Mattinata calda ma interessante al Settecolli dove si prevedono spettacolari finali anche oggi.

Elena Gemo al top anche nei 100 dorso, la Pirozzi in ripresa, la Pellegrini va forte anche nei 100.

Si è conclusa da poco la mattinata di qualifiche del day 2 al 52esimo Trofeo Settecolli – Internazionali di Nuoto che nonostante il caldo asfissiante ha offerto diversi spunti che portano a prevedere finali interessanti anche per oggi pomeriggio.

La caldissima mattinata romana è iniziata con i 200 farfalla femminili nei quali è stata la statunitense Cammile Adams a segnare il miglior crono con 2’09”86 davanti alla canadese Audrey Lacroix con 2’10”67 e la magiara Liliana Szilagyi con 2’12”07. Solo due italiane in finale, Martina Rosa della Tiro A Volo Nuoto che ha nuotato il settimo crono con 2’14”58 ed Emanuela Albenzi della Smgm Team Nuoto Lombardia dietro di lei con 2’15”22. Fuori invece Alessia Polieri del Gr. Nuoto Fiamme Gialle – Imolanuoto, decima con 2’15”86.

A comandare le qualifiche maschili è stato Francesco Pavone del Centro Sportivo Esercito – Andrea Doria che ha segnato un buon 1’59”27 davanti al magiaro Bence Biczo con 1’59”51 ed il nipponico Takeshi Matsuda con 1’59”97.

Nei 100 dorso femminili si è vista ancora una buona Elena Gemo del GS Forestale – Circolo Canottieri Aniene ha segnato il miglior crono in 1’01”17 seguita dall’Azzurra Carlotta Zofkova con 1’01”53 e Margherita Panziera con 1’01”75, non lontane dal tempo limite per Kazan. Entra in finale per il rotto della cuffia anche Arianna Barbieri del Gr. Nuoto Fiamme Gialle – Nuoto Cl. Azzurra 91 – Bologna con 1’03”08 che vale l’ottavo crono.

Tra i maschi si è distinto più di tutti Simone Sabbioni che ha toccato la piastra cronometrica prima di tutti in 54”97. Alle sue spalle il lituano Danas Rapsys con 55”03 e l’Azzurro Niccolò Bonacchi con 55”13. Si prospetta una bella finale nella quale ci saranno anche Christopher Ciccarese del GS Fiamme Oro Roma che ha segnato il quarto crono in 55”31 e Luca Mencarini del GS Fiamme Oro Roma – Circolo Canottieri Aniene che ha chiuso quinto in 55”43.

Nei 400 misti è stata ancora la statunitense Cammile Adams a guidare le batterie rosa del mattino segnando 4’45”32 davanti a Carlotta Toni della Florentianuotoclub con 4’45”48 e Stefania Pirozzi che ha nuotato un positivo 4’45”72 sotto il bel tifo dei ragazzini accorsi a vederla. Oltre due secondi meglio rispetto al tempo nuotato al mattino ai primaverili di Riccione per la Pirozzi che sembra essere in ripresa dopo un periodo non facile che ha dovuto affrontare a causa della mononuclosi. In finale anche Luisa Trombetti che stacca l’ultimo tempo utile in 4’48”26.

Tra i maschi è stato il magiaro Norbert Szabo a segnare il tempo più veloce in 4’23”59 seguito dagli italiani Federico Turrini con 4’24”60 e Giorgio Gaetani con 4’25”94.

A guidare i 100 stile libero femminili è stata Sarah Sjoestroem, protagonista nella giornata di ieri con un Record Europeo nei 100 farfalla. La svedese ha segnato 54”36 seguita da Erika Ferraioli con 54”61, a 4 decimi dal tempo limite per Kazan e Federica Pellegrini che ha segnato 54”65, anche lei vicina alla qualificazione ai Mondiali per questa specialità, davanti alle olandesi Ranomi Kromowidjojo in 54”76 ed Inge Dekker in 54”84.

Nei 200 stile libero maschili è l’olandese Sebastiaan Verschuren a segnare il miglior crono, unico ad andare sotto i 49 con 1’48”92. Alle sue spalle tra i migliori tempi il francese Jordan Pothain con 1’49”08 e Damiano Lestingi del Circolo Canottieri Aniene con 1’49”40. Fuori dalla finale A Filippo Magnini che ha segnato il nono tempo in 1’50”37.

Settecolli 2015Spettacolo fuori programma nei 50 rana maschili che nella start-list vedevano a sorpresa il francese Florent Manaudou che però ha nuotato a delfino segnando 23”12, subendo ovviamente la squalifica. Il miglior crono lo ha segnato il sud africano Cameron Van Der Burgh con 27”24 seguito dallo sloveno Damir Dugonjic con 27”34 e Francesco Di Lecce della Rari Nantes Torino con 27”45. In finale con l’ultimo crono anche Fabio Scozzoli del Centro Sportivo Esercito – Imolanuoto in 27”97.

Tra le donne è stata la svedese Jennie Johansson a segnare il crono più veloce in 31”08 seguita dall’olandese Moniek Nijhuis con 31”15 e Martina Carraro che ha nuotato un ottimo 31”38 davanti ad Arianna Castiglioni che ha chiuso in 31”54 che promettono spettacolo nella finale di oggi, a caccia di un tempo da mondiale.

Nelle serie degli 800 stile libero femminili Erica Musso ha nuotato il miglior crono di qualifica con 8’33”47 davanti alla francese Coralie Balmy in 8’37”12 e la belga Boglarka Kapas con 8’38”06. Quarta Diletta Carli con 8’38”88.

La mattinata termina con i 1500 stile libero nei quali è stato come da pronostici Gregorio Paltrinieri a nuotare il miglior crono in 15’00”32 davanti al francese Damien Joly con 15’10”82 ed il magiaro Gergely Gyurta con 15’11”81.

Appuntamento a oggi pomeriggio con la diretta Rai Sport per le finali per le quali si disputerà anche la gara secca dei 100 stile libero open femminile degli atleti paralimpici. a partire dalle ore 17:00.

Clicca qui per le foto della sessione gare di venerdì 12 giugno – 52° Trofeo Settecolli

Clicca qui per i risultati live Settecolli 2015

Clicca qui per il programma gare e la start-list Settecolli 2015

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights