cop

Regionali Master Campania, una piccola involuzione. Il report delle prime due giornate.

Regionali Master Campania, una piccola involuzione.
Il report delle prime due giornate.

cop

di Paco Clienti
L’edizione 2013 dei Campionati Regionali Campania si sta rivelando sino ad ora un evento in sordina! Dovrebbe trattarsi di uno degli appuntamenti più sentiti dell’anno ed invece si deve registrare un calo di iscrizioni del 10% rispetto alla scorsa stagione, con 817 iscritti anziché 909, quasi 100 atleti in meno, dei quali una buna parte dei Nuotatori Campani che quest’anno si presentano ai Campionati Regionali Campania con almeno 40 atleti in meno rispetto all’anno scorso, così come lo SC Nuoto Napoli che fa registrare il 50% di atleti in meno! Il Circolo Canottieri Napoli resta l’unica realtà che può provare ad infastidire Il Gabbiano Napoli che facendo i dovuti scongiuri per loro, quest’anno porterà facilmente a casa il 20° titolo Regionale per società! Una contesa non contesa per le società dunque, così come fino ad ora si è rivelata per gli atleti. Si deve purtroppo registrare infatti una partecipazione poco entusiasmante anche sotto l’aspetto dei risultati, con titoli vinti senza troppe difficoltà, nessuno dei quali contesi all’arrivo sul filo di lana, molti addirittura vacanti per mancata partecipazione di categoria. Quali sono i motivi di questi cali? Forse il periodo prescelto, dettato dalla disponibilità della piscina Comunale F. Scandone, ma nettamente in anticipo rispetto al solito delle ultime stagioni, quando i Campionati Regionali si disputavano a partire da metà febbraio. Alcuni potrebbero pensare che poco importa e ciò che conta è che ci sia una buona partecipazione del movimento master. Ma la riflessione più consona dovrebbe forse essere un’altra, analizzare le cause ed intervenire, affinchè nulla di quanto ottenuto in questi anni in termini di crescita, si possa perdere in poco.

Regionali_Master_Campania_Jennifer_MorettiAndando alla cronaca dei corrispettivi cronometrici ottenuti in questo primo dei due fine settimana di gare, si conferma in gran forma e tra le atlete più interessanti del panorama master campano, Jennipher Moretti, U25 della Blue Team Stabiae (nella foto a destra) che vince il titolo degli 800 stile libero con il crono di 10’33″10, il migliore assoluto femminile! Segue a ruota Antonietta Di Giovannantonio, M25 della Accadueo che segna 11’20″80 per 807,46 punti. Anche per gli uomini il miglior crono arriva nella cat. U25 con Luca Borsacchi della Canottieri Napoli che segna 9’15” davanti all’ottimo Raffaele Viola della San Mauro Nuoto con 10’11″90 ed Emanuele Caso della Gymnasium con 11’04″80. Altri risultati da annotare negli 800 stile sono quelli di Gianfranco Matuozzo, M25 dello SC Nuoto Napoli con 10’05″50 per 853,69 punti, Flavio Kessler della Penisola Sorrentina che seppur lontano di circa 30 secondi dal suo personale fatto a maggio scorso, vince comunque il titolo M35 con 10’21″60 per 843,28 punti e Giuseppe Vitagliano, M55 della Cavasports con 11’26″10 e 839,43 punti.
Pochissimi intrepidi nei 200 farfalla, davvero troppo pochi, con soli otto titoli assegnati tra uomini e donne! Il migliore assoluto è di Maurizio Mastrorilli, M40 della Fritz Dennerlein che dopo quasi tre anni ridefinisce il suo migliore in vasca lunga con 2’42″19 per 814,42 punti! Da segnalare anche il risultato di Guido Di Palma, M45 dello SC Nuoto Napoli con 2’45″74 e 807,23 punti.
Pochi anche i partecipanti ai 200 dorso che chiudono la prima delle quattro giornate di Napoli con solo undici titoli assegnati. La romana Maria Nunzia Lucariello, M40 dell’Aquatic Forum in fuori gara ai fini dei Regionali, segna il miglior risultato femminile con 3’02″49 per 812,54 punti. Poche altre a contrastarla, solo tre donne, tutte del Gabbiano Napoli, Paola Petrone che vince il titolo M35 con 3’41″76 per 654,54 punti, seguita dall’argento di Giuliana Bianchini con 4’43″50 per 511,99 punti ed Anna Faggio che vince il titolo M45 con 4’26″19 per 579,66 punti.
Per gli uomini il miglior risultato arriva ancora da fuori regione con un altro romano dell’Aquatic Forum, Mauro Torri, cat. M45 con 2’25″84 e 948,51 punti. Il miglior campano è il detentore del Record Italiano di cat. M75, Michele Maresca della Penisola Sorrentina con 3’45″34 per 850,98 punti, seguito subito da Amedeo Acquaviva Coppola dello SC Flegreo, al suo primo titolo da neo M60 con 3’15″25 per 820,18 punti.
Si riparte la domenica, con i 200 misti che vedono in Carmine Celardo, M25 dei Nuotatori Campani il miglior crono e risultato con 2’32″02 per 849,36 punti. Da segnalare anche gli ottimi Renato Landolfi, campione regionale M50 con 2’53″80 ed 820,83 punti, Ciro Farina, campione regionale M55 con 2’58″82 ed 826,92 punti ed Amedeo Acquaviva Coppola, campione regionale M60 con 3’11″63 ed 818,71 punti, tutti e tre dello SC Flegreo!

4_Trofeo_Nuotatori_Campani_Nuoto_Master_SANY6159

Annalisa Attanasio del Gabbiano Napoli (nella foto a destra) è ancora la regina incontrastata della velocità campana, vincitrice dei 100 stile libero in  1’04″22 per 923,08 punti, miglior crono assoluto della specialità e migliore prestazione tabellare assoluta sino ad ora! Fa coppia ancora una volta con la compagna di squadra Anna Giordano che vince la cat. M25 con 1’10″34 per 829,83 punti, suo migliore e meglio di oltre 4 secondi rispetto alla scorsa stagione! Da segnalare anche la giovane Simona Esposito, U25 della Canottieri Napoli con 1’05″84.
Per i maschi si mette in luce ancora Salvatore De Gregorio della Nantes Club Master che vionce il titolo regionale M25 con 58″02 per 891,24 punti, davanti ad Andrea Marino della Country Sport Avellino con 1’01″52 per 840,54 punti e Salvatore Grimaldi della Fritz Dennerlein con 1’01″61 per 839,31 punti, offuscato in termini di velocità solo da Luca Borsacchi, U25 della Canottieri Napoli con 56″56. Il miglior punteggio però è di Dario Modonutti, M45 della Canottieri Napoli con 1’01″30 ed 892,99 punti, unico titolo vinto con un minimo di suspense, davanti a Giuseppe Maurizio Margarita dello SC Flegreo con 1’01″76 per 886,33 punti. È un piacere annotare il rientro in gara di Giampaolo Seccia della Delphinia SC che dopo un infortunio che l’ha tenuto lontano dalle gare per alcuni mesi, torna e vince il titolo M35 con 1’00″86 per 859,84 punti. Da segnalare anche Francesco Pacifico, M65 del CN Posillipo con 1’14″30 per 841,59 punti.

Regionali_Master_Campania_Maurizio_Mastrorilli

Nei 50 dorso si conferma stella assoluta Palma Masullo, M30 del Gabbiano Napoli che vince in 36″25 per 836,69 punti, confermando i netti miglioramenti di questa stagione! Mosè Castellano perde invece lo scettro della velocità assoluta! L’M45 dello SC Flegreo segna infatti 32″50 per 883,38 punti, battuto di quesi un secondo dal giovanissimo Pasquale Andolfo, U25 dello SC Nuoto Napoli con 31″78.
I 400 stile libero trovano l’M35 Ivan Cappellini come miglior risultato con 4’48″08 per 873,85 punti, anche se l’atleta della San Mauro Nuoto peggiora il suo personale raggiunto nella scorsa stagione. Tra i miglior risultati della specialità seguono due atleti M25 dei Nuotatori Campani, Maria  Chiatto con 5’28″82 per 806,28 punti e Carmine Celardo con 4’47″31 per 854,55 punti.

Poche sorprese nei 50 rana dove Tiziana Castellano, M35 del Pomigliano SC si conferma al top della specialità con 40″10 per 852,62 punti. Meglio di lei in termine di punteggio fa Vera Camardella, M60 del CN Posillipo con 46″03 per 886,38 punti. Tra gli uomini si sente la mancanza di diversi forti ranisti non pervenuti. Bruno Daniele, U25 della Rari Nantes Flegrea è il miglior crono con 30″38. Renato Landolfi, M50 dello SC Flegreo è il miglior punteggio con 36″52 e 869,39 punti.
Il primo fine settimana di Regionali Campania si chiude con i 100 farfalla che purtroppo trovano ancora una scarsa partecipazione. Il miglior risultato assoluto è ancora di Maurizio Mastrorilli, M40 della Fritz Dennerlein (nella sua foto a sinistra), uno degli atleti campani più in spolvero della stagione, che segna 1’07″65 per 853,51 punti!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Appuntamento al prossimo week end con il seguente programma:

Memorial_Calvino_2012_Nuoto_UISP_003

9 febbraio – sabato
ore 08.00 : Riscaldamento

ore 08.30 : 1500 SL (max 40 iscritti);
pausa per riscaldamento da 20’
400 MI; 200 RA

10 febbraio – domenica
ore 08.00 : Riscaldamento

ore 08.30 : 200 SL – 100 DO – 100 RA
pausa
ore 14.30 : Riscaldamento
ore 15.00 : 50 FA – 50SL

Clicca qui per leggere la start-list ed i risultati completi

Ricordiamo che i risultati dei Campionati Regionali Master di ogni Regione, saranno validi per i Campionati Italiani Invernali virtuali lanciati da Swim4life! Leggi qui i dettagli.

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine