Travolgente Paltrinieri segna il miglior crono mondiale stagionale nei 1500 stile!

Alice Mizzau campionessa italiana dei 200 stile con pass mondiale e personal best.

La penultima giornata dei Campionati Italiani Assoluti primaverili che si stanno consumando presso lo stadio del nuoto di Riccione disputata oggi ha regalato ancora emozioni, soprattutto grazie ad un immenso Paltrinieri che ha dominato i 1500 stile libero segnando il miglior crono mondiale stagionale, un’agguerrita Alice Mizzau che ha realizzato il suo personale nei 200 stile libero staccando il pass per Kazan e l’avvincente duello nei 50 rana tra la Castiglioni e la Carraro a suon di record e pass mondiale.

Partendo proprio da queste tre gare che hanno acceso lo stadio del nuoto di Riccione, analizziamo questo pomeriggio di finali.

Disarmante per gli avversari italiani e allo stesso spettacolare, Gregorio Paltrinieri del GS Fiamme Oro Roma – Coopernuoto ha nuotato in solitaria la finale dei 1500 stile libero fermando il crono a 14’43”87 con il quale ha dato la risposta giusta all’australiano Horton che solo una settimana fa aveva segnato 14’44”09 ai Campionati Australiani.

«Io e Mack siamo lì con i tempi quindi a parte Sun Yang che fino ai mondiali non sapremo in che condizioni è, penso che il titolo potrebbe decidersi tra di noi – ha dichiarato Paltrinieri – Spero che sia una bella gara così come per gli 800 stile nei quali credo che i principali protagonisti saranno sempre gli stessi dei 1500.»

L’argento della gara più lunga è andato a Samuel Pizzetti del Centro Sp.vo Carabinieri – Nuotatori Milanesi con 15’14”74 seguito sul podio da Simone Ruffini del Centro Sportivo Esercito – Circolo Canottieri Aniene con 15’18”70.

Alice Mizzau-campionati italiani assoluti primaverili 2015-200 stile libero Si prospettava spettacolare la finale femminile dei 200 stile libero, anche se mancava Federica Pellegrini, e così è stata con Alice Mizzau del Gr. Nuoto Fiamme Gialle/Team Veneto che ha fatto suo il titolo italiano segnando il suo personale di 1’57”37, sotto il tempo limite di 13 centesimi e più che pronta per un mondiale da protagonista. Bella finale anche per Chiara Masini Luccetti del GS Forestale/Nuoto Livorno, anche lei sotto il 58, anche lei con un personal best con il crono di 1’57”86 davanti ad Erica Musso del GS Fiamme Oro Roma/Amatori Nuoto Savona che ha segnato 1’58”65. Fuori dal podio ma sotto i 59 anche Diletta Carli del GS Fiamme Oro Roma/Tirrenica Nuoto con 1’58”76.

Si è confermata una bella finale anche quella dei 50 rana al femminile nei quali è stata Arianna Castiglioni del Gr. Nuoto Fiamme Gialle – Team Insubrika con 31”15 a conquistare il titolo italiano registrando anche il Record Italiano Cadetti, solo tre centesimi meglio di Martina Carraro del Nuoto Cl. Azzurra 91 Bologna che ha fermato il crono a 31”18, come stamattina. Da vedere le decisioni del tecnico Butini ma entrambe sono in corsa per il posto in nazionale ai mondiali. Medaglia di bronzo per Michela Guzzetti del Centro Sportivo Esercito con 31”52.

Nei 200 misti maschile ha vinto Federico Turrini del Centro Sportivo Esercito – Nuoto Livorno con 1’59”90 precedendo Davide Cova della SMGM Team Nuoto Lombardia con 2’01”58 e Giorgio Gaetani  della Larus Nuoto con 2’01”98.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Laura Letrari-campionati italiani assoluti primaverili 2015Nei 50 dorso femminili si è confermata Arianna Barbieri del Gr. Nuoto Fiamme Gialle – Nuoto Cl.Azzurra 91 Bologna la più veloce segnando 28”44 davanti ad Elena Gemo del GS Forestale – Circolo Canottieri Aniene con 28”65. Importante medaglia di bronzo per Laura Letrari del Centro Sportivo Esercito/Bolzano Nuoto che segna un ottimo 28”87 esultando con grande gioia.

Non vince nessuno nei 50 stile libero maschili, o meglio, il titolo italiano va a Marco Orsi del GS Fiamme Oro Roma – CN UISP – Bologna che però rimane visibilmente insoddisfatto visto che resta sopra i 22 secondi segnando 22”07 ma va bene anche così, perchè i tempi giusti vanno fatti a Kazan. Lo segue sul podio Luca Dotto del GS Forestale – Larus Nuoto che chiude in 22”12 davanti a Federico Bocchia del CN UISP con 22”28, lo stesso terzetto che in ordine aveva segnato i migliori tempi stamattina.

«Né io né Marco abbiamo esultato per le nostre prestazioni – ha dichiarato Dotto – Al di la di essere arrivato secondo, io volevo raggiungere di nuovo i 21’’, questo è il mio obiettivo dato che la gara di ieri del 100 stile è andata bene e avevo dimostrato di essere in forma. Oggi ero leggermente più contratto in una finale dove comunque si sentiva la tensione. Non è male come tempo ma non è nemmeno esaltante. E’ un punto di partenza, questa è la velocità che ho adesso e devo cercare di portarla per le prossime gare ed arrivare a Kazan al 100% per scendere di uno o due decimi sotto la soglia dei 22 secondi. Ho dato un bel segnale ma vediamo la prossima settimana i russi come rispondo.»

Il pomeriggio termina con le staffette 4×100 misti femminili e maschili, vinte entrambe a suon di record italiano di società, rispettivamente dal Circolo Canottieri Aniene A composto da Margherita Panziera, Ilaria Scarcella, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini che ha segnato un bel parziale di 53”65 e dal GS Fiamme Oro Roma A composto da Christopher Ciccarese, Edoardo Giorgetti, Matteo Rivolta e Marco Orsi che hanno fermato il crono a 3’35”19.

Ancora insoddisfatto Fabio Scozzoli che nella sua frazione nuotata a rana ha fatto registrare un parziale di 1’00”05 per il Centro Sportivo Esercito arrivato secondo in 3’35”78.

«Non sono soddisfatto della prestazione fatta, ma tuttavia ho avuto tempo per pensare cosa non è andato bene rispetto alle gare individuali che non sono andate bene, ma da un giorno all’altro non può cambiare molto  – ha dichiarato Scozzoli – Adesso punterò a lavorare sodo per qualificarmi ai mondiali in occasione del Settecolli dove andrò sicuramente meglio di questi campionati .»

Appuntamento a domani per l’ultima giornata per la quale sono in programma batterie e finali dei 100 rana femminile, 200 farfalla maschi, 50 stile libero femmine, 50 dorso maschi, 800 stile libero femmine, 200 rana maschi, 200 misti femmine e 200 stile libero maschi.

Clicca qui per le foto Campionati Italiani Assoluti primaverili 2015

Clicca qui per la diretta streaming Campionati Italiani Assoluti primaverili 2015

Clicca qui per i Risultati Campionati Italiani Assoluti primaverili 2015

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights