Caeleb Dressel regala spettacolo al Sub20 Speedo!

Successo oltre le aspettative per l’evento organizzato per celebrare 20 anni di Fastskin

Dopo numerosi trailer e contenuti pubblicati attraverso i propri canali social facendo salire l’attesa come nei migliori eventi, pochi minuti fa Speedo ha pubblicato in diretta il Sub20, l’evento spettacolo organizzato per festeggiare i 20 anni di Fastskin che ha visto Caeleb Dressel come protagonista assoluto nella sua impresa di tentare di abbattere il muro dei 20 secondi nei 50 stile libero in vasca corta.

Lo statunitense si è mostrato in questi giorni visibilmente entusiasta di partecipare a questo show allo stato puro che è riuscito a coinvolgere migliaia di spettatori da tutto il mondo, assetati di spettacolo in un anno scarno di competizioni a causa della pandemia in corso.

Un successo mondiale quindi, che è andato anche oltre il tentativo di impresa di Dressel, che indossando lo storico e iconico Fastskin LZR Racer, ha nuotato i 50 stile libero in 20”41 nel primo tentativo e 20″40 nel secondo, non riuscendo ad abbattere il muro dei 20 secondi, seppure supportato per l’occasione dall’olimpionica Elizabeth Beisel, prima commentatrice che poi si è prestata anche come “coniglio” da inseguire nel secondo tebtativo.

“L’assetto di nuotata con questo costume è diverso da quello a cui sono abituato e ho dovuto cambiare un paio di cose per adattarmi – ha dichiarato Dressel – Non è il costume a fare il nuotatore ma il nuotatore a far andare veloce il costume. Penso che però ci riproverò più in avanti”

La nuotata di Dressel e soprattutto la virata, non era nel suo solito stile proprio perchè evidentemente il costume gommato gli ha dato un assetto talmente differente da quello a cui è abituato, per maggiore galleggiabilità e scivolo del costume, che anziché dargli un vantaggio, gli ha dato uno svantaggio.

Indipendentemente dal risultato, non possiamo togliere nulla alle incredibili esibizioni di Dressel in questi ultimi anni e sicuramente il futuro è suo. Del resto, con questa prova, ha dimostrato che il costume, anche se gommato, non nuota da solo e per fare certe prestazioni, serve anche l’atleta.

La Miranada Pool di Los Angeles che ha ospitato il Sub20 è stata allestita a festa, proprio come nei migliori anniversari, contribuendo al clima di entusiasmo che ha coinvolto in maniera evidente anche la squadra dello staff di supporto all’evento.

Il super costumone gommato è stato utilizzato dal 94% degli atleti che hanno vinto una medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Pechino 2008 e con il quale sono stati battuti più di 200 record mondiali tra il 2008 e il 2009 ed ha occupato un posto importante in un’era storica del nuoto mondiale.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

La serie Fastskin è stata infatti lanciata 20 anni fa e ha praticamente avviato la rivoluzione dei super costumi da gara con la quale sono stati abbattuti tantissimi record del mondo, ben 43 soltanto agli storici Campionati Mondiali di Roma 2009, prima che la FINA bandisse il gommato a partire dal 1 ° gennaio 2010.

Video Sub20 Caeleb Dressel

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine