Il Master della Settimana, Matteo “Clem” Clemencigh

Scheda Atleta

Nome e Cognome: Matteo Clemencigh
Nome di battaglia: Clem
Squadra di appartenenza: Sport Management Lombardia
Categoria Master: M40
Specialità: Di tutto un po’…poco!
Hobbies: Nuotare
Mi piace: La Patata E Il Nuoto
Non mi piace: L’arroganza

Quando hai iniziato a vivere il nuoto?
«Ho iniziato da bambino ma mai a livello agonistico e dopo una pausa durata appena venti anni mi sono ritrovato all’età di trent’anni in piscina a nuotare come se non ci fosse un domani»

Matteo-ClemencighQuando hai iniziato invece a far parte attivamente del settore Master?
«Nel 2014»

Meglio le gare in vasca o le gare in acque libere?
«Amo entrambe! La differenza è che in vasca voglio spaccare il cronometro, mentre in acque libere voglio raggiugere il traguardo vivo!»

Meglio avere tempo per fare un viaggio lungo dieci giorni o per completare un Iron Master in tre mesi?
«Dieci giorni senza cloro?!? Oddio!»

Come vivi la competizione agonistica?
«Con il sorriso e una buona dose di sano agonismo del principiante»

La tua vita fuori dalle vasche?
«Ho un’Agenzia di Assicurazioni, lavoro tanto e il tempo libero lo dedico al nuoto e agli amici… al nuoto l’ho già detto?»

Hai avuto una giornata terribile, sei stanco e nervoso e tra poco ci sono gli allenamenti. Cosa fai?
«Sorrido, mi tuffo e mi dimentico di tutto!»

Cosa ti piace di più del movimento master in Italia?
«Le persone che come me giocano a fare l’agonista. Con loro c’è sempre una sfida e quindi una buona scusa per bere una birra assieme!»

Cosa non ti piace del movimento Master in Italia?
«Chi si prende troppo sul serio.»

Monica-Marziani-Matteo-Clemencigh-masterAllenarsi da solo o allenarsi con la squadra?
«Mi alleno praticamente tutti i giorni con la mia socia Monica Marziani, compagna instancabile nonché grandissima amica e con il nostro amico e “cattivissimo” personal-coach Matteo Ammannati»

Dal bordo vasca parte un ordine di allenamento tremendo, come reagisci?
«Zitto e nuota!»

Costumino o costumone?
«Costumone. Vorrai mica lasciare centesimi fondamentali?»

Track-start o grab start?
«Cosa? Dipende da quanto tempo voglio perdere nel tuffo!»

Cosa non fai il giorno prima di una gara?
«Il coach vorrebbe un uomo irreprensibile, ma un master potrà mai esserlo? Evito di fare troppo tardi, tutto il resto è lecito»

Il momento che ricordi con più nostalgia da quando sei master?
«Mi piace guardare avanti»

Matteo-Clemencigh-nuoto-master-Il tuo motto?
«Sotto bene sotto bene!»

Obiettivi per questa stagione?
«Il primo obbiettivo della stagione era di raggiungere 800 punti in gara e ce l’ho fatta in due occasioni, Vimercate negli 800 stile e Bolzano nei 1500 stile. Adesso, in vista dei Campionati Italiani, sarà di migliorarli e di farne altri. Il secondo era chiudere l’Iron Master con una media migliore dello scorso anno e anche questo l’ho raggiunto. Ora cercherò di migliorare alcune specialità come il 200 dorso che adoro!»

Come ti immagini tra 20 anni?
«Mi immagino al blocco di partenza>

Il nuoto per te in una parola?
«Abbomba!»

Matteo-Clemencigh-master…e qui libero spazio per dire quello che vuoi
«Devo ringraziare tutti gli amici della Pia Grande di Monza che mi hanno accompagnato nella mia crescita sportiva e che alcuni anni fa mi hanno convinto prima a gareggiare in acque libere e poi a diventare un Master! Vi adoro!

Masterotte e Masterotti, Matteo “Clem” Clemencigh!

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Paco Clienti
Responsabile Redazione Swim4Life Magazine

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*