Boni e Ghiretti guadagnano le prime finali per l’Italia impegnata ai Mondiali Paralimpici!

Buona la prima per gli Azzurri in attesa dei risultati di Bocciardo, Romano e della 4×50 stile mista.

È iniziata stamattina l’avventura Azzurra nei Mondiali di Nuoto Paralimpico che si disputeranno presso il Tollcross Swimming Centre di Glasgow fino a domenica 19 luglio.
Quasi 600 gli atleti che saranno impegnati in questa settima edizione dei Mondiali IPC Swimming, a rappresentare 70 Paesi che si confronteranno con la solita formula che prevede le batterie eliminatorie al mattino, programmate a partire dalle 11.00 fino alle 13.45 ora italiana e le finali nel pomeriggio dalle 19.00 alle 21.45 ora italiana.

Dieci sono gli alfieri Azzurri che saranno impegnati in questa competizione che sarà particolarmente importante anche in prospettiva delle Paralimpidi di Rio 2016. Ogni medaglia d’oro e d’argento conquista, equivale infatti ad una slot, ovvero un atleta certo da poter convocare secondo quelli che sono i criteri stabiliti dalla IPC Swimming. L’obiettivo è sicuramente quello di avere il maggior numero di atleti con MQS nel ranking delle gare ufficiali per Rio 2016 durante il periodo che va dal 15 ottobre 2014 al 31 gennaio 2016, ma conquistare più slots possibili a Glasgow sarà come avere la strada spianata per arrivare in Brasile con il maggior numero di atleti possibile.

In questa prima giornata di gare sono sette gli atleti Azzurri che scenderanno in vasca per le batterie di qualificazioni più la mistaffetta 4×50 stile, con Vincenzo Boni del Caravaggio Sporting Village che ha rotto il ghiaccio guadagnando la finale dei 200 stile libero classe di disabilità S3 con il terzo miglior crono segnando 3’44”59. Positiva la gara di Boni che ha impostato un buon ritmo nei primi 100 metri (1’47”22 il parziale), limitandosi poi a controllare la seconda parte della gara. Il partenopeo, all’esordio nazionale, si giocherà oggi pomeriggio a partire dalle 19.20 ora italiana la possibilità di portare a casa il primo risultato importante per la spedizione Azzurra.

Giulia Ghiretti-Mondiali nuoto paralimpico Glasgow 2015Centra la finale anche Giulia Ghiretti che guadagna la qualificazione dei 50 dorso classe S5 segnando 53”89 che per l’atleta della Ego Nuoto Parma vale il settimo crono utile. Nell’altra batteria la statunitense Alyssa Gialamas ha stabilito il nuovo Record Americano con 48”52, 9 centesimi meglio del precedente nuotato da lei stessa nella scorsa stagione.

Non riesce invece ad agguantare la qualificazione Andrea Massussi, anche lui all’esordio in nazionale, realizzando l’undicesimo posto nei 50 dorso classe S5 fermando il crono a 43”99. La batteria nella quale ha nuotato l’atleta della Pol. Bresciana No Frontiere è stata ad altissima velocità, guidata dal britannico Andrew Mullen che ha stabilito il Record Europeo nuotando in 37”29, migliorando di 27 centesimi il precedente da lui stesso detenuto con il crono registrato nella scorsa stagione. È andato forte anche il neozelandese Cameron Leslie che ha registrato il nuovo Record dell’Oceania fermando il crono a 41”95 con il quale ha abbattuto il precedente di 42”40 fatto da lui stesso alle Paralimpiadi di Londra 2012.

Manca la finale dei 50 stile libero classe S13 per 24 centesimi Alessia Berra che ha chiuso la sua gara con il crono di 29”86, a 4 centesimi dal suo personale. Nella medesima batteria nella quale ha nuotato l’atleta della PolHa Varese, la russa Anna Krivshina ha segnato il nuovo Record dei Campionati con 27”83 cancellando la canadese Grand-Maison con 27”92 del lontano 2006.

Tra i risultati più rumorosi delle altre gare disputate fino ad ora (le qualificazioni sono attualmente in corso di svolgimento), segnaliamo l’olandese Magda Toeters che ha siglato il Record dei Campionati nei 100 rana classe SB14 fermando il crono a 1’16”08 (1’17”63 il precedente detenuto dalla spagnola Michelle

Alonso Morales dal 2013), il bielorusso Ihar Boki, primatista mondiale in carica, che nei 50 stile libero S13 ha segnato il Record dei Campionati in 24”43 con il quale ha cancellato l’ucraino Iaroslav Denysenko con 24”04 del 2013 e la statunitense Bradley Snyder che ha stabilito il Record dei Campionati nei 100 stile libero classe S11 segnando 57”59 (58”59 il precedente detenuto dallo spagnolo Enhamed Enhamed dal 2010).

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Gli altri atleti Azzurri impegnati in gara stamattina sono Francesco Bocciardo ed Emanuela Romano nei 400 stile libero classe S6 (ore 13.06 e ore 13.22) e la mistaffetta 4×50 stile libero 20 punti che sarà composta da Vincenzo Boni, Valerio Taras, Emanuela Romano ed Arjola Trimi (ore 13.40).

Da qui è possibile seguire la diretta delle gare:

Le finali di oggi pomeriggio saranno trasmesse in diretta su Rai Sport dalle 19.00 alle 21.45 ora italiana. Inoltre stasera su Rai Sport 2 andrà in onda uno speciale dedicato a questa prima giornata di gare a partire dalle ore 20.45.

Clicca qui per i risultati dei Mondiali IPC Swimming di Glasgow 2015

Clicca qui per le schede dei 10 atleti dell’Italia

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine