sara-franceschi-mondiali-nuoto-doha

Sara Franceschi favola mondiale, bronzo 400 misti!

Finale eroica della livornese a Doha, da outsider a podio iridato 51 anni dopo Novella Calligaris dopo una gara tutta orgoglio e coraggio, “Non ci credo nemmeno io, sono contentissima”

Una finale che non ti aspetti, una prova d’orgoglio di grande spessore quella che mette in acqua Sara Franceschi nella finale dei 400 misti dell’ultima giornata dei Mondiali di Nuoto di Doha.

Sesta nella sua batteria delle eliminatorie di stamattina, la livornese era già con un piede sulla strada di ritorno a casa, prima di scoprire di essere entrata nella finale per il rotto della cuffia segnando l’ottavo e ultimo crono utile alla qualificazione.

Il percorso che ha visto la 25enne negli ultimi mesi è stato tortuoso e colmo di ostacoli, con l’infortunio che l’ha tenuta ai box e ferma anche in occasione dei Campionati Italiani Assoluti autunnali dello scorso novembre.

Tanti problemi fisici, il dubbio di poter partecipare a Doha e poi l’arrivo in Qatar con una condizione che è quella che è per un atleta che non ha potuto allenarsi con continuità a causa dello stop forzato di alcuni mesi fa.

Prestazione opaca nei 200 misti come ci si poteva aspettare, poi una batteria di qualifica stamattina nei 400 misti in cui era quasi certa di aver chiuso lì il suo Mondiale e invece la favola.

L’atleta livornese 25enne scopre di essere riuscita a entrare in finale con l’ultimo tempo utile, un 4’43”61 che però nulla lasciava sperare se non la soddisfazione di poter disputare una finale mondiale.

La qualificazione incredibile è diventata però motivo di orgoglio per Sara Franceschi, che fin dalle prime bracciate della finale ha messo in acqua la grinta e l’entusiasmo tipici dell’outsider, quell’energia di chi non ha nulla da perdere e che non ti aspetti da un atleta che è reduce da un infortunio importante.

sara-franceschi-staffetta-4x100-stile-libero-mondiali-nuoto-doha
Foto: DBM / Insidefoto
Talento, orgoglio e coraggio portando Sara Franceschi per la prima volta sul podio mondiale

Le frazioni a dorso e quella a rana fanno un po’ la differenza per Sara Franceschi, che in questi 200 metri riesce a risalire dalla quinta alla prima posizione, arrivando addirittura a condurre la gara per pochi metri.

Le ultime due vasche a stile libero sono quelle del coraggio per Sara Franceschi, quelle che consacrano un’atleta che fino a oggi ha forse raccolto anche meno di quello che meritava, riuscendo a resistere agli attacchi delle avversarie per difendere il posto sul podio che conquista con il bronzo in 4’37”86.

Davanti a lei la britannica Freya Constance Colbert, anche lei autrice di una bella rimonta, con il crono di 4’37”14 e l’israeliana Anastasia Gorbenko con 4’37”36.

Davvero non ci credo, è una manifestazione importantissima dopo il periodo che ho passato e vincere questa medaglia è incredibile – ha dichiarato Sara Franceschi – Ho dato tutto quello che avevo e ci sono riuscita, sono contenta!”

sara-franceschi-mondiali-nuoto-doha-400-misti
Sara Franceschi favola mondiale, bronzo mondiale 400 misti 51 anni dopo Novella Calligaris

In maniera analoga a come accaduto con l’oro di Simona Quadarella negli 800 stile libero, Sara Franceschi riporta una medaglia iridata nei 400 misti femminile in Italia dopo 51 anni dal bronzo che vinse Novella Calligaris, sempre nell’edizione di Belgrado 1973.

Bronzo nei 200 misti agli Europei di Roma 2022, questa è la prima medaglia iridata in carriera per l’atleta delle Fiamme Gialle e Livorno Aquatics allenata dal papà Stefano e sia per il podio che per il tempo, per Sara Fracneschi arriva anche il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024.

Stamattina pensavo di essere fuori dalla finale e invece ho avuto la possibilità di avere una corsia come le altre – ha aggiunto Sara Franceschi – Veramente non ci credo nemmeno io di quello che è successo stasera. Sono riuscita a conquistare anche il pass olimpico e questo mi permetterà di lavorare più serena per Parigi 2024”

Quella di Sara Franceschi è l’11esima medaglia vinta dall’Italia ai Mondiali di Nuoto di Doha, che arriva poco dopo il bronzo vinto stasera da Benedetta Pilato nei 50 rana.

Sara Franceschi bronzo mondiale 400 misti, Alberto Razzetti si arrende alla fatica

Le fatiche sono maggiori della voglia di fare bene per Alberto Razzetti, Fiamme Gialle e Genova Nuoto My Sport, che chiude quinto nella finale dei 400 misti in 4’13”05 senza mai riuscire a inserirsi nella lotta per il podio.

Non c’era più benzina, ero stanco, non avevo nulla da perdere in questa finale e ho dato il massimo ma ero proprio stanco – ha dichiarato l’atleta 24enne allenato da Stefano Franceschi, argento nei 200 farfalla e bronzo nei 200 misti in questi Mondiali – Quando ho visto Foster che stava morendo nell’ultimo 50, ho provato a recuperare qualcosa, ma non ne avevo. Sono comunque contento di questo Mondiale, obiettivi centrati, anzi oltre le aspettative: non pensavo di vincere due medaglie”

Oro al neo zelandese Lewis Clareburt con una bella rimonta conclusa in 4’09”72, seguito dal britannico Max Litchfield in 4’10”40 e dal nipponico Daiya Seto in 4’12”51.

Lewis-Clareburt-swimming-worlds-doha-2024-sara-franceschi

Gare in corso

Sara Franceschi favola mondiale, bronzo 400 misti – Risultati completi

Sara Franceschi favola mondiale, bronzo 400 misti, il Qatar crocevia decisivo per le qualificazioni alle Olimpiadi di Parigi

I Mondiali Nuoto di Doha 2024 rappresenteranno anche l’evento decisivo per le qualificazioni degli atleti alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Ricordiamo infatti che secondo i Criteri di Qualificazione stabiliti da Federnuoto, nel rispetto di quelli previsti dal Comitato Internazionale Olimpico, gli atleti italiani potranno qualificarsi e avere diritto alla convocazione per la squadra nazionale che sarà impegnata ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 nei seguenti casi:

  1. sino a due nuotatori che, durante le finali A o le serie veloci del Campionato Italiano Open Frecciarossa 2023 in vasca lunga (Riccione, 28-30 novembre), eguaglino o migliorino il tempo limite indicato nella tabella dedicata (TL nov. 23). Questa tabella sarà valida SOLO per questo Campionato;
  2. i vincitori di medaglia a livello individuale durante il Campionato Mondiale di Doha, per i posti ancora disponibili;
  3. i nuotatori o le nuotatrici che durante il Campionato Mondiale di Doha (11-18 febbraio 2024) o durante il Campionato Italiano Assoluto UnipolSai (Riccione, 5-9 marzo 2024) eguaglino o migliorino il tempo limite indicato nella tabella dedicata (TL feb./mar. 24), per i posti ulteriormente disponibili, secondo il seguente ordine prioritario:
  • il tempo limite ottenuto a Doha qualificherà un solo nuotatore o una sola nuotatrice tra coloro che l’otterranno. La qualificazione sarà a eventuale completamento di chi è già qualificato secondo i punti 1) e 2);
  • il tempo limite ottenuto a Doha da nuotatori o nuotatrici classificati/e al secondo posto tra gli atleti italiani nelle varie distanze e fino al quarto nelle distanze dei 100 e 200 stile libero, resterà valido per il completamento della squadra, che avverrà dopo il Campionato Italiano Assoluto UnipolSai di marzo 2024, a seguito di comparazione con le prestazioni ivi ottenute.

In caso di parità di tempo al centesimo saranno privilegiate le prestazioni ottenute a Doha rispetto a quelle conseguite a Riccione.

Criteri Qualificazioni Nuoto Olimpiadi Parigi 2024 – Tabelle Tempi Limite
qualificazioni-nuoto-olimpiadi-parigi-2024-tempi-limte

Mondiali di Nuoto Doha 2024 – Clicca qui per il Programma Gare

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights