L’Italnuoto del fondo emerge nella 10km con i successi di Simone Ruffini e Rachele Bruni.

Nella terza tappa di Coppa del Mondo disputata nel lago di Balaton in Ungheria dominano la scena gli azzurri che mandano un decisivo segnale agli avversari a due mesi dai Giochi Olimpici.

Non tardano ad arrivare altri ottimi riscontri nella marcia degli Azzurri verso quelle Olimpiadi di Rio che costituiranno l’appuntamento clou di questa stagione agonistica.

Questa volta le grandi soddisfazioni provengono dal fondo e più precisamente dalla terza tappa del circuito di Coppa del Mondo FINA che si è disputata sabato 18 Giugno sul lago Balaton, celebre specchio d’acqua a circa 100 km da Budapest che nel prossimo anno sarà sede dei mondiali di nuoto, dove gli Azzurri Simone Ruffini, Esercito/Aniene e Rachele Bruni, Esercito hanno dominato la scena trionfando nella 10km.

«La gara è andata bene e sono stato bravo a risparmiare le energie per lo sprint finale – dichiara un soddisfatto Simone Ruffini – Abbiamo provato col mio tecnico Emanuele Sacchi delle tattiche diverse rispetto al passato per abituarci ai ritmi che ci saranno a Rio. Sono contento che tutto proceda secondo le aspettative.»

Il campione marchigiano, detentore della 25 km ai Mondiali di Kazan dello scorso anno, ha chiuso la distanza in 1h50’25″04 seguito dal tedesco Andreas Washburger con 1h50’26″79 e dal canadese Richard Weinberger con 1h50’27″17. L’altro Azzurro Federico Vanelli, che farà parte della spedizione olimpica, chiude al nono posto a 19 secondi dal compagno di squadra Matteo Furlan che si piazza invece diciassettesimo.

La toscana Rachele Bruni invece colleziona il secondo successo in coppa del mondo dopo aver vinto la gara inaugurale disputata in Argentina a la Patagones Viedma lo scorso febbraio. Vittoria schiacciante in 1h59’59″01 davanti alla statunitense Haley Anderson seconda 2h00’10″00 e alla tedesca Isabelle Härle, campionessa ai Mondiali di Kazan del 2015 e Barcellona del 2013 e campionessa europea nella 5 km a Berlino 2014, che ha chiuso in 2h00’12″00. L’azzurra lascia alle sue spalle importanti rivali olimpiche come l’ungherese Eva Risztov, ottava a 18 secondi, o come le brasiliane Poliana Okimoto e Ana Marcela Cunha, rispettivamente campionessa e vice campionessa mondiale in carica e qui quarta e sesta.

«Sono contenta perchè ho fatto la gara che volevo – dichiara Rachele Bruni – La preparazione procede bene e questa vittoria mi dà ancor più fiducia per le Olimpiadi.»

Clicca qui per i risultati completi della terza tappa di Coppa del Mondo FINA;

Swim4Life All Rights Reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights