Nuoto, bonus 600 euro collaboratori sportivi in pagamento a tutti entro prossima settimana

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora annuncia anche che dall’8 giugno sarà possibile presentare domanda per chi non lo aveva fatto a marzo e che sono pronti anche i soldi a fondo perduto per le associazioni e società sportive

In una diretta pubblicata lo scorso weekend sul suo canale Facebook, il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato tre importanti aggiornamenti.

La prima novità riguarda il bonus 600 euro collaboratori sportivi: dopo la firma dell’attuativo del decreto rilancio da parte del Ministro Gualtieri, mercoledì 3 giugno verranno trasferiti a Sport e Salute i soldi necessari per pagare i circa 47mila collaboratori sportivi che attendo ancora il bonus 600 euro di marzo e inoltre verranno in automatico pagati anche i bonus 600 euro di aprile e maggio per tutti i collaboratori sportivi che hanno presentato domanda e pertanto entro inizio della prossima settimana dovrebbero essere accreditati sui conti correnti degli interessati.

Ricordiamo che le domande bonus collaboratori sportivi sono state complessivamente 131.077, di cui solo 63.192 sono state pagate e ben 47.744 invece sono state le domande rimaste fuori dal fondo dei 50 milioni stanziati con il primo decreto a causa dei parametri indicati nello stesso, tra cui il famoso tetto massimo di guadagno nel 2019 pari a 10mila euro, eliminato poi con il decreto successivo.

L’altra novità riguarda sempre il bonus 600 euro collaboratori sportivi ma per chi non aveva presentato domanda a marzo: dall’8 giugno si riapre la possibilità sulla piattaforma web di Sport e Salute di presentare domanda per il bonus 600 euro per aprile e maggio per chi non lo avesse già fatto prima.

L’ultima novità riguarda i sostegni economici per associazioni e società sportive: dall’8 giugno su sport.governo.it verranno pubblicati tutti i criteri per accedere al sostegno a fondo perduto destinato alle associazioni e società sportive per far fronte alle numerose difficoltà economiche degli ultimi tre mesi causate dall’emergenza Covid-19. Ricordiamo che fondo perduto significa che i soldi non dovranno essere restituiti.

Clicca qui per il DPCM 17 maggio

Video Ministro Sport Vincenzo Spadafora

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine