foro-italico-roma

Nell’ultima sessione di qualifiche del Settecolli la Pellegrini chiude i 200 stile davanti alla Sjoestroem.

Le finali di oggi promettono grande suspense con l’ultima occasione utile per staccare un biglietto valido per volare ai Mondiali di Kazan.

Terminata da poco la sessione del mattino per le qualificazioni dell’ultima giornata di gare del 52esimo Trofeo Settecolli – Internazionali di Nuoto che si sta disputando al Foro Italico di Roma che oggi è stato un po’ coperto da nuvole.

Gli Azzurri iniziano molto bene con i 200 dorso che aprono la sessione gare di quest’ultima giornata con Christopher Ciccarese del GS Fiamme Oro Roma – Circolo Canottieri Aniene che stacca il miglior crono di qualifica segnando 2’00”11 all’inseguimento del pass per Kazan, precedendo l’ungherese Peter Bernek con 2’00”11 e l’altro gialloblu Jacopo Bietti, Circolo Canottieri Aniene, con 2’00”20. In finale ci arriva anche Luca Mencarini del GS Fiamme Oro Roma – Circolo Canottieri Aniene che chiude quarto in 2’01”11.

La mattinata a pancia in su femminile la comanda Margherita Panziera che nuota in 2’11”63 centrando il miglior tempo di accesso alla finale davanti all’ucraina Daryna Zevina con 2’13”16 e la scozzese Kathleen Dawson con 2’14”39. Quarta Carlotta Zofkova con 2’15”17.

Nei 50 farfalla orfani di Florent Manaudou che ha provato questa gara nelle sessioni dei 50 rana di ieri, è il britannico Ben Proud a segnare il miglior crono con 23”67 davanti a Piero Codia del Centro Sportivo Esercito – Circolo Canottieri Aniene che ha toccato la piastra a 23”86, sei centesimi meglio del crono nuotato al mattino ai primaverili di Riccione e a 4 decimi dal tempo limite per Kazan. Chiudono dietro tra i migliori crono l’ucraino Andrey Govorov con 23”96 ed entra in finale anche se con l’ultimo tempo utile anche Matteo Rivolta che segna 24”48.

Per le donne è sempre la svedese Sarah Sjoestroem a stare costantemente davanti a tutte segnando 25”70. Alle sue spalle tra i migliori tempi l’olandese Inge Dekker con 25”72 e l’eterna Therese Alshammar con 26”38. In finale anche l’altra olandese Ranomi Kromowidjojo con 26”59 e Silvia Di Pietro del GS Forestale – Circolo Canottieri Aniene con 26”63.

Il più veloce nei 200 rana uomini è Luca Pizzini che ha segnato un buon 2’12”96, quasi un secondo meglio del tempo nuotato la mattina ai primaverili di Riccione, davanti al lituano Giedrius Titenis con 2’12”98 e Flavio Bizzarri del GS Forestale con 2’13”71. Si prospetta una bella finale nella quale ci saranno tra gli altri anche Edoardo Giorgetti che ha nuotato in 2’14”94 ed il sud africano Cameron Van Der Burgh con 2’15”51.

Tra le donne è la turca Victoria Gunes Zeynep a segnare il miglior crono con 2’26”58 davanti alla canadese Martha Mc Cabe con 2’28”43 e la belga Fanny Lecluyse con 2’28”88. Entra in finale anche Ilaria Scarcella con il quarto tempo utile in 2’29”89.

I 100 stile libero di stamattina li hanno comandati i francesi con Mehdy Metella che ha staccato il miglior crono in 49”05 seguito da Florent Manaudou con 49”64. Alle loro spalle il lituano Mindaugas Sadauskas con 49”68 e l’olandese Sebastiaan Verschuren con 49”75 seguiti dagli Azzurri Marco Orsi con 49”76 e Luca Dotto con 49”78 per una finale che promette scintille. Fuori invece Filippo Magnini che chiude 12esimo in 50”15.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Settecolli Trophy 2015Promette bene, come già alla vigilia, anche la finale rosa dei 200 stile libero nei quali stamattina Federica Pellegrini ci ha tenuto a chiarire che soprattutto al Foro Italico comanda lei segnando il miglior tempo di qualifica in 1’58”57 davanti alla scatenata svedese Sarah Sjoestroem che ha chiuso in 1’58”71. Tutta da vedere la finale di oggi pomeriggio che sembra essere un vero e proprio preludio ai Mondiali di Kazan e che vedrà anche Alice Mizzau giocarsi un ruolo da protagonista avendo segnato il terzo miglior crono con un ottimo 1’59”64, un secondo meglio del tempo fatto al mattino agli Italiani primaverili, davanti all’olandese Ranomi Kromowidjojo che ha chiuso in 1’59”80 e Chiara Masini Luccetti con 2’00”23. Finale anche per Diletta Carli, settima in 2’00”48.

La mattinata chiude con la pioggia che segna i 200 misti, al maschile comandati dal brasiliano Henrique Rodrigues con 2’01”98 seguito dallo svedese Simon Sjoedin con 2’02”66 e Davide Cova della SMGM Team Nuoto Lombardia con 2’02”77. In finale anche Giovanni Sorriso del Circolo Canottieri Aniene con 2’02”79, mentre il nipponico Takeshi Matsuda con 2’03”23 e Federico Turrini con 2’03”50, arrivano in finale da “nascosti”.

Chiudono le donne che approfittano di una tregua dalla pioggia che cessa di cadere, con le svedesi al comando, Stina Gardell con 2’17”76 e Jaqueline Hippi con 2’18”16. Terzo miglior crono rosa per Laura Letrari del Centro Sportivo Esercito-Bolzano Nuoto che tocca la piastra a 2’19”48 con l’obiettivo di centrare una grande prestazione nella finale di oggi pomeriggio che potrebbe valerle la convocazione per i Mondiali che sarebbe una meritata ricompensa per una stagione nuotata davvero con grande intensità e sacrificio.

Appuntamento a oggi pomeriggio per finali a partire dalle ore 16:30, incrociando le dita per le condizioni meteo affinchè non influiscano in alcun modo su questo Settecolli davvero spettacolare.

Clicca qui per le foto della sessione gare di venerdì 12 giugno – 52° Trofeo Settecolli

Clicca qui per le foto della sessione gare di sabato 13 giugno – 52° Trofeo Settecolli – galleria 1

Clicca qui per le foto della sessione gare di sabato 13 giugno – 52° Trofeo Settecolli – galleria 2

Clicca qui per i risultati live Settecolli 2015

Clicca qui per il programma gare e la start-list Settecolli 2015

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights