino alle 22.30 inoltrate, quando si sono chiuse le gare dei 100 rana maschili! Ebbene si, l’orario anomalo, dato da un numero incredibile di partecipanti e purtroppo anche da un buon numero di atleti che ha superato di gran lunga i tempi limiti previsti, si è verificato con le gare maschili che fortunatamente ieri erano al chiuso. È da dire che nonostante l’orario e la lunga giornata, il pubblico era ancora carico ed ha riempito le tribune come nei migliori degli eventi. Ineguagliabile la giuria, insieme a tutto lo staff per la camera di chiamata che non ha mai ceduto alla stanchezza che umanamente avrebbe dovuto stendere! Un grande plauso quindi a questa organizzazione della 14^ edizione dei Mondiali Master che stanno illuminando Riccione, diventato ormai il centro del Mondo!

Ritorniamo ai 100 stile libero però che ieri pomeriggio hanno trovato nei risultati un esaltante testa a testa nella cat. M25 femminile vinta dall’olandese Reinders Marlies con 59″29, davanti alla sud africana Gunther Samantha, 59″50 e la brasiliana Andrade Balsano Veronica, 59″80. Fortunato Elissa e Santini Francesca nelle prime dieci, rispettivamente 8^ e 9^. Fuori dalle prime dieci invece Anfossi Giulia solo per 1 decimo di secondo!
La ceca Kazikova Sandra vince la cat. M35 con 59″81. Tre italiane nelle prime dieci con il 5° posto per Irace Alfonsina con 1’01″54, 9° per Cassaro Rosaria, 1’02″76 e 10° per Budasz Olga, 1’02″98.
Bronzo invece per De Ponti Daniela nella cat. M45 con 1’02″52, suo miglior crono e Record Italiano migliorato rispetto al suo 1’03″81 del 2010!

Non tradisce le attese la statunitense Val Laura (nella foto a destra) che stravince la cat. M60 con 1’04″48!Laura_Val

Tra gli uomini stesso testa a testa che infiamma letteralmente le tribune si assiste nella cat. M25 vinta dal brasiliano Hamada Sorgi Ken con 52″26, davanti al russo Mukhin Sergey, 52″33 ed all’azzurro Giannantoni Alessio che con 52″46 batte lo storico Record Italiano detenuto da Rosini Fabio con 52″51 fatto con gommato nel 2009!
Gran bella vittoria nella cat. M30 per l’austriaco Stockinger Dietmar che segna 52″ netti davanti all’irlandese Solymossy Botond, 52″25 e l’azzurro Ermeti Gianluca, 53″29.
Resta imbattuto il principe Max Gialdi che domina la cat. M40 con il crono di 54″51 che gli basta per battere seppur di poco l’ucraino Sheremet Dmitro che segna 54″65 ed il russo Predkin Vladimir, 54″76.
Sfiora il record europeo il francese Granger Nicolas che vince la cat. M45 con 53″94.

JimMontogomery

Il pubblico si esalta sugli spalti quando si prepara al blocco di partenza la stella americana Jim Montgomery (nella foto a destra), 57enne statunitense di Madison, sette ori mondiali tra Belgrado 1973, Calì 1975 e Berlino 1978 ed ex primatista mondiale dei 100 stile libero! E’ arrivato 14° in 1’03″29. “Amo gareggiare, anche se i tempi sono un po’ diversi da quelli di qualche anno fa – ha detto il fondatore della società Dallas Master – Mi alleno due volte alla settimana, ma faccio anche ciclismo e nuoto soprattutto in mare aperto” Montgomery era presente a Tokyo 1984, prima edizione dei Mondiali Master” “Complimenti all’organizzazione – conclude – qui a Riccione va tutto bene, nonostante siamo tantissimi”.
Altro Record Europeo nella cat. M60 con lo svedese Bielicz Leonard che segna 1’00″96, battendo il tedesco Schiller Gerhard che deteneva il massimo risultato con 1’01″03 dal 2009.
mondiali_master_001Ancora una medaglia azzurra ed è un argento per il mito Casolino Domenicantonio che nella cat. M85 segna anche il nuovo Record Italiano a 1’41″65, strappando il primato a Maraffi Luigi che aveva scritto 1’44″15 a febbraio di quest’anno ai Regionali Campania!
Ancora italiani protagonisti con l’M95 Giannetta Francesco che vince un argento e segna il primo Record Italiano della storia master per la sua categoria in 3’02″33! Il simpatico Giannetta vincerà più tardi un altro argento nei 100 rana con il crono di 4’58″20.

Terminati i 100 SL, iniziano gli infiniti 100 rana che trovano una straordinaria Monica Corò che supera se stessa e le sue aspettative segnando il crono di 1’15″50, nuovo Record del Mondo, stracciato il suo precedente di 1’17″84 fatto a febbraio! “È un tempo che non mi aspettavo – ha commentato la Corò contatta da Swim4life – speravo di scendere finalmente sotto l’1’17” ma mai mi sarei aspettata di arrivare a tanto. Sono felicissima e sorpresa, ancora non ci credo!
Quarta l’altra italiana in gara Popova Albena che segna 1’25″65, ad un passo dal bronzo.
SANY3453Bronzo che invece conquista Rigamonti Serena con 1’17″69 per la cat. M25 alle spalle delle tedesche Gerner Ulrike con 1’13″56 ed Hock Susanne con 1’13″80.
Record Europeo per l’altra tedesca Heidemann Nicole nella cat. M30, con il crono di 1’13″13 supera il suo stesso precedente di 1’14″37 fatto a marzo.
Ancora una medaglia azzurra con Vitaloni Sabina che nella cat. M40 conquista il terzo gradino del podio con 1’18″52, categoria vinta dall’ucraina Bondarenko Svetlana che con 1’14″12 segna anche il nuovo Record Europeo, superando se stessa di 5 decimi!
Altra azzurra al podio e stavolta è titolo mondiale per Kulis Marzena, M45 che segna 1’19″48.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Tra gli uomini dominio azzurro nella cat. M25 con Cavalletti Andrea che vince il titolo con 1’06″53, davanti all’altro italiano Cecchin Mirko con 1’07″57. Bronzo per il tedesco Sadowski Fabian con 1’07″70.
Bronzo M30 per Ramelli Umberto con 1’07″67, alle spalle del danese Carstensen Jacob con 1’05″66 ed al tedesco Schneider Reiner con 1’06″63.
Sono le 22.00 circa allo Stadio del Nuoto di Riccione e la folla incita ancora i suoi beniamini. È letteralmente spettacolare la gara finale della cat. M45 con il testa a testa all’ultimo centesimo di secondo tra il russo Vlasenko Alexey e l’azzurro Rico Rolli che trascinano la folla in un tifo incredibile! Tocca prima il russo e segna 1’08″74, davanti al pluriprimatista Rolli che segna 1’08″77, davanti all’altro azzurro Cavalli Fabio, 1’10″87!

Tim_Shead

Passa poco tempo e le tribune dello Stadio del Nuoto di Riccione vengono giù alla sfida finale degli M40 vinta dal russo Bragin Vladislav che segna 1’04″40, staccando l’azzurro Montini Alberto che tocca a 1’06″35! “Se il russo sbaglia, io sono lì, pronto ad approfittare” aveva dichiarato Montini qualche ora prima della gara, ma il russo non ha sbagliato una virgola, passaggio a 29″86 e ritorno incredibile che gli vale il nuovo primato Europeo, superato il suo stesso precedente di 4 decimi!
Ancora gran bel vedere con lo statunitense Shead Timothy (nella foto a sinistra) che come da pronostico vince senza intoppi la M60 segnando il nuovo Record del Mondo, superando l’altro statunitense Robert Strand con 1’15″42 fatto nel 2008.

Bronzo per Negri Claudio nella cat. M75 con 1’35″70 che gli vale anche il nuovo primato italiano, superato Bertuccelli Osvaldo con 1’36″83 del 2011.

marioDeGiampietro31Titolo mondiale per Danieli Silvano che stacca un 2’19″02 da applausi. Chiude il podio M85 un altro azzurro targato Riccione, De Giampietro Mario (nella foto a destra) che chiude in 2’31″58!

Ricordiamo che durante i mondiali master sarà possibile testare in acqua il costume da gara della HEAD, disponibile presso lo stand Swim4life in prossimità del podio.

Potete prenotare la vostra prova contattando Paco Clienti via Facebook sul profilo personale o attraverso la pagina Swim4life cliccando qui. 

Clicca qui per i risultati completi.

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights