simone-barlaam-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-2023
foto: Augusto Bizzi / FINP

Simone Barlaam scatenato, oro mondiale 100 stile!

Azzurri ancora trai i protagonisti ai Mondiali di Nuoto Paralimpico, ma adesso c’è la Cina che incombe

Simone Barlaam si prende la scena della quarta giornata dei Mondiali di Nuoto Paralimpico in corso a Manchester vincendo l’oro della gara regina che domina dalla prima all’ultima bracciata.

Il milanese delle Fiamme Oro e Polha Varese allenato da Max Tosin si esibisce in un 100 stile libero da manuale, vincendo la finale della classe S9 senza se e senza ma sfiorando anche il suo Record Mondiale.

Il crono di Simone Barlaam si ferma a 52”28, a solo 5 centesimi dal primato fatto ai Campionati iridati di Funchal della scorsa stagione e nulla possono gli avversari in gara, con il francese Ugo Didier con 55”20 e il tedesco Malte Braunschweig con 56”56 che raccolgono le briciole.

È l’epilogo di una serata tra alti e bassi degli Azzurri, che prima di Simone Barlaam conquistano quattro argenti e due bronzi, ma con la sensazione che qualcosa poteva sicuramente andare anche meglio.

L’oro di Simone Barlaam è fondamentale dunque anche per tenere alto il morale di una nazionale fortissima e che però adesso dovrà contrastare la Cina, che forte di una serata in cui tutto gira nel verso orientale, sorpassa gli Azzurri nel medagliere, con lo stesso numero di ori, 14, ma più medaglie, 36 contro 29 dell’Italia e soprattutto 14 argenti contro 7 degli Azzurri.

simone-barlaam-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester
foto: Augusto Bizzi / FINP

Mancano però altre tre giornate di Mondiali e il triplete non è affatto compromesso, con gli Azzurri che andranno a caccia del primato nel medagliere per il terzo Mondiale di fila.

Simone Barlaam scatenato, oro mondiale 100 stile, la gioia al termine della quarta giornata

L’oro di Simone Barlaam è arrivato verso la conclusione del programma della quarta giornata, in cui gli Azzurri non erano andati oltre l’argento.

La serata si era aperta appunto con l’argento di Antonio Fantin nella finale dei 400 stile libero S6, specialità in cui l’atleta difendeva il titolo vinto a Funchal la scorsa stagione.

L’atleta Fiamme Oro e Lazio Nuoto ha nuotato in 4’56”30, arrendendosi al brasiliano Talisson Henrique Glock che ha segnato il Record dei Campionati con 4’52”42 migliorando il 4’54”49 dello svedese Anders Olsson del 2006, chiudendo però davanti al messicano Juan Jose Gutierrez Bermudez con 5’23”46.

antonio-fantin-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-simone-barlaam
foto: Augusto Bizzi / FINP

Poco dopo non è bastata una gara magistrale a Karim Gouda Said Hessan per andare oltre l’ottavo posto dei 200 misti SM11.

L’atleta del Circolo Canottieri Aniene ha fermato il crono a 2’40”81 spazzando via il suo stesso precedente Record Italiano di 2’46”23 fatto lo scorso 3 giugno al Trofeo Nicoletti.

Doppietta ucraina nella specialità, con l’oro di Danylo Chufarov a suon di Record del Mondo siglato in 2’18”16, 31 centesimi meglio del precedente della scorsa stagione, e il bronzo di Mykhailo Serbin in 2’27”55, con l’olandese Rogier Dorsman, il primatista mondiale uscente, a dividere i due sul podio con l’argento in 2’20”79.

Si prosegue con un’altra finale senza medaglie per l’Italia, che ci ha abituati fin troppo bene in tal senso: il podio resta distante soltanto 4 centesimi per Alessia Berra, che chiude quarta nella finale dei 100 rana SB12 in 1’22”48 nonostante il crono permette all’atleta della Polha Varese di migliorare il suo stesso Record Italiano di 1’24”52 fatto alle World Series 2021.

Il podio lo vanno a formare la tedesca Elena Krawzow che trionfa in 1’13”13, nuovo Record dei Campionati che migliora il suo stesso precedente di 1’13”62 di Londra 2019, seguita dalla brasiliana Maria Carolina Gomes Santiago, due ori e un argento in questi mondiali, con 1’14”87 e dalla sudafricana Alani Ferreira in 1’22”44, nuovo Record Africano che migliora il suo stesso precedente di 1’24”11 dello scorso 23 maggio.

L’Italia ritorna a sorridere, ma lo fa a metà con l’argento di Carlotta Gilli nei 100 dorso S13, in cui lo scorso anno aveva vinto il titolo mondiale.

La vice campionessa olimpica della specialità delle Fiamme Oro e Rari Nantes Torino chiude seconda in 1’06”71, solo 9 centesimi meno veloce dell’irlandese Roisin Ni Riain, ma anche solo 27 centesimi meglio dell’australiana Katja Dedekind.

carlotta-gilli-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-simone-barlaam
foto: Augusto Bizzi / FINP

Poi arriva un quinto posto per Alberto Amodeo, Polha Varese, che nella finale dei 100 stile libero S8 chiude in 1’00”21, a 33 centesimi dal suo Record Italiano degli Europei di Funchal 2021.

Oro allo statunitense Noah Jaffe con 59”15, nuovo Record Americano che migliora il suo stesso precedente di 59”74 dello scorso maggio, seguito dal cinese Xu Haijiao con 59”61 e dal brasiliano Gabriel Cristiano Silva De Souza con 59”78.

L’Italia cede nuovamente il passo nella finale dei 100 stile libero S8 femminile, in cui la campionessa iridata uscente Xenia Francesca Palazzo, Fiamme Azzurre e Verona Swimming Team, deve accontentarsi dell’argento in 1’06”19, solo mezzo secondo dietro la brasiliana Cecilia Kethlen Jeronimo De Araujo, ma solo 49 centesimi prima della britannica Alice Tai che chiude il podio in 1’06”68.

xenia-francesca-palazzo-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-simone-barlaam
foto: Augusto Bizzi / FINP

Bisogna guardare il bicchiere mezzo pieno ed è il partenopeo Vincenzo Boni che aiuta a farlo, ritornando sul podio iridato dei 50 dorso S3 dopo ben sei anni.

Il partenopeo delle Fiamme Oro e Caravaggio SV chiude la finale in terza piazza segnando 48”95, con l’oro che va all’ucraino Denys Ostapchenko con 45”95 e l’argento allo spagnolo Daniel Ferrer Robles con 48”70.

vincenzo-boni-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-simone-barlaam
foto: Augusto Bizzi / FINP

Cede il passo un altro campione iridato uscente Azzurro, Francesco Bettella, Fiamme Oro e Civitas Vitae Sport Education, già bronzo in questo Mondiale, che nella finale dei 200 stile libero S1 si accontenta dell’argento in 5’16”14 alle spalle dell’ucraino Anton Kol che segna 4’57”31 e davanti all’israeliano Iyad Shalabi con 5’16”81.

francesco-bettella-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-simone-barlaam
foto: Augusto Bizzi / FINP

Va anche peggio nella per le due Azzurre impegnate nella finale dei 200 misti SM5: Monica Boggioni, Fiamme Oro e Pavia Nuoto, oro lo scorso anno a Funchal, chiude quarta in 3’32”83, mentre Giulia Ghiretti, Fiamme Oro ed Ego Nuoto, argento iridato in carica, chiude quinta in 3’41”34.

Tripletta cinese, con il trionfo di He Shenggao in 3’20”76, seguita da Cheng Jiao in 3’29”14 e da Lu Dong in 3’30”65.

Prima dell’oro di Simone Barlaam, che rialza la china degli Azzurri, arriva il bronzo dei 100 dorso S7 di Federico Bicelli, Fiamme Azzurre e Polisportiva Bresciana no Frontiere, argento iridato in carica, che segna 1’12”08 alle spalle del duo ucraino formato da Andri Trusov, oro in 1’09”37, e Yurii Shenhur, argento in 1’10”67.

federico-bicelli-mondiali-nuoto-paralimpico-manchester-simone-barlaam
foto: Augusto Bizzi / FINP

Dopo quattro giornate di gare l’Italia scende dal primo al secondo posto del medagliere alle spalle della Cina, ma con i loro stessi ori.

Secondo posto parziale anche nella classifica per nazioni, sempre con la Cina davanti, ma ci sono altre tre giornate per tentare di riagganciare la leadership delle due classifiche.

Mondiali Nuoto Paralimpico, come seguire le gare

Le finali verranno trasmesse in diretta su Raisport al canale 58 a partire dalle 18:35 ora italiana con cronaca di Enrico Cattaneo, Stefano De Agostini e Roberto Soi, mentre le batterie di qualifica del mattino, dalle 10:05 ora italiana, verranno trasmesse in diretta streaming sulle pagine Facebook Paralympics e World Para Swimming e in differita su Raisport dalle 14:00 ora italiana.

Mondiali Nuoto Paralimpico Manchester 2023 – Clicca qui per i Risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights