Nuoto di Fondo, gli Azzurri dominano la maratona argentina di Santa Fè-Coronda

Oro per Barbara Pozzobon, al maschile è tripletta con Francesco Ghettini, Simone Ercoli ed Edoardo Stochino

Inizia forte per l’Italnuoto la FINA Ultramarathon World Series 2019 la maratona argentina, giunta alla sua 45esima edizione, che si svolge ogni anno sui 57 km del Rio Coronda, anche se quest’anno il tracciato di gara ha subito una modifica a seguito di una disposizione della prefettura navale argentina che, a causa dei livelli idrometrici fuori norma, aveva giudicato insicuro il corso del fiume Coronda per nuotatori e imbarcazioni. Il percorso è stato quindi trasformato in un circuito di 15 km (6 giri da 2,5 km), realizzato all’interno del porto di Santa Fe.

Al maschile è tripletta azzurra, con l’esordiente Francesco Ghettini, Marina Militare, che trionfa in 3h19’00”, ottenendo un altro grande successo di prestigio dopo quello ottenuto con il trionfo nella Capri Napoli dello scorso anno, con il quale chiuse il circuito internazionale.

“La gara è stata impegnativa soprattutto a livello mentale dato il cambio di percorso all’ultimo momento – commenta Francesco Ghettini – Sapevo di poter far bene soprattutto sul tratto finale quando gli altri sono più stanchi allora ho cercato di non espormi troppo i primi giri e passare in testa sul finale. Quando si arriva qui a Santa Fe l’emozione è incredibile perché la gara è sentitissima e c’è tantissima gente a vederti. Ovviamente ringrazio il gruppo sportivo della Marina militare che mi ha dato la possibilità di essere qui”

A seguire troviamo Simone Ercoli ed Edoardo Stochino, entrambi atleti delle Fiamme Oro, rispettivamente in 3h19’01″79 e 3h19’03″94.

“Dopo la cancellazione della classica SantaFe Coronda c’è stata un po’ di delusione, però ho cercato di rimanere concentrato sull’obbiettivo che mi ero prefisso da settembre – racconta Simone Ercoli – ossia quello di vincere per la terza volta la maratona. Sono stato in scia per la maggior parte della gara, cercando di dare tutto nello sprint finale. Purtroppo il secondo posto non mi soddisfa. Ora concentrati per la seconda tappa di sperando di centrare l’obiettivo. Un Grazie particolare al gruppo sportivo della polizia che ci ha permesso di preparare al meglio questa competizione – contento anche Edoardo Stochino che commenta – Grande soddisfazione per una prova difficile non consona alla mie caratteristiche. Ho affrontato con la giusta determinazione e convinzione, forte della forma fisica ottima raggiunta con gran lavoro fatto qui in Argentina”

Successo tra le donne per l’Azzurra Barbara Pozzobon, Fiamme Oro Hydros, unica italiana in gara, già vincitrice nel 2017 e argento lo scorso anno, che da subito ha imposto il suo ritmo alla gara, prendendo già dal secondo giro un bel distaccato su tutto il gruppo femminile, tenendosi vicinissima al gruppo di testa maschile. Chiusura con l’ottavo miglior tempo assoluto con 3h20’41”.

“Mi è dispiaciuto non aver fatto la traversta da Santa Fe a Coronda ma anche questa è stata una gara dura e con parecchi cambi di ritmo – commenta Barbara Pozzbon – ho cercato di non mollare restando sempre con i maschi. Sono molto contenta di questa vittoria ma ora si guarda avanti alla gara di sabato a Rosario. Ringrazio le Fiamme Oro per il prezioso supporto. Un pensiero speciale a Manuel, ferito tragicamente ieri, gli siamo tutti vicino”

Clicca qui per i risultati completi della tappa della FINA Ultramarathon World Series

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.