piscine sport di base

Piscine e palestre, verso una ripartenza graduale a maggio

Tutte le decisioni saranno entro il 26 aprile, data in cui il governo scriverà il nuovo decreto

E’ cominciato il confronto tra il Governo e il Comitato Tecnico Scientifico (CTS), che proseguirà a partire dal 20 aprile, per la valutazione dell’andamento della curva epidemiologica.

Il confronto e le decisioni saranno prese entro il 26 aprile, data quando il governo scriverà il decreto che fissa le regole e i divieti per il prossimo mese.

L’idea è quella di dare il via ad una ripartenza graduale per il mese di maggio, sulla base di nuovi protocolli.

Piscine e Palestre

Per quanto riguarda lo sport di base, quindi piscine e palestre, l’idea è quella di avanzare una riapertura facendo con lezioni ed allenamenti in forma individuale.

In palestra «è obbligatorio mantenere la distanza interpersonale minima adeguata all’intensità dell’esercizio, comunque non inferiore a 2 metri».

Le linee guida saranno più o meno le stesse che hanno riguardato le scorse ripartenze.

Per le piscine sarà obbligatorio mantenere una distanza interpersonale minima adeguata all’intensità dell’esercizio, comunque non inferiore a 10 metri quadri a disposizione di ogni atleta.

Evitare di lasciare in luoghi condivisi con altri gli indumenti indossati, ma riporli in zaini o borse personali.

Resta vietato l’uso delle docce.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Ciro Porzio

Ciro Porzio
Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.