A L’Aquila si conferma capolista la Primavera Campus, a Seregno vince la Effetto Sport-Barzanò,

Cronaca e risultati completi dei due Meeting Master FIN

Il fine settimana Master marcato FIN ormai alle spalle ha visto nel Trofeo Master Seregno l’evento clou per partecipazione con 581 atleti ai blocchi di partenza su 645 iscritti, in rappresentanza di 77 Società sportive.
Il meeting organizzato per la 12esima edizione dalla NC Seregno nella piscina Comunale “Trabattoni” di Seregno ha visto trionfare la Effetto Sport-Barzanò con 62.457,82 punti, seguita sul podio da Team Nuoto Lombardia con 55.074,89 punti e ASA Cinisello Balsamo con 37.682,06 punti.

La mattatrice della manifestazione è stata Daniela Deponti, M50 della Brescia Acquarè Mafeco che ha realizzato la miglior performance assoluta segnando 2’16”23 e 980,91 punti nei 200 stile libero, pochi punti in più rispetto a quelli totalizzati sempre da lei nei 50 stile libero con 28”42 e 977,83 punti.

La gara di sprint ha vistro tra i principali protagonisti anche Fabio Cavalli, M50 della Milano Nuoto Master che con 26”42 e 931,87 punti ha messo a segno invece la migliore prestazione maschile assoluta.

Tra i migliori atleti che meglio si sono distinti nell’arco della domenica di gare segnaliamo inoltre Paolo Piscaglia, M45 della Cinisello Balsamo con 56”96 e 928,72 punti nei 100 stile libero, Mauro Cappelletti, M50 della Cinisello Balsamo con 28”85 e 920,97 punti nei 50 farfalla, Carlo Arturo Travaini, M50 della Acqua 1 Village con 2’26”28 e 922,75 punti e Chiara Pulvirenti, M35 della San Giuseppe-Arese con 2’32”52 e 917,06 punti nei 200 dorso e 2’32”77 e 936,83 punti nei 200 misti, Wanya Carraro, M45 del Forum Assago con 1’20”77 e 929,92 punti e Stefania Monti, M45 della Canottieri Lecco con 1’21”61 e 920,35 punti nei 100 rana e Matteo Modugno, M45 della Rari Nantes Legnano con 32”22 e 920,55 punti nei 50 rana.

Clicca qui per i risultati completi

Coerente all’invasione romana che hanno rappresentato la maggioranza dei 275 atleti partecipanti alla Coppa Immota Manet, la 16esima edizione del Meeting organizzata dal Club L`Aquila Nuoto nella piscina Comunale de L’Aquila è andata ad una compagine romana, la Primavera Campus (nella foto di copertina) che ha trionfato per il terzo anno consecutivo totalizzando 29.208,23 punti. Ad accompagnare la romana sul podio, l’abruzzese Centro Nuoto Sulmona con 22.986,46 punti e l’altra romana Red Sport con 19.538,12 punti.

Anche a L’Aquila è stata una donna a fare la voce grossa, in questa circostanza con i 200 misti nuotati da Susanna Sordelli, M60 del Forum Sport Center in 2’54”77 e 992,56 punti che sono valsi la migliore prestazione assoluta del Meeting.
A dominare in campo maschile
è stato invece Renato Possanzini, M55 della Swim Team Abruzzo con 33”44 e 952,15 punti nei 50 rana, ripetendosi tra l’altro ad alti livelli con 1’08”04 e 942,68 punti nei 100 misti.

Tra i migliori atleti della manifestazione segnaliamo inoltre Mario Iacovone, M35 della Centro Nuoto Sulmona con 24”26 e 940,23 punti nei 50 stile libero, Simona Corrado, M30 della Polisportiva Verdeaqua-L`Aquila con 31”43 e 934,46 punti e Laura Buca, M25 della Flaminio Sporting Club con 31”50 e 925,40 punti nei 50 dorso e Antonello Laveglia, M50 della Forum Sport Center con 58”51 e 931,98 punti nei 100 stile libero.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares