ariarne-titmus-fa-tremare-il-record-mondiale-dei-200-stile-di-federica-pellegrini

Ariarne Titmus fa tremare il Record Mondiale dei 200 stile di Federica Pellegrini!

L’australiana a 11 centesimi dal primato femminile più longevo, mentre la Pellegrini avvisa tutti, “Prima o poi quel record cadrà”

Ariarne Titmus si conferma atleta su cui puntare gli occhi alle prossime Olimpiadi: dopo il 3’56″90 nuotato nei 400 stile libero prendendosi il secondo crono di sempre della specialità e il best time mondiale dell’anno, ieri notte ha fatto tremare il Word Record dei 200 stile libero di Federica Pellegrini!

Nella finale disputata agli Australian Olympic Trials in corso ad Adelaide e prova di qualificazione olimpica per gli “Australian Dolphins”, la nazionale di nuoto australiana, la 20enne ha nuotato un 200 stile libero da far spalancare gli occhi.

Partenza chiaramente all’attacco non solo del pass olimpico, fissato a 1’56” e spiccioli ampiamente alla sua portata, ma dichiaratamente del Record del Mondo con i primi due passaggi in 26”81 e 55”55.

A metà gara aveva infatti uno split di 5 centesimi migliore della Pellegrini che siglò il primato ai Mondiali di Roma 2009, un vantaggio perso nella seconda parte di gara, anche se la luce si è spenta del tutto soltanto negli ultimi 20 metri di gara.

Il crono di 1’53”09 timbrato al termine della gara resta però soltanto a soli 11 centesimi dal Record Mondiale dell’Azzurra e mai nessuna prima dell’australiana era riuscita ad andarci così vicino.

Il crono della Titmus diventa infatti il secondo di tutti i tempi nella specialità, scavalcando le statunitensi Allison Schmitt con 1’53”61 nuotato ai Giochi di Londra 2012 e Katie Ledecky con 1’53”73 delle Olimpiadi di Rio 2016 e la svedese Sarah Sjostrom con 1’54”08 nuotato anch’esso a Rio.

Con questo risultato, tra l’altro nuovo record australiano, australiano All-Comer e Commonwealth, Ariarne Titmus ha migliorato il suo personal best di 1’54”27 nuotato nella prima frazione della staffetta che vinse i Mondiali di Gwangju 2019.

A quei Campionati iridati, la Titmus dovette arrendersi nella gara individuale proprio alla statuaria Pellegrini nuotando però in 1’54”66 dietro all’1’54”22 della Divina.

Prima o poi quel Record del Mondo dovrà cadere, questo io lo so bene – ha dichiarato Federica Pellegrini – È inevitabile che ciò avvenga, quindi sono preparata”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Il record mondiale dei 200 stile libero è il più longevo dei primati mondiali femminili, seguito da quello nei 200 farfalla della cinese Zige Liu registrato a ottobre 2009, gli unici femminili rimasti dell’annata 2009.

Negli ultimi due anni ho cercato di capire come nuotare meglio i 200 – ha dichiarato la Titmus – Dopo due anni di lavoro è bello avere finalmente quella svolta che speravo di avere da tanto tempo”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine