La star di Milano è Arianna Castiglioni!

Si chiude l’eccellente V Trofeo Città di Milano.

Si è concluso ieri con la giornata gare dedicata ai giovani il V Trofeo Città di Milano organizzato dalla Nuotatori Milanesi, appuntamento di prestigio fisso ormai per l’apertura della stagione italiana in vasca lunga ed importante test per gli atleti, sia in vista dei Campionati Italiani Assoluti primaverili che si terranno tra meno di un mese che per i Mondiali di Kazan che si disputeranno a luglio.
Spettacolare e come sempre impeccabile la manifestazione milanese che ha aperto la quinta edizione ricordando la giovane olimpionica francese Camille Muffat scomparsa tragicamente una settimana fa a causa di un assurdo incidente in Argentina dove stava girando un reality.
La piscina Samuele di Milano è stata ancora una volta teatro di un grande evento per il nuoto Made in Italy che però ha visto, come nelle precedenti edizioni, anche la partecipazione di nuotatori top level provenienti da tutto il mondo.
La manifestazione ha tagliato i nastri di partenza venerdì pomeriggio con i 200 stile libero che hanno visto protagonista l’olandese Femke Heemskerk che ha segnato 1’56″68 confermando lo stato di forma mostrato già un mese fa al Meeting International circuit FFN che vale il terzo posto nella ranking mondiale. Alle sue spalle Federica Pellegrini di ritorno dalla Florida con un buon 1’57″49 che le permette al momento di attestarsi tra le prime sette al mondo ed Erica Musso con 2’00″37.
Tra i maschi hanno dominato Gianluca Maglia con 1’49″45 e Filippo Magnini con 1’50″88 davanti a Damiano Lestingi con 1’51″12.
La magiara Zsuzsanna Jakabos ha invece conquistato i 200 farfalla con 2’08″07 facendo anche meglio della sua connazionale Katinka Hosszu che dieci giorni fa ha registrato il crono di 2’08”66 che vale il quarto posto nella ranking mondiale. Alle sue spalle un buon crono di Stefania Pirozzi con 2’09″77 ed Alessia Polieri con 2’11″67.
Tra i maschi Francesco Pavone segna 1’59″80 davanti a Matteo Pelizzari con 2’00″12 e Daniele D’Angelo con 2’01″20.
Una ventata di fresco nei 200 dorso rosa che hanno visto tre ragazze sotto i 21 anni piazzarsi al podio, Margherita Panziera con 2’14″07, Federica Meloni con 2’16″18 e Rachele Baù con 2’17″13.
Tra i maschi Federico Turrini ha segnato il miglior crono con 2’01″11 davanti al magiaro Gabor Balog con 2’02″18 e Giorgio Gaetani con 2’02″72.
Nei 200 rana Elisa Celli con 2’30″43 conquista il primato della classifica davanti a Giulia Verona con 2’30″47 e l’olandese Moniek Nijhuis con 2’31″62.
Tra i maschi è il magiaro Daniel Gyurta a dominare la scena con uno sciolto 2’11″54 segnato davanti a Luca Pizzini con 2’14″40 e Claudio Fossi con 2’16″33.
La prima giornata si conclude con le gare lunghe iniziando dagli 800 stile libero femminili che vedono un’ottima Aurora Ponselé che piazza l’ottavo crono mondiale stagionale con 8’32″75, anche lei meglio della Hosszu, davanti a Diletta Carli con 8’37″03 e Martina Caramignoli con 8’43″76.
Nei 1500 stile libero dedicati ai maschi, si comportano molto bene Gregorio Paltrinieri che con 14’58″49 eguaglia al centesimo il crono dell’ucraino Mykhailo Romanchuk, attualmente al secondo posto nella ranking mondiale, e Gabriele Detti che lo segue con 15’00″93 che vale come terzo crono della attuale ranking. Alle loro spalle Simone Ruffini con 15’34″84.

