Marco_Orsi_Swim4Life_IMG_7777

Al 38° Trofeo Mussi-Lombardi-Femiano è ancora Marco Orsi l’uomo del momento.

Al 38° Trofeo Mussi-Lombardi-Femiano è ancora Marco Orsi l’uomo del momento.
Ottimi anche i riscontri di Fabio Scozzoli ed Erika Ferraioli, incoraggiante 200 stile per Federica Pellegrini.

Marco_Orsi_Swim4Life_IMG_7777

di Paco Clienti
Si è disputato lo scorso fine settimana il 10° Gran Premio Italia – 38° Trofeo Mussi-Lombardi-Femiano che quest’anno si è spostato, causa di forza maggiore, da Viareggio a Massarosa, l’ultima occasione per poter staccare il pass per i Mondiali indoor che si terranno dal 3 al 7 dicembre a Doha al quale hanno preso parte 224 atleti in rappresentanza di 43 società.
Durante la manifestazione si è ricordato con un minuto di silenzio Paolo Fiorelli, uomo di grandi valori legato al mondo del nuoto in Federnuoto da oltre quarant’anni.
Anche Massarosa dice che l’uomo del momento è Marco Orsi! L’atleta della UISP Bologna e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro ha tirato fuori un 100 stile libero da urlo segnando 46″76, a soli 4 decimi dal Record Italiano detenuto da Filippo Magnini, 7° crono mondiale della stagione, abbondantemente al di sotto del tempo limite previsto per i Mondiali. Peccato però che l’evidente forma smagliante di orsi non potrà essere ammirata in questa specialità in Quatar dove scenderanno in acqua i già qualificati di diritto secondo i criteri FIN, Luca Dotto e Luca Leonardi. Orsi sal sul gradino più alto del podio davanti a Marco Belotti (CC Aniene) con 47″78 e Luca Dotto (Forestale/Larus) con 47″92.

Orsi si conferma in un gran momento anche quando nei 50 stile libero ferma il crono a 21″31 centrando in pieno il tempo limite per i Mondiali e confermando quanto di grandioso aveva già fatto allo Swimmeting di Bolzano con 21”23. Sotto i 22 anche il compagno di squadra Federico Bocchia con 21″70 davanti a Luca Dotto (Forestale/Larus) con 22″01. Per completare l’opera, vince anche i 50 farfalla con il personale di 23″24.
Fabio_Scozzoli_IMG_7693Se Orsi impressiona nello stile libero, Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) fa passi da gigante nella sua rana, segnando risultati confortanti sia nei 50 che nei 100. La gara più breve la chiude in 26″68, risultato in seguito al quale si può dire che il forlivese sia ormai qualificato ai Mondiali anche per questa specialità oltre che nei 100 visto che il tempo limite dista solo 18 centesimi. Nei 100 invece ferma il crono 58″51, due cedimi meglio di Bolzano, davanti a Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) con 58″57 e Francesco Di Lecce (RN Torino) con 59″38. Oltre alla rana Scozzoli va bene anche nei 100 misti che vince segnando 53″23, meno del 53”04 fatto a Bolzano da Marco Orsi, ma anch’esso fattibile come tempo limite per Doha.
Si conferma ad alto livello la velocità femminile con Erika Ferraioli (Aniene/Esercito) che nei 50 stile libero eguaglia il Record Italiano detenuto da Cristina Chiuso dal 2005 segnando 24″37 e centrando il tempo limite per i Mondiali. La Ferraioli si toglie inoltre la soddisfazione di mettere la mano davanti a Natalie Coughlin che chiude in 24″49, con Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) che chiude terza in 24″61.
In grande spolvero Elena Di Liddo (CC Aniene) che nei 50 dorso segna 27″22, a soli 2 decimi dal tempo limite, cosa che probabilmente le permetterà di scendere in acqua a Doha anche per questa specialità visto che è già qualificata nei 100 farfalla. Alle sue spalle Elena Gemo (CC Aniene) con 27″44 ed Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/Azzurra 91) con 27″54.
Lancia chiari segnali si sfida mondiale Federica Pellegrini (CC Aniene) che nei 200 stile libero nuota in 1’52″89, quarto tempo mondiale stagionale e miglior crono italiano di sempre, non poco distante dall’1’51”41 di Katinka Hosszu fatto alla World Cup, ma un crono che fa ben sperare per gli imminenti Mondiali in vasca corta. La Pellegrini fa bene anche nei 100 stile segnando il tempo limite per Doha in 53″19 alle spalle della statunitense Natalie Coughlin con 52″68 e davanti a Erika Ferraioli con 53″30, mentre nei 200 dorso segna 2’06″50 e deve arrendersi alla compagna di squadra Margherita Panziera che chiude davanti in 2’05″99 con Carlotta Zofkova (Forestale/Imolanuoto) terza in 2’08″45.
Buona anche la prova di Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/UISP Bologna) che anche se già qualificata, nei 100 farfalla chiude in 56″81 scendendo ampiamente sotto il tempo limite davanti a Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) con 57″99 ed Elena Di Liddo (CCAniene) con 58″02.
La Di Pietro si rifà nei 50 farfalla che vince in 25″82, a soli due decimi dal Record Italiano detenuto proprio da Ilaria Bianchi che chiude al 2° posto in 26″44 precedendo Elena Di Liddo con 26″60.
Positiva anche la gara di Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) che nei 200 farfalla chiude in 2’05″69, solo 19 centesimi oltre il tempo limite, davanti a Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) con 2’07″81 e Teresa Strickner (CC Aniene) con 2’10″52.

piscina_Massarosa_Meeting_Mussi-Lombardi-Femiano

Continua a migliorare Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli) che, anche se già qualificata, nei 400 misti segna il tempo di 4’33″28, terzo miglior crono italiano dietro Alessia Filippi e Francesca Segat.
Non riesce a brillare Niccolò Bonacchi (Esercito / Nuotatori Pistoiesi) che nei 50 dorso si ferma a 24″36. Meglio i 100 che chiude in 51″64, a 4 decimi dal tempo limite.
Non brillano i delfinisti nei 200 farfalla, gara in cui sotto gli occhi del primatista italiano Niccolò Beni, presente a Massarosa con lo stand ufficiale Nuoto Extremo, vince Francesco Pavone (Esercito/Genova Nuoto) in 1’56″05, ben distante dal tempo limite per i Mondiali, davanti a Francesco Giordano (SMGM Team Lombardia) con 1’56″06 e Matteo Pellizzari (CC Aniene) con 1’57″03. 
Si conferma invece in buono stato di forma Laura Letrari (Esercito/Bolzano) che nei 200 misti chiude col tempo personale di 2’10″44 davanti a Luisa Trombetti (Fiamme Oro), anche lei personal best con 2’10″46, così come Alice Nesti (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) con 2’11″15.

I 400 stile femminili vanno a Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica Nuoto) che vince segnando il personale di 4’04″76 davanti a Chiara Masini Luccetti (Forestale) con 4’06″06 e Martina Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) con 4’09″00, mentre i 200 stile libero maschili se li aggiudica Marco Belotti (Forestale/CC Aniene) con 1’44″84 davanti a Filippo Magnini (SMGM Team Lombardia) con 1’45″24 e Damiano Lestingi (CC Aniene) con 1’45″55.

Risultati 10° Gran Premio Italia – 38° Mussi-Lombardi-Femiano

Swim4life è anche sui Social Network:

Seguici su Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Seguici su Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights