Nuoto, Simone Sabbioni infiamma i 50 dorso al Trofeo Sette Colli

Il romagnolo nuota a soli 16 centesimi dal personale. Bene Tania Quaglieri e Silvia Scalia, prima gara internazionale per Arianna Barbieri

Al via la 56esima edizione del Trofeo Sette ColliInternazionali di Nuoto presso la Piscina del Foro Italico di Roma, evento che ha raccolto oltre 500 atleti in rappresentanza di 39 Paesi, con tutti gli Azzurri e alcune delle più grandi star del panorama mondiale che stanno dando e daranno tanto spettacolo in quella che è di certo una delle più belle edizioni del Trofeo Sette Colli!

Durante la conferenza stampa di presentazione tenuta dal presidente della Federnuoto Paolo Barelli, insieme al Sindaco di Roma Virginia Raggi e al direttore tecnico della nazionale Cesare Butini, è stata annunciata la grande notizia della candidatura di Roma per i Campionati Europei 2022 – clicca qui per approfondire.

Il programma gare intenso in scena dal 21 al 23 giugno, vede lo spettacolo del grande nuoto mondiale con finali in prima serata. Questo Sette Colli è indispensabile per molti atleti italiani per centrare la qualificazione ai prossimi Campionati del Mondo di Gwangju (Corea del Sud) dal 21 al 28 luglio.

La calda mattinata di Roma comincia con i 50 dorso femminili dove ritroviamo Arianna Barbieri, Fiamme Gialle e Nuoto Club Azzurra 91 Bologna ,che ritorna al Sette Colli alla sua prima gara internazionale, dopo i ritorni in Coppa Brema nel dicembre 2018 e dieci giorni fa al Trofeo Città di Imola – Memorial Mattia Dall’Aglio – clicca qui per la notizia. La 30enne veneta chiude la gara con il 33esimo tempo di 30″10.

Spicca Tania Quaglieri, Sea Sub Modena, che nuota ad alti livelli chiudendo con il terzo tempo generale di 28″30 precedendo di soli quattro centesimi l’Azzurra Silvia Scalia. Nel pomeriggio sarà necessario nuotare al di sotto di 27″7 per conquistare un pass mondiale. Finale A centrata anche per Carlotta Zofkova con 28″62. Davanti a tutte si piazza l’olandese Kira Toussaint con 28″06 seguita dall’austriaca Caroline Pilhatsch con 28″20. La campionessa mondiale in carica, la brasiliana Etiene Medeiros, nuota il sesto crono di 28″38.

I 50 dorso maschili ritrovano uno splendido Simone Sabbioni che centra la finale con il secondo tempo di 25″15, a soli 16 centesimi dal personale, che lo proietta fortemente verso il tempo limite di 24″7, per la qualificazione ai mondiali di Gwangju, che dovrà nuotare nella finale di questo pomeriggio. Quarto crono in ex aequo per Matteo Milli, In Sport Rane Rosse, che nuota in 25″29 centrando la finale A insieme a Christopher Ciccarese, GS Fiamme Oro – Circolo Canottieri Aniene, che è ottavo con 25″70. Davanti a tutti lo statunitense Michael Andrews che sprigiona una forza enorme in acqua, nuotata che gli vale il nuovo Record dei Campionati nuotando in 24″53 che migliora il 24″68 che Camille Lacourt nuotava nel 2013.

Il 56° Trofeo Sette Colli, che rappresenterà inoltre tappa dell’innovativo circuito LEN Swimming Cup, verrà trasmesso da Rai Sport + HD con le finali dalle 18:45 alle 21:00, anticipate dal pre-show che sarà possibile seguire anche in streaming sul sito della Federazione Italiana Nuoto. Le batterie di qualifica si terranno invece dalle 10:00 nelle prime due giornate e dalle 9:30 dell’ultima.

Ultimo appuntamento di valore prima delle Universiadi di Napoli 2019, il Sette Colli sarà un test importante per chi si avvicina proprio ai grandi eventi per i quali si è già ritagliato un posto in nazionale, oltre agli azzurri, capitanati dagli olimpionici Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini, in vasca anche alcuni campioni paralimpici che prenderanno parte ai consueti 100 stile libero.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Risultati Trofeo Sette Colli 2019

Programma Gare Trofeo Sette Colli 2019 / Start-List Trofeo Sette Colli 2019

Biglietti Trofeo Sette Colli 2019

Clicca qui per il sito ufficiale del Sette Colli 2019

Internazionali di Nuoto / 56° Trofeo Sette Colli – Convocati Azzurri:

Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Swim Project), Gabriele Detti (Esercito / Rane Rosse), Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto), Manuel Frigo (Team Veneto), Lorenzo Glessi (Esercito / Gorizia Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro / CN Brebbia), Filippo Megli (Carabinieri / Fiorentina NC), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Luca Pizzini (Carabinieri / IC Bentegodi), Matteo Restivo (Carabinieri / Florentia NC), Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9), Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto), Mattia Zuin (Fiamme Oro / Nottoli 94); Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene), Federica Pellegrini (CC Aniene), Benedetta Pilato (Fimco), Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Alisia Tettamanzi (Marina Militare / Nuotatori Milanesi), Carlotta Zofkova (Carabinieri / Imolanuoto).

Ricordiamo che ad oggi gli atleti qualificati sono ventuno, mentre le staffette che hanno staccato il pass mondiale sono cinque su sette, ovvero la 4×100 e 4×200 stile libero maschili, le 4×100 miste maschili e femminili e la 4×200 stile libero femminile. Sarà importante arrivare in Corea con tutte le staffette olimpiche, visto che i Mondiali saranno sede di qualifica per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 qualificando le prime dodici classificate.

Atleti qualificati ai Mondiali di Gwangju

Simona Quadarella negli 800 stile libero e nei 1500 stile libero e nella 4×200 stile libero
Gabriele Detti nei 400 e 800 stile libero e nella 4×200 stile libero
Marco De Tullio nei 400 stile libero
Martina Carraro nei 50 e 100 rana e nella 4×100 mista
Arianna Castiglioni nei 100 rana
Federico Burdisso nei 200 farfalla
Andrea Vergani 50 stile libero (in attesa di sentenza per squalifica per doping)
Elena Di Liddo nei 100 farfalla e nella 4×100 mista
Thomas Ceccon nei 100 dorso e nella 4×100 mista
Fabio Scozzoli nei 50 e 100 rana e e nella 4×100 mista
Federica Pellegrini nei 100 e 200 stile libero e nelle staffette 4×200 stile libero e 4×100 mista
Gregorio Paltrinieri nei 1500 e 800 stile libero
Alessandro Miressi nei 100 stile libero, nella 4×100 stile libero e 4×100 mista
Manuel Frigo nella 4×100 stile libero
Santo Yukio Condorelli nella 4×100 stile libero
Margherita Panziera nei 100 e 200 dorso e nella 4×100 mista
Matteo Restivo nei 200 dorso
Piero Codia nei 100 farfalla e 4×100 mista
Filippo Megli nei 200 stile libero e nella 4×200 stile libero
Benedetta Pilato nei 50 rana
Nicolò Martinenghi nei 50 e 100 rana
Ilaria Cusinato nei 200 e 400 misti

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.