Si riparte il sabato mattina con i 50 farfalla conquistati da Elena Di Liddo con 27″26 davanti ad Ilaria Bianchi con 27″35 e Zsusanna Jakabos con 27″85.
Tra i maschi è l’ucraino della ADN Swim Project Andrei Govorov a mettersi davanti a tutti con 23″83 seguito da Piero Codia con 24″09 ed Henrique Glauber con 24″24.
Il gradino più alto del podio dei 100 dorso viene occupato da Arianna Barbieri con 1’01″88 seguita da Veronica Neri con 1’02″28 e Stefania Cartapani con 1’02″52.
Tra i maschi torna alla ribalta Simone Sabbioni che segna 54″99 davanti a Damiano Lestingi con 56″36 e Niccolò Bonacchi con 56″38.
I veloci 50 rana vedono dominare Martina Carraro con un positivo 31″39 che vale come sesto crono mondiale stagionale davanti ad Arianna Castiglioni che con 31″41 registra il settimo mondiale. Terza l’olandese Moniek Nijhuis con 31″45.
Trai i maschi è Andrea Toniato a mettere le mani davanti a tutti in 28″22, seguito dall’ultimo acquisto dellla ADN Swim Project George Bovell con 28″57 ed Andrea Bazzoli con 28″57.
La gara regina, i 100 stile libero vede ancora Famke Heemskerk davanti a tutte con 53″79 seguita dalla connazionale Ranomi Kromowidjojo con 54″31 e Federica Pellegrini con 54″52.
Tra i maschi un Marco Orsi in grande spolvero segna 49″36 seguito da Filippo Magnini con 49″79 e Luca Leonardi con 50″02.
I 100 stile libero dedicati agli atleti della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico sono andati a Simone Ciulli che ha segnato 57″23 piazzandosi al quarto posto della attuale ranking mondiale per la classe di disabilità S10.
La prima sessione del sabato chiude con i 400 misti che vanno a Stefania Pirozzi con 4’41″92 seguita da Luisa Trombetta con 4’44″71 ed Alessia Polieri con 4’49″44.
Tra i maschi vince Federico Turrini con 4’23″93 seguito da Francesco Pavone con 4’27″13 e Giorgio Gaetani con 4’27″93.
La sessione pomeridiana apre con i 400 stile libero vinti da Federica Pellegrini in 4’08”29 seguita da Diletta Carli con 4’08”84 ed Enrica Musso con 4’22”49.
Gabriele DettiTra i maschi invece si piazza davanti a tutti Gabriele Detti con un ottimo 3’49”64 eguagliando il canadese Ryan Cochrane di mteà gennaio che vale come ottavo crono mondiale. Lo seguono sul podio Samuel Pizzetti con 3’55”60 e Gianluca Maglia con 3’56”19.
Nei 100 farfalla donne è Ilaria Bianchi a vincere segando il settimo crono mondiale con 58”29 davanti ad Elena Di Liddo con 59”28 e la russa Natalia Novtcova con 59”44.
Tra i maschi vince Piero Codia con 52”47 davanti a Matteo Rivolta con 53”35 ed il russo Evgenij Korotyshkin con 53”60.
Il podio rosa dei 50 dorso vede Arianna Barbieri al primo posto con 28”81, seguita da Stefania Cartapani con 29”13 e Laura Letrari con 29”43.
Tra i maschi Stefano M. Pizzamiglio segna il miglior crono con 25”55 seguito da Simone Sabbioni con 25”64 e Niccolò Bonacchi con 25”89.
Super prestazione nei 100 rana per Arianna Castiglioni che conferma l’ottimo tempo segnato una settimana fa in Francia abbassando ancora il miglior crono italiano di sempre in tessuto a 1’07″09 che si conferma più che mai come secondo mondiale. Alle sue spalle Martina Carraro con 1’09”28 e l’olandese Moniek Nijhuis con 1’09”46.
Tra i maschi vince Claudio Fossi con 1’02”35 seguito da Andrea Toniato con 1’02”71 ed Andrea Bazzoli con 1’03”21.
Arriva il momento della super velocità con i 50 stile libero dominati al femminile dall’olimpionica Ranomi Kromowidjojo che segna 24”69 davanti alla russa Natali Lotcova con 25”42 ed Agaia Pezzato con 25”65.
Marco OrsiTra i maschi Marco Orsi si conferma miglior velocista italiano segnando 22”22 con il quale eguaglia il russo Vladimir Morozov al sesto posto nella ranking mondiale. Lo seguono sul podio Federico Bocchia con un buon 22”34
ed Andrey Govorov con 22”49.
Si chiude con i 200 misti che vedono ancora Femke Heemskerk davanti a tutte con 2’12”90 seguita da Laura Letrari con 2’16”44 ed Alice Nesti che segna un ottimo 2’17”64.
Tra i maschi buona prova per Damiano Lestingi che vince in 2’03″08 davanti a Daniele Cova con 2’03″74 e Giorgio Gaetani con 2’04″09.
Lo stand ufficiale di Boneswimmer ha presidiato l’evento nella tre giorni di gare trasmesse in diretta TV da Rai Sport.

Clicca qui per i risultati V Trofeo Città di Milano

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights