Campionati_Italiani_Assoluti_Paralimpici_Estivi_2013_autografi

Campionati Italiani Paralimpici Estivi, lo spettacolo è a Napoli! Presentata alla Scandone anche la nazionale per i mondiali.

Campionati Italiani Paralimpici Estivi, lo spettacolo è a Napoli!
Presentata alla Scandone anche la nazionale per i mondiali.

Campionati_Italiani_Assoluti_Paralimpici_Estivi_2013_autografidi Paco Clienti
Risultati oltre le aspettative quelli emersi dai XXXVI Campionati Italiani Assoluti Paralimpici estivi che si sono svolti tra venerdì 12 e domenica 14 luglio presso la piscina olimpionica Scandone di Napoli che ha accolto circa 180 atleti in rappresentanza di 55 società, per un totale di 483 iscrizioni gara che con tifoseria e tecnici al seguito, hanno riempito le gradinate dell’impianto sportivo!
Ben 34 i nuovi Record Italiani Assoluti messi a segno e 54 quelli di categoria, che hanno esaltato non solo il pubblico ma anche lo staff tecnico della nazionale FINP, composto da Riccardo Vernole quale Coordinatore Tecnico Nazionale, Vincenzo Allocco quale Referente classi S1 – S10 (disabilità fisica), Federica Fornasiero quale Referente classi S11 – S13 (disabilità visiva), Enrico Testa quale Referente Settore Promozionale, presenti all’evento organizzato dalla Società Nuotatori Campani del Gruppo Cesaro, insieme al Presidente FINP Roberto Valori. Gare emozionanti e a dir poco esaltanti, con gli atleti Azzurri che hanno avuto le prime richieste di autografi prima della partenza per gli imminenti Mondiali.

ArjolaTrimi_Italiani_assoluti_Napoli_2013Mattatrice di questi campionati è stata senza alcun dubbio Arjola Trimi, classe S4 della Brianza Silvia Tremolada che ha stabilito tre Record Italiani Assoluti nei 50, 100 e 200 stile libero che la proiettano inoltre tra le favorite assolute per i prossimi Mondiali IPC che si disputeranno a Montreal dal 12 al 18 agosto!
La Trimi (nella foto a destra) ha esordito venerdì pomeriggio, in apertura della manifestazione, con i 50 stile libero fermando il crono a 45″98 e 961,07 punti, prestazione che ha migliorato nettamente nella Finale Open vinta in 44″65 e 989,70 punti, maggiore prestazione assoluta dei Campionati, meno otto decimi rispetto al suo personale stabilito a fine maggio al Meeting Internazionale di Berlino, limando il primato Italiano Assoluto ed avvicinandosi a 4 centesimi dal primo crono stagionale dell’attuale ranking mondiale, registrato dalla messicana Nely Miranda Herrera un mese fa in Colorado!
Chi ben comincia è a metà dell’opera ed Arjola Trimi l’ha portata avanti in maniera brillante la sua spettacolare opera, vincendo nella giornata di sabato i 100 stile libero Open in 1’37″44 e 948,48 punti, nuovo Record Italiano Assoluto con il quale ha migliorato il suo 1’39”34 fatto al Meeting di Berlino, segnando l’attuale miglior crono stagionale mondiale davanti all’olandese Lisette Teunissen con 1’37”79 fatto ad aprile ad Eindhoven, facendo stropicciare gli occhi ai tecnici che seguivano la gara da bordo vasca!
Arianna_Talamona_Italiani_assoluti_Napoli_2013Arjola, classe 1987, non si è fermata qui e nell’ultima giornata di gare ha confermato il suo straordinario stato di forma segnando 3’25″25 e 944,65 punti nei 200 stile libero, siglando il suo terzo Record Italiano Assoluto di questo fine settimana, con il quale migliora il suo personale stagionale, fatto ai Campionati Italiani di Società svolti a Roma poche settimane fa, di oltre undici secondi, risultato stupefacente grazie al quale sale in vetta nel ranking mondiale scavalcando ancora Nely Miranda Herrera con 3’35”54 fatto a maggio ed ancora l’olandese Lisette Teunissen con 3’28”91 fatto ad aprile.
Si comporta bene anche Arianna Talamona (nella foto a destra), classe SM07 della Polha Varese che nei 200 misti segna 3’32″15 e 793,92 punti, nuovo Record Italiano Assoluto, con il quale migliora il suo personale stagionale di 3’37”09 fatto al Meeting di Berlino.
Risultati di rilievo internazionale anche per Giulia Ghiretti, classe SM05 della società Ego Nuoto che nei 200 misti ha toccato la piastra a 4’22″20 e 737,72 punti, migliorando il Record Italiano Assoluto e la sua migliore prestazione stagionale fatta ad aprile al Trofeo Lions Host di Busto Arsizio, attuale sesta prestazione mondiale. La Ghiretti si ripete anche nei 100 Rana, classe SB04 che chiude in 2’12″15 e 786,91 punti con il quale scavalca l’orientale Theresa Goh Rui Si con 2’13”68 fatto al Meeting di Berlino e sale al terzo posto nel ranking mondiale.
Federico_Morlacchi_Italiani_assoluti_Napoli_2013Parte in sordina Emanuela Romano, finalista olimpionica a Londra, classe S06 della Nuotatori Campani, con tre prestazioni sotto le sue possibilità nei 200 misti, 100 stile libero e 100 dorso, ma chiude bene questi Campionati con un ottimo 400 stile libero chiuso in 5’56″14 e 896,19 punti, segnando l’attuale quarto crono stagionale a livello mondiale.

Ovazioni arrivano dagli spalti quando sui blocchi di partenza sale Federico Morlacchi (nella foto a destra), classe S09 della Polha Varese, eroe di Londra insieme alla Camellini, con le medaglie di bronzo vinte nei 100 farfalla, 400 stile libero e 200 misti. Morlacchi vince i 100 farfalla Open in 1’02″43 e 948,74 punti, leggermente meno brillante dell’1’01″82 fatto nella batteria di categoria, ma gli basta per vincere davanti a Simone Ciulli, classe S10 della Po.Ha.Fi. argento nei 100 stile libero ai recenti Giochi del Mediterraneo di Merim, con 1’03″26 e 885,08 punti e Yuri Prezzi, classe S09 del Circolo Canottieri Aniene con 1’11″72 e 825,85 punti.
Fabrizio_Sottile_Italiani_assoluti_Napoli_2013Morlacchi aveva fatto ancor meglio nella giornata precedente chiudendo in 4’19″23 e 967,79 punti nei 400 stile libero, migliore prestazione maschile della manifestazione e personal best stagionale di 4’20”79 battuto, con il quale sale sul secondo gradino del ranking mondiale.
Buono lo stato di forma mostrato da Efrem Morelli, classe S05 della Pol. Bresciana No Frontiere che si distingue nei 50 farfalla segnando 42″07 e 811,74 punti, nuovo Record Italiano Assoluto ed attuale quarto crono mondiale e si conferma nei 200 misti dove segna 3’31″04 e 800,42 punti, altro Record Italiano Assoluto, con il quale migliora il suo personale di 3’32”52 fatto ai Campionati Italiani di Società disputati ad inizio giugno, confermandosi al terzo posto nel ranking mondiale.
La gara regina dei 100 stile libero Open va a Fabrizio Sottile (foto a destra), classe S12 del Gruppo Nuoto Fiamme Gialle che ferma il crono a 56″04 e 908,46 punti, migliorando di due decimi e due il suo personale, con il quale si avvicina alla quinta piazza dell’attuale ranking mondiale.
Nei 50 farfalla si avvicina alla sua migliore prestazione stagionale Valerio Taras, classe S07 del Santa Lucia Roma che segna 33″77 e 873,26 punti, attuale miglior quinto crono mondiale, mentre fa passi da gigante Francesco Bettella, classe S02 della A.S.P.E.A. Padova Onlus che nei 50 stile libero segna 1’10″83 e 835,80 punti, nuovo Record Italiano Assoluto grazie al quale passa dal decimo all’ottavo posto nell’attuale ranking mondiale!

Risultati a dir poco entusiasmanti quindi che a meno di un mese dalla competizione mondiale, fanno ben sperare.

Campionati_Italiani_Assoluti_Paralimpici_Estivi_2013_squadra_nazionale

«Non nascondo che l’obiettivo minimo è quello di raggiungere la finale in tutte le gare a cui parteciperemo – ha affermato Riccardo Vernole, Coordinatore Tecnico FINP nel corso dell’intervista realizzata per Swim4life – è ovvio che non dobbiamo nasconderci perché sappiamo bene di avere degli atleti che potrebbero raggiungere il podio. Mi auguro soltanto che i nostri ragazzi arrivino a Montreal in un ottimo stato di forma per poter dare il massimo delle loro potenzialità e senza sentire troppo addosso l’ansia pre-gara.»

I Campionati Italiani Assoluti Paralimpici Estivi sono stati anche occasione per presentare ufficialmente la nazionale Azzurra che rappresenterà l’Italia ai Mondiali di Montreal, composta da 15 elementi che esaltati dalla platea hanno sfilato a bordo vasca (foto a destra di proprietà FINP):

1) Stefania Chiarioni 1979  (Circolo Canottieri Aniene)
2) Giulia Gadola 1986 (Polisportiva Bresciana No Frontiere)
3) Giulia Ghiretti 1994  (Ego Nuoto Parma)
4) Xenia Francesca Palazzo 1998 (Fondazione Bentegodi Verona)

Campionati_Italiani_Assoluti_Paralimpici_Estivi_2013_000

5) Emanuela Romano 1990 (Asd Nuotatori Campani)
6) Serena Scipione 1989  (SSD Santa Lucia Roma)
7) Arianna Talamona 1994  (Pol.Ha Varese)
8) Arjola Trimi 1987  (Asd Brianza Silvia Tremolada)

Uomini

1) Nicolo’ Bensi 1985  (Circolo Canottieri Aniene)
2) Francesco Bettella 1989 (Aspea Padova)
3) Andrea  Castagneto 1988  (Asd Fratellanza Nuoto Pontedecimo- Genova)
4) Efrem Morelli 1979 (Polisportiva Bresciana No Frontiere)
5) Federico Morlacchi 1993 (Pol.Ha Varese)
6) Fabrizio Sottile 1993 (Fiamme Gialle/Polha Varese)
7) Valerio Taras 1988 (SSD Santa Lucia Roma)

Enzo_Allocco_Italiani_assoluti_Napoli_2013Grande soddisfazione si legge sul volto di Enzo Allocco, Referente della nazionale per le classi S1 – S10 (disabilità fisica) e per l’occasione responsabile dell’organizzazione della Nuotatori Campani per questi Campionati Italiani: «Riportare i Campionati Italiani Paralimpici a Napoli dopo il successo di quelli internazionali di Società fatti nel 2012, è motivo di grande soddisfazione – ha affermato Allocco ai microfoni di Swim4life – Sono soddisfatto perché cerco con sistematicità e gradualità, per ragioni legate alle risorse ed ai fondi economici e strutture disponibili, di rendere visibile il movimento paralimpico nazionale, ma in particolar modo quello regionale.»
Dovrebbe essere questo un forte segnale per le istituzioni campane perché portare un campionato italiano estivo in una struttura al chiuso, non è una cosa che passa inosservata. Napoli è un sito abbastanza centrale per tutti ed ha grosse potenzialità di accoglienza, ma purtroppo è carente di strutture estive.

«Già in altre circostanze è emersa questa difficoltà – ha ammesso Allocco – ma non voglio fermarmi di fronte a questi limiti oggettivi. Ricordo che quando ho iniziato nel settore paralimpico, non c’erano accessi facilitati e le barriere architettoniche la facevano da padrona, ma nonostante questo hanno nuotato tanti atleti disabili in carrozzina dando vita ad importanti manifestazioni che hanno dato anche un riferimento alle istituzioni che nel tempo si sono gradualmente adeguate ed ancora lo stanno facendo. Fermarci di fronte alle ovvie difficoltà significherebbe chiudere a priori le porte a quegli atleti che conservano quello spirito di competizione per una rivalsa, non di protagonismo ma di affermazione, che ricercano anche attraverso lo sport che è uno strumento di vita.»

Campionati_Italiani_Assoluti_Paralimpici_Estivi_2013_00I numeri che vengono fuori anche da questi Campionati Italiani rappresentano la conferma che il nuoto paralimpico è sempre in crescita.

«Il nuoto paralimpico si sta evolvendo e questo perché intorno al settore stanno crescendo i tecnici, le strutture e le risorse per far si che lo sport paralimpico possa far emergere le nuove leve e far forgiare quelle più esperte. Il nostro impegno da tecnici è quello di far fare esperienza ai giovani atleti in occasione delle manifestazioni internazionali di spessore, facendogli fare un vero e proprio percorso di formazione agonistica tale che li abitui alle grandi manifestazioni, al grande pubblico ed al grande tifo che è quello che poi si trova alle grandi competizioni internazionali. La particolarità ed il risultato di questo impegno e questa formazione, è che siamo riusciti a mettere su un gruppo di atleti che sapranno essere competitivi nella gara più spettacolare dei mondiali, ovvero la staffetta femminile 4×50 stile P20 che parte con grosse potenzialità di successo. Si tratta della prima volta che riusciamo a competere con una staffetta in campo internazionale, risultato questo che rappresenta la crescita, il monitoraggio ed il controllo degli atleti, perché questo non è un risultato che esce fuori a caso e non viene fuori da un giorno all’altro.»

Roberto_Valori_Italiani_assoluti_Napoli_2013Dopo i successi delle Paralimpiadi di Londra 2012, conseguenti a quelli giunti dopo Pechino nel 2008, il settore del nuoto paralimpico sembra avere un “volto” sempre più familiare a tutti e ciò dipende sicuramente anche dai mezzi di comunicazione con i quali la FINP si sta muovendo. Un nuovo sito web ed una pagina ufficiale Facebook che inizia a produrre costantemente nuovi fan grazie ai nuovi contenuti condivisi, sempre più aggiornati ed interessanti per chi segue questo settore, sia per gli atleti che per gli appassionati, rappresentano al meglio questa crescita.

«Da quando siamo diventati Federazione, ovvero dal 25 settembre 2010, il CIP ci ha concesso la possibilità di gestire un nostro ufficio stampa – ha affermato Giada Lorusso, Responsabile Stampa e Comunicazione FINP – e da allora la comunicazione è stata personalizzata. Il CIP aveva un solo ufficio stampa con tre persone che seguivano tutte le discipline sportive e si può ben comprendere che diventava difficile seguire tutto. A Pechino ad esempio è mancato il mezzo televisivo ed anche il fuso orario non ci ha dato una mano, mentre invece i Giochi di Londra sono stati perfetti sotto ogni punto di vista. Le gare sono state trasmesse tutte, alcune in particolare con alti share al seguito, la stampa ha parlato di noi anche grazie al fatto che siamo tornati dalle competizioni con sette medaglie e la comunicazione ha toccato i massimi storici, con le maggiori testate nazionali ed internazionali che hanno parlato di paralimpico.»

Pare che la FINP sia in fase di evoluzione sul piano marketing e visibilità e quindi non è forse un caso se pochi giorni fa è arrivato un nuovo importante sponsor quale Lottomatica.

«Assolutamente si. Dopo Londra abbiamo preparato un progetto nel quale ci presentiamo come Federazione, per quello che già siamo e per ciò che vogliamo diventare (clicca qui per visualizzarlo) fino ai Giochi di Rio de Janeiro. Lottomatica è stata presentata ufficialmente alla Conferenza Stampa dei Campionati di Società svolti a Roma ed è stata presente anche al Settecolli il che rappresenta un inizio strepitoso, ma tutto è al futuro.»

Cosa prevede la tabella di marcia adesso come prossimo passo?
«Spingere al massimo in occasione di Montreal! A breve dovrebbe essere realizzata una brochure elettronica per presentare l’evento dei Mondiali e la composizione della delegazione che partirà per il Canada dove tra l’altro, grazie al protocollo d’intesa insieme alla FIDR, avremo una importante novità in termini di partecipazione, con Xenia Francesca Palazzo che sarà la prima atleta di classe S14 a parendere parte ad un Mondiale IPC. Anche il rapporto con FIN e quindi con Barelli è ottimo – conclude la Lorusso – i numeri sono in crescita con 131 società affiliate, numero storico per il paralimpico, ma non ci accontentiamo e con molta umiltà puntiamo a crescere sempre di più.»

Campionati_Italiani_Assoluti_Paralimpici_Estivi_2013_01Presente all’evento anche Giuseppina Tommasielli, Assessore allo Sport, Sanità e pari opportunità di Napoli che accolta dal Presidente FINP Roberto Valori ha premiato alcuni atleti al podio. 

Clicca qui per i risultati completi ufficiosi dei Campionati Italiani Assoluti Paralimpici Estivi

Clicca qui per la galleria foto parte 1 dei Campionati Italiani Assoluti Paralimpici Estivi

Clicca qui per la galleria foto parte 2 dei Campionati Italiani Assoluti Paralimpici Estivi

Clicca qui per la galleria foto parte 3 dei Campionati Italiani Assoluti Paralimpici Estivi

Clicca qui per la galleria foto parte 4 dei Campionati Italiani Assoluti Paralimpici Estivi

Clicca qui per diventare fan della pagina Facebook ufficiale FINP

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights