È un’Italia che corre forte ai Mondiali di Nuoto Paralimpico.

Nelle qualifiche della seconda giornata di Glasgow arrivano altri due Record Italiani.

Dopo le gioie regalate ieri con la medaglia d’oro di Bocciardo e quella di bronzo di Boni (clicca qui per l’articolo con i risultati), l’Italia ha figurato molto bene anche nella mattinata di qualifiche di questa seconda giornata dei Mondiali IPC Swimming che si stanno disputando presso il Tollcross Swimming Centre di Glasgow.

Dei cinque atleti impegnati in gara stamattina, quattro hanno trovato la qualificazione per le finali di oggi tra i quali Federico Morlacchi che ha staccato il pass di accesso alla finale in entrambe le prove in cui è stato impegnato. Gara controllata e qualificazione comoda per accedere alla finale dei 100 stile libero S9 nella quale l’atleta di punta di questa nazionale Azzurra ha segnato un tranquillo 58”49 in attesa di scatenare l’inferno nella finale di oggi. Il “Principe” ha poi messo a segno una prestazione interessante nei 100 rana SB8 partendo con un ritmo molto forte, probabilmente trascinato dal russo Andrei Kalina (1’10”92), virando ai 50 metri a 35”20 per poi rallentare gradatamente nel ritorno, ricordandosi di dover conservare energie per le due finali in cui sarà impegnato oggi pomeriggio. Quinto crono utile di qualifica con 1’16”27 per l’atleta della Polha Varese che oggi pomeriggio dovrà tentare di battere il suo personale scendendo sotto l’1’13” che è anche Record Italiano, per ambire al podio anche in questa gara che lo ha visto protagonista agli Europei della scorsa stagione.

Prestazione sopra le righe per Emanuela Romano che ha guadagnato la finale dei 100 rana SB5 segnando 2’02”07 con il quale la napoletana allenata da Enzo Allocco ha realizzato il suo migliore assoluto registrando il nuovo Record Italiano.

Sfortunata Alessia Berra che manca nuovamente la finale per un solo posto e per un solo centesimo di secondo, stavolta nei 200 misti SM13, segnando però il personale in 2’40”20 che vale il nuovo Record Italiano.

Arjola Trimi-Mondiali-nuoto-paralimpico-Glasgow-2015Si può scommettere sempre senza aver paura di perdere quando in acqua scende Arjola Trimi che nelle batterie eliminatorie dei 50 stile libero S4 ha fermato il crono a 43”17 abbassando momentaneamente il Record Europeo e trovando l’accesso nella finale che si disputerà oggi con il secondo crono utile. Nella seconda batteria infatti la messicana Nely Miranda Herrera ha segnato 42”79 ma in realtà la Trimi ha già nuotato un crono più basso in Italia non omologato però come Record Europeo.

Non vengono disputati i 400 stile libero S11 femminili vista l’assenza in camera di chiamata della slovacca Blattnerova che porta Martina Rabbolini alla qualificazione diretta grazie alla quale si giocherà la finale oggi pomeriggio.

Appuntamento per stasera a partire dalle 20.00 ora italiana per le finali che saranno trasmesse in diretta su Rai Sport.

Clicca qui per la diretta Rai Sport

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per i risultati dei Mondiali IPC Swimming di Glasgow 2015

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights