Regionali_Master_FIN_Campania_2014_IMG_9593

Regionali Master Campania, tra spettacolo, polemiche e sorprese!

Regionali Master Campania, tra spettacolo, polemiche e sorprese!
Il Gabbiano Napoli al 21esimo titolo regionale.

Regionali_Master_FIN_Campania_2014_IMG_9593

di Paco Clienti
Dopo quattro intense giornate di gare, si sono conclusi ieri sera i Campionati Regionali Master Campania, organizzati dal CR FIN Campania e sempre e comunque validi anche per il Circuito Supermaster FIN. Non sono mancate le sorprese e nemmeno le polemiche, in questi campionati che hanno visto la partecipazione di 813 atleti (922 gli iscritti) in rappresentanza di 41 società. Le polemiche sono purtroppo le solite, in quanto legate all’impianto sede di gara, la piscina Scandone di Napoli, vasca olimpionica ad 8 corsie che meriterebbe una manutenzione ed una conservazione diversa per l’importanza dello stesso impianto, mentre invece la piscina è letteralmente abbandonata a se stessa, con un bassissimo grado di igiene e quindi di accoglienza, sia per il pubblico che per gli atleti. Purtroppo gli impianti Campani che possono ospitare un evento di tale portata sono pochi e non sempre si trova la giusta disponibilità da parte di chi li gestisce e la Scandone resta l’unica scelta possibile. Anche l’altra polemica venuta fuori non è nuova, in quanto legata al metodo di calcolo per l’assegnazione del titolo regionale per le società, ma non è solo la Campania a restare ancora conservatrice. Su tutte le regioni impegnate nei Campionati Regionali, sono infatti otto quelle legate ancora ad un metodo di calcolo complessivo per l’assegnazione del titolo regionale di società. Oltre alla Campania, anche Toscana, Trentino, Puglia, Abruzzo, Calabria, Liguria, Marche e Sicilia, applicano il metodo di calcolo che comprende il punteggio tabellare di tutti gli atleti in gara di ogni società.

Regionali_Master_Campania_2014_DSC_9969In altre Regioni si premia quantità e qualità, trovando effettivamente un riscontro di coinvolgimento complessivo di tutte le società, da quelle grandi a quelle medio-piccole per numero di atleti tesserati. Quest’anno il CR FIN Campania ha proposto in via sperimentale le staffette, con punteggio escluso dal calcolo per la classifica società, ma una novità assoluta del programma gare dei Regionali Master Campania e chissà che dalla prossima stagione non possa cambiare qualcos’altro, magari anche nel metodo di calcolo del punteggio della classifica società.
Intanto Il Gabbiano Napoli ha alzato al cielo il suo 21esimo trofeo regionale consecutivo, un risultato che, come dicevamo ieri nell’anteprima coi risultati completi, è di un’importanza che non deve passare inosservata, né tanto meno deve apparire scontata, in quanto raggiunto grazie alla costanza, soprattutto nella presenza massiccia del team napoletano che non è mai mancato di partecipare in massa a questo appuntamento, attrezzandosi sempre e soltanto per vincere. Le sorprese le rimandiamo al report dei risultati, quando si parlerà dei 50 stile libero.
Le ultime due giornate si sono consumate tra sabato 15 e domenica 16 febbraio, aperte con i 1500 stile libero nei quali in campo femminile ha dominato ancora una volta Jennipher Moretti, U25 della Sintesi che ha chiuso in 20’11″55, un crono di tutto rispetto per una donna. L’ultima batteria è stata guidata da Gianfranco Matuozzo (nella foto a destra), M25 della Sporting Club Nuoto Napoli che ha preso prepotentemente la batteria in mano dal primo fino all’ultimo metro, chiudendo in 19’36″61 e 845,00 punti. Seguono tra i migliori di questa specialità, Flavio Kessler, M35 della Sp. Nuoto Penisola Sorrentina con 19’47″55 e 846,50 punti e Giuseppe Vitagliano, M55 della Cavasports con 21’35″77 e 857,89 punti.
Regionali_Master_Campania_2014_DSC_0086Nei 400 Misti Daniela Calvino, M45 della Nantes Club Master con 6’12″35 e 891,29 punti e Maurizio Mastrorilli, M45 della Fritz Dennerlein con 5’48″46 e 846,84 punti (entrambi nella foto a destra), sono senz’altro i protagonisti assoluti di questa specialità.
Il sabato è terminato con i 200 Rana nei quali Anita Esposito, M25 della Sintesi ha fatto il vuoto tra le donne, segnando 3’12″80 e 830,29 punti, mentre tra gli uomini lo stesso risultato è stato raggiunto da Alfonso Donadio, M30 della Alba Oriens, solitario in ultima batteria con 2’33″87 e 921,43 punti che però non lo soddisfa in pieno. Tra i migliori risultati della specialità, annotiamo anche un grintoso Dario Cecere, M50 della Nuotatori Campani con 3’04″92 e 856,97 punti.
Le gare sono riprese domenica sotto un sole cocente che ha portato la temperatura fino ai 22° C,regalando una splendida aria primaverile fuori stagione che ha caratterizzato tutto il fine settimana di gare. I 200 Stile Libero hanno aperto le “ostilità” che hanno assegnato a Manuela Le Grottaglie, M30 della San Mauro Nuoto, il crono femminile più veloce e miglior punteggio con 2’25″55 e 885,61 punti, risultato che però non ha soddisfatto la san maurina. Tra le donne segnaliamo anche Daniela Calvino con 2’32″82 e 878,35 punti. Tra gli uomini si è assistito ad una esaltante ultima batteria che ha visto Raffaele Russo, M25 della Gymnasium con 2’12″37 e 858,80 punti, riacciuffato da Ivan Cappellini, M35 della San Mauro Nuoto che ha messo la mano davanti a tutti con 2’12″15 e 878,85 punti. A seguire Agostino Devastato, M25 del Quadrifoglio SC, argento con 2’15″87 e 836,68 punti e Luigi Petti, M30 del CUS Salerno con 2’17″90 e 831,76 punti.
Interessante ultima batteria anche nei 100 Dorso nei quali lo scettro di più veloce è andato a Raffaele Guida, M25 della Sintesi che ha segnato 1’10″09 e 825,94 punti davanti a Mose` Castellano, M45 dello Sporting Club Flegreo con 1’11″99 e 864,29 punti, miglior punteggio. Quando si va a pancia all’aria non mancano mai le buone prestazioni di Michele Maresca, M75 dello Sp. Nuoto Penisola Sorrentina con 1’47″29 e 805,11 punti. Tra le donne invece segnaliamo Tiziana Castellano, M35 del Pomigliano SC con 1’23″60 e 805,74 punti, miglior crono e punteggio, ma annotiamo anche la rilevante partecipazione di Nora Liello, M80 del Circolo Nautico Posillipo con 2’42″05 e 707,19 punti.
Regionali_Master_Campania_2014_IMG_9340I 100 Rana hanno chiuso la prima parte della domenica, con Chiara Esposito, M25 della Quadrifoglio SC che pur febbricitante e fuori forma, ha realizzato il miglior risultato femminile con 1’30″11 e 812,67 punti, mentre Raffaele Russo con 1’13″49 e 871,14 punti ed Alfonso Donadio con 1’10″92 e 912,30 punti si sono dati ancora una volta battaglia nell’ultima batteria, regalando spettacolo e suspense.
Il pomeriggio napoletano si è riavviato con la velocità pura visto che il programma prevedeva due gare da 50 metri. Nei 50 Farfalla Simona Esposito, U25 del Circolo Canottieri Napoli ha segnato il miglior crono rosa con 32″73, ma Simona Messuri, M40 dello Sporting Club Flegreo ha realizzato la miglior prestazione con 33″62 e 872,40 punti. I maschi hanno regalato ancora un bel testa a testa nella batteria più veloce, vinta da Fabrizio Sartorio, M25 della Fritz Dennerlein che in scioltezza e in costumino slip ha segnato 28″ netti e 888,21 punti davanti a Raffaele Guida, anche lui con costumino slip, in 29″ netto e 857,59 punti. Da segnalare tra i migliori punteggi anche Dario Modonutti, M45 del Circolo Canottieri Napoli con 30″67 e 857,52 punti.
Nei 50 Stile Libero i protagonisti sono stati purtroppo i giudici arbitri, fino a quel punto precisi, ma che in chiusura della manifestazione hanno commesso un gravoso errore, purtroppo in occasione della batteria finale! Come spiegato poi dal gruppo cronometristi, la batteria è infatti partita senza aver avuto il benestare dagli addetti al crono, ancora impegnati a rilevare ed inserire i risultati della batteria precedente. Fatto sta che lo starter ha chiamato la partenza ed i cronometristi non erano preparati a misurare il tempo, né in automatico, né in manuale. Peccato che uno spettacolo così bello regalato dagli atleti impegnati in gara, almeno due sotto il 25” e gli altri sotto il 26”, sia stato falsato e sia andato perso a causa di una banale mancanza, commessa peraltro alla fine della manifestazione. Non c’è stato nulla da fare e la batteria si è dovuta ripetere, un compromesso al quale Salvatore De Gregorio, M30 della Nantes Club Master, non ci è stato e si è ritirato dalla gara. Regionali_Master_Campania_2014_IMG_9579Non è infatti facile ripetersi andando sotto i 25” in vasca lunga a distanza di pochi minuti in due prove praticamente consecutive. Più attenzione e soprattutto più rispetto per questo settore master, che talvolta è considerato in maniera superficiale, potrebbero essere parametri che aiuterebbero ad evitare tali leggerezze. Fabrizio Sartorio con 25″97 e 900,65 punti ha dominato la ripetizione della batteria finale, seguito da Simone Lombardi, U25 della Sp. Nuoto Penisola Sorrentina con 26″85, ma i migliori punteggi li mettono a segno Maurizio Mastrorilli con 27″10 e 907,38 punti ed Antonio Fusco, M50 dello Sporting Club Flegreo con 27″46 e 908,96 punti. Tra le donne Maria Chiatto, M25 della Nuotatori Campani ha segnato il miglior crono con 30″75 e 866,99 punti, con Tiziana Castellano che ha siglato il miglior punteggio con 31″11 e 862,10 punti, ma segnaliamo anche Marina Peluso, M30 della Peppe Lamberti NC con 31″50 e 840,00 punti.
In classifica, alle spalle de Il Gabbiano Napoli che vince a quota 131.914,64 punti, si piazzano Nuotatori Campani con 79.798,01 punti e Circolo Canottieri Napoli con 77.530,51 punti che completano il podio e precedono le altre 41 società. Legno per la San Mauro Nuoto che si ferma al quarto posto con 64.138,29 punti davanti alla Sintesi con 60.997,83 punti, Sporting Club Flegreo con 55.784,54 punti, Atlantide Nuoto con 41.486,44 punti, Circolo Nautico Posillipo con 35.193,92 punti, Polisportiva Balnae con 26.549,68 punti e Centro Ester con 26.455,55 punti tra le prime dieci che alzano un trofeo.

Clicca qui per i risultati completi dei Campionati Regionali Master Campania

Clicca qui per la galleria foto della terza giornata dei Campionati Regionali Master Campania

Clicca qui per la galleria foto della quarta giornata dei Campionati Regionali Master Campania

Clicca qui per il report delle prime due giornate con i risultati parziali dei Campionati Regionali Master Campania

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Commenta i nostri articoli sui Social Network.

Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine