nuoto-femke-heemskerk-si-prepara-per-la-sua-quarta-olimpiade

Nuoto, Femke Heemskerk si prepara per la sua quarta olimpiade

La 33enne olandese presente al Trofeo Sette Colli ha parlato delle olimpiadi e della sua carriera natatoria

Il sogno di partecipare ai Giochi Olimpici è il desiderio di qualsiasi atleta, ancor di più riuscire a ripetersi negli anni: Femke Heemskerk è sicuramente tra questi!

L’atleta olandese, che il 21 settembre compirà 34 anni, ha partecipato alla 58esima edizione del Trofeo Sette Colli, disputato allo Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma, gareggiando nei 50 farfalla (ottava con 26″53), 50 stile (quinta con 24″69) e nei 100 stile libero in cui si è piazzata davanti a tutte con 53″03.

A Tokyo, disputerà la sua quarta Olimpiade in carriera da atleta competitiva, dopo Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016, con un palmares che vanta 2 medaglie olimpiche (oro a Pechino 2008 e argento a Londra 2012 nella 4×100 stile), 26 medaglie ai Mondiali e 21 agli Europei.

Femke Heemskerk

Raggiunta dai nostri microfoni, la Heemskerk ci ha parlato dell’atmosfera che si respira al Sette Colli e delle gare disputate.

Qui c’è il mio pubblico preferito e anche una delle mie piscine preferite. Lo ripeto ogni anno, mi piace gareggiare qui con Federica (Pellegrini, ndr) in questa piscina perché è amata dal pubblico e io tento di rubare energia dal tifo. È fantastico gareggiare in questo luogo.

Da notare che nei 100 stile libero ma 33enne olandese ha chiuso in 53″03, tempo al di sotto di quello nuotato in occasione degli Europei di Budapest dello scorso mese di maggio, dove con 53″05 vinceva il titolo europeo.

Ho fatto un tempo migliore che di quello degli europei, quasi vicino ai 52 secondi. Questa è l’unica cosa negativa di questa esperienza, però ho vinto e sono felice di questo

L’olandese aveva conquistato la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo in quanto finalista nei 100 stile ai Mondiali di Gwangju 2019.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Curioso invece la questione dei 50 stile libero, in cui l’olandese ha chiesto e ottenuto una seconda chance per la qualifica olimpica – clicca qui per approfondire.

Non ho pensato molto a esserci o meno alla mia quarta olimpiade, ho pensato più a focalizzarmi sulle singole gare. Sento di esser dalla giusta parte, mi sto godendo ogni singola gara, sono alla fine della mia carriera. Non so quando mi ritirerò ma so che finirà. Sento che c’è molta energia positiva e come dentro di me mi sento felice

Di seguito il video dell’intervista realizzata.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.