Cate Campbell sfreccia a velocità da Record Mondiale nei 100 stile libero!

Si chiude un’edizione stellare dei Campionati Australiani di Nuoto con 40 record infranti, tra cui due mondiali e otto del Commonwealth.

Sabato sera si è conclusa un’edizione straordinaria dei Campionati di Nuoto Australiani che al Sydney Olympic Park Aquatic Centre hanno offerto in tre giorni di gare ben 40 nuovi primati, tra cui due mondiali e otto del Commonwealth!
Protagonista principale dell’ultima giornata è stata Cate Campbell che ha sfruttato la finale dei 200 stile libero per realizzare il nuovo Record del Mondo nei 100 stile libero. La Campbell aveva informato le avversarie in camera di chiamata del suo piano, ovvero che si sarebbe spinta al massimo nei primi 100 metri tentando l’impresa da record, così come il suo allenatore Simon Cusack aveva avvisato i colleghi.
La Campbell, medaglia di bonzo ai Mondiali di Kazan e tra le protagoniste insieme alla sorella Bronte della World Cup Airweave Swimming Speedo 2015 disputata in vasca lunga, è diventata la prima donna al mondo ad abbattere il muro dei 51 secondi stampando al passaggio dei 100 stile libero il tempo di 50”91 con il quale ha cancellato il precedente primato detenuto dalla connazionale Lisbeth Lenton con 51”01 del 2009.

Emma-MckeonNella stessa finale è arrivato poi un altro primato importante e rumoroso, quello messo a segno da Emma Mckeon che ha chiuso in 1’51”66 registrando il nuovo Record del Commonwealth, distante soltanto 88 centesimi dal Record Mondiale detenuto dalla svedese Sarah Sjöström.

Ma lo spettacolo non è terminato, grazie a Mitch Larkin che dopo aver registrato il Record Mondiale nei 200 dorso nella giornata precedente come abbiamo raccontato nei dettagli nell’articolo pubblicato qui, si è confermato in grande spolvero siglando il Record del Commonwealth nei 100 dorso nuotato in 49”04, a solo decimo dal Record Mondiale detenuto dallo statunitense Nick Thomann dal 2009.

Verso la chiusura Cameron McEvoy ha vinto i 50 stile libero eguagliando il Record Australiano già suo in 20”75 con il quale ha calato il tris di vittorie nei 50, 100 e 200 stile libero nei quali tra l’altro ha registrato il Record del Commonwealth, diventando il secondo nuotatore dal 1982 a compiere l’impresa dopo Tom Stachewicz nel 1988.

Ancora da segnalare nel’ultima giornata di gare il risultato di Tom Fraser-Holmes che ha eguagliato il già suo Record del Commonwealth nei 400 misti con 3’57”91, quinto miglior crono mai nuotato negli ultimi cinque anni.

Clicca qui per i risultati completi dei Campionati Australiani

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights