28_Brixia_Fidelis_nuoto_master_031

28° Brixia Fidelis, Montini superlativo, Sabatini deliziosa! AICS Brescia conquista la vittoria ancora sul filo di lana.

28° Brixia Fidelis, Montini superlativo, Sabatini deliziosa!
AICS Brescia conquista la vittoria ancora sul filo di lana.

28_Brixia_Fidelis_nuoto_master_031servizio e foto di Laura Massimiliani
Si conferma un evento di successo ed un appuntamento di cartello per il Circuito Supermaster FIN quello del trofeo Brixia che non a caso è giunto alla sua 28esima edizione. Sempre molto frequentato in quanto offre l’opportunità di cimentarsi in vasca lunga a metà stagione il che consente di verificare a che punto si è arrivati sulla tabella di marcia della preparazione in vista di Campionati Italiani o, nel caso di quest’anno, Europei. Uno dei fiori all’occhiello di questa manifestazione è senza dubbi il programma gare, completo e che accontenta tutti, velocisti e fondisti, concentrando tutti i più grandi specialisti in un unico evento! Non dimentichiamoci poi dell’importante supporto della bellissima vasca da 25 metri ad 8 corsie sempre a disposizione per il riscaldamento che in una gara come questa è fondamentale! Risulta addirittura difficile per gli atleti scegliere “solo” due gare in cui competere in questa manifestazione.  L’impianto, anche se non di ultima generazione, offre tribune spaziose, un’ampia zona di pre-chiamata, una’altra ampia tribuna per gli atleti ed una vasca calda per il defaticamento, oltre quella per il riscaldamento già citata. Oltre i fattori postivi che l’impianto offre ai fini di una buona riuscita della manifestazione, c’è da considerare anche l’ottima gestione da parte dell’organizzazione marcata NC Brescia, rimarcata grazie agli orari rispettati ed i piccoli accorgimenti curati che danno valore aggiunto all’intero evento, come ad esempio il grande display segna tempi che offriva ad atleti e tribuna spettatori un’ottima visione dei risultati in tempo reale o la pre-chiamata con schermo elettronico che mostrava il numero progressivo! inoltre gli spogliatoi offrono un’ottima accoglienza atleti, con numerosi armadietti, docce e phon gratuiti. Unica pecca dell’evento è stato il clima dell’impianto, sicuramente non caldo, particolare che si è riscontrato purtroppo anche in acqua che inoltre, molto probabilmente, conteneva una quantità di cloro superiore alla media normale! Si tratta di un piccolo dettaglio su una grande manifestazione ma che, proprio per i numeri registrati anche quest’anno, può inficiare talvolta non poco sulla bontà complessiva di un evento!

Alberto_MontiniParticolarità di questa manifestazione è che i primi tre atleti di ogni categoria non vincono medaglie, ma premi diversi. Quest’anno ad esempio, al primo classificato andava un telo di spugna con il logo della manifestazione, al secondo classificato una cuffia di silicone nera ed al terzo una maglietta con logo della manifestazione! Ma ora andiamo alla cronaca dei risultati, ricca ed avvincente grazie all’epilogo delle sfide individuali, ma anche di società! Sono stati ben tre gli italiani ed uno europeo i record infranti infatti, tutti di grandissimo valore. La manifestazione si è aperta sabato mattina con gli 800 stile libero che hanno trovato una grande partecipazione ed un alto livello tecnico che ha regalato alcune batterie di raro spettacolo. Stupore ed applausi li ha meritati tutti Alberto Montini (nella foto a destra), M45 della Tibidabo che ancora una volta ha dimostrato di essere un nuotatore eccellente in tutti gli stili e distanze, fermando il crono degli 800 stile a 9’05″60 e 990,05 punti con il quale ha siglato il nuovo Record Italiano superando il 9’06”10 di Marco Tenderini fatto ai Mondiali di Riccione 2012! Straordinaria la batteria che lo porta a compiere tale impresa, nella quale guida il gruppo Igor Piovesan, M35 della Rari Nantes Novara che tocca la piastra a 8’52″76 e 984,21 punti, seguito da Massimiliano Colombi, M30 della Bergamo Swim Team con 9’05″70 e 944,33 punti. Staccati più indietro Davide Rosselli, M25 della Gestisport Coop con 9’34″44 e 900,15 punti, Mauro Rodella, M50 della Aquatica Torino con 9’49″77 e 936,77 punti e Davide Mandelli, M40 della Geas con 9’57″87 e 885,08 punti.
28_Brixia_Fidelis_nuoto_master_001Tra le donne la solita Valeria Vergani, M40 della Pratogrande Sport si mette in evidenza segnando 9’33″53 e 994,18 punti, a pochi decimi dal primato italiano da lei stessa detenuto. Buono il risultato anche per Daniela Sabatini, M45 del Team Insubrika con 10’11″49 e 952,07 punti che rappresentano la seconda migliore prestazione della specialità, anche se la Sabatini ha fatto in questa occasione un piccolo passo indietro rispetto al crono fatto ad inizio stagione alle Distanze Speciali Lombardia. Da segnalare anche Roberta Maggioni, M30 della Can, Lecco con 10’08″33 e 920,85 punti ed Elisabetta Nervi , M35 della Aquatica Torino con 10’15″56  916,01 punti.
Dopo i lunghi 800 stile, si riprende nel pomeriggio con i 50 dorso nei quali Veronica Ranieri, M30 della Sport & Fitness con 33″74 e 898,93 punti e Giacomo Borroni, M25 della Rari Nantes Legnano con 28″96 e 925,07 punti, sono i migliori risultati femminile e maschile. Tra i migliori maschili segnaliamo anche Alessandro Corsini, M45 della Can. Baldesio con 31″32 e 916,67 punti, Marco Poltronieri della Can. Aniene con 31″38 e 914,91 punti e Franco Olivetti, M50 della Master Aics Brescia con 32″51 e 913,57 punti.
Si prosegue con i 50 rana, anche questi ricchi di risultati di prim’ordine! Da mani nei capelli è la gara di Sabina Vitaloni, M40 della Derthona Nuoto che segna 35″41 e 977,41 punti, appena un secondo oltre lo storico record italiano detenuto dalla Seminatore dal 2004! Ottime le gare di Veronica Bellini, M25 della Sport Management SR con 35″46 e 938,52 punti, Daniela Paracchini, M30 della Leaena con 37″30 e 907,77 punti e Monica Vaccari, M50 della Padovanuoto con 41″15 e 909,36 punti. Plauso per Velleda Cernich, M70 della Rari Nantes Saronno con 53″63 e 859,03 punti. Tra gli uomini il fulmine della situazione è Marco Carbonini, M30 della Master Aics Brescia con 30″63 e 951,35 punti, seguito quasi a pari passo da Emiliano Pablo Gallazzi, M40 della Rari Nantes Legnano con 30″66 e 982,06 punti che batte l’ottima concorrenza di categoria con Graziano Turolo della Leaena con 32″26 e 933,35 punti ed Heinz Fissneider della SSV Bozen con 32″83 e 917,15 punti. Andrea Florit, M50 della SS Rovigo Nuoto segna un buon 33″63 e 944,10 punti, mentre gli inossidabili Silvio Bolsieri, M70 della Nuoto Club Brebbia  e Franco Corradini, M80 della Nuotatori Trentini, segnano rispettivamente 44″70 e 851,45 punti e 51″87 e 873,53 punti.
28_Brixia_Fidelis_nuoto_master_010Ancora velocità pura con i 50 stile libero in cui si assiste ancora a gare mozzafiato. Chiara Stefania Orioli della Master Aics Brescia segna 28″46 e 937,46 punti, aggiudicandosi la cat. M25 davanti a Giulia Anfossi della Rari Nantes Legnano con 28″88 e 923,82 punti ed Ilaria Bichi della Aquatica Torino con 29″34 e 909,34 punti. Francesca Manerba della Sogeis segna 29″09 e 923,69 punti, vincendo di poco la cat. M35 davanti a Barbara Zannol della Città Sport Vicenza con 29″38 e 914,57 punti. Ancora un buon crono per Sabina Vitaloni, M40 della Derthona Nuoto con 29″33 e 924,99 punti che batte Elena Rigon della Città Sport Vicenza con 30″08 e 901,93 punti. Tra gli uomini Marco Carbonini, M30 della Master Aics Brescia segna il miglior crono con 24″87 e 934,46 punti grazie al quale batte anche Stefano Drago della Milano Nuoto Master con 25″29 e 918,94 punti. Da segnalare anche Paolo Piscaglia, M40 della Geas con 25″88 e 935,09 punti, oro davanti a Thomas Avondo della Milano Nuoto Master con 26″13 e 926,14 punti e Graziano Turolo della Leaena con 26″45 e 914,93 punti, Fabio Monolo, M45 della Nuotatori Milanesi con 26″32 e 934,27 punti, oro davanti a Marco Tabladini della Can. Baldesio con 27″06 e 908,72 punti ed Alessandro Corsini della Can. Baldesio con 27″06 e 908,72 punti ed Andrea Florit che con 27″53 e 907,01 punti conquista di un soffio la cat. M50 davanti a Franco Olivetti della Master Aics Brescia con 27″55 e 906,35 punti!
28_Brixia_Fidelis_nuoto_master_029I 50 farfalla chiudono le avvincenti ed emozionanti gare del sabato offrendo ancora diversi spunti di spettacolo con Giulia Anfossi della Rari Nantes Legnano che fa sua la cat. M25 con 30″31 e 935,66 punti davanti a Sabina Mussi della Nuotatori Trentini con 31″48 e 900,89 punti. Monica Vaccari della Padovanuoto vince la M50 con 33″39 e 934,41 punti. Tra gli uomini Giacomo Borroni, M25 della Rari Nantes Legnano segna il miglior crono con 26″46 e 941,04 punti, davanti a Daniele Pertisetti della Nuoto Master Crema con 26″90 e 925,65 punti. Da segnalare anche Fabrizio Piciocchi, M35 della Equipe Italia con 27″84 e 908,76 punti, Lorenzo Idi, M40 della Ondablu con 28″43 e 908,20 punti, Dario Bertazzoli, M50 della Master Aics Brescia con 28″86 e 933,13 punti e Silvio Bolsieri, M70 della Nuoto Club Brebbia con 39″04 e 841,96 punti.
Si riprende la domenica mattina con i 100 dorso che vanno un po’ in contro tendenza rispetto ai risultati maturati al sabato. Orietta Negri, M55 della Nuotatori Trentini con 1’31″88 e 864,93 punti è infatti l’unica donna a rompere la quota 800 punti, mentre tra gli uomini il miglior risultato è di Marco Colombo, M30 della Nuotatori Milanesi con 1’05″80 e 892,71 punti.
Si va avanti con i 100 rana che vedono Anna Pasero, M25 della Sisport Fiat miglior donna con 1’19″71 e 923,85 punti e Daniele Peli, M25 della GAM Team miglior uomo con 1’09″60 e 919,83 punti.
Pochi lampi anche nella gara regina dei 100 stile libero con Ilaria Bichi, M25 della Aquatica Torino che segna il migliore femminile con 1’05″01 e 897,86 punti e Davide Borghi, U25 della CSI Nuoto Ober F. che segna il migliore maschile con 54″88. A parte l’altro U25 Stefano Marzullo della Nuotatori Milanesi che segna 57″72, gli unici sotto al minuto sono Daniele Pertisetti, M25 della Nuoto Master Crema con 54″90 e 941,89 punti e Marco  Tabladini, 45 della Can. Baldesio con 58″75 e 931,74 punti.
Si va avanti a tamburo battente e senza soste con i 100 farfalla in cui Alberto Montini si ripete e sigla un altro spettacolare e pesantissimo primato, atterrando sulla piastra a 59″76 e 989,46 punti con il quale cancella lo specialista Andrea Toja con 1’00”18, tempo con il quale si aggiudicò i Mondiali di Riccione 2012 e segna anche il nuovo Record Europeo, battendo il precedente detenuto dal portoghese Jorge Faria con 59″97 del 2009! Buona anche la gara di Andrea Maniero, M25 della Acquaviva 2001 con 1’00″39 e 918,53 punti, mentre per le donne è Sabina Mussi, M25 della Nuotatori Trentini a segnare il miglior risultato con 1’10″32 e 903,30 punti.
Nei 200 stile libero segnaliamo i miglior crono e punteggio con Anna Pasero, M25 della Sisport Fiat con 2’25″47 e 867,60 punti per le donne ed Emanuele Botteri, M25 della Europa SC con 2’02″58 e 929,27 punti per gli uomini, risultato assoluto che nei 200 misti è conquistato da Chiara Stefania Orioli, M25 della Master Aics Brescia con 2’38″67 e 905,28 punti per le donne e Daniele Peli, M25 della GAM Team con 2’24″85 e 891,40 punti per gli uomini.
Daniela_SabatiniUltima gara in programma sono i 400 stile libero che offrono ulteriore spettacolo da applausi con la straordinaria gara di Daniela Sabatini (nella foto a destra) del Team Insubrika che tocca la piastra a 4’53″43 e 964,73 punti, siglando il nuovo Record Italiano M45 con il quale cancella Antonella Galloni con 4’57”90 del 2011! Tra le donne è da segnalare anche Elisabetta Nervi, M35 della Aquatica Torino con 4’57″49 e 919,29 punti, mentre tra gli uomini Igor Piovesan della Rari Nantes Novara con 4’17″27 e 978,51 punti, guida una batteria entusiasmante con Andrea Maniero, M25 della Acquaviva 2001 con 4’22″77 e 934,35 punti, Massimiliano Colombi, M30 della Bergamo Swim Team con 4’23″44 e 936,84 punti ed Emanuele Botteri della Europa SC con 4’29″44 e 911,22 punti.
Calcoli e risultati alla mano, si tirano le somme e così come accadde nella scorsa edizione, è ancora la Master Aics Brescia che mette la zampata davanti con soli 220 punti circa di distacco dalla Rari Nantes Legnano che arrivò al secondo posto anche l’anno scorso, con circa 150 punti di distacco! Classifica cortissima con il terzo gradino del podio occupato dall’Europa SC con circa 400 punti in meno della RN Legnano e Sport Management, Leaena e Geas a seguire.

Clicca qui per i risultati completi del 28° trofeo Brixia Fidelis

Clicca qui per la galleria fotografica pubblicata sulla nostra pagina Facebook

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights