Nell’ultima giornata delle Pro Swim Series di Mesa riemerge Michael Phelps che chiude con il terzo crono mondiale nei 200 misti.

Segnali forti anche da Nathan Adrian con 48” netti nei 100 stile e da Katie Ledecky con 8’13” negli 800 stile.

Ancora buoni segnali dalla velocità assoluta statunitense sono arrivati ieri dall’ultima giornata di gare degli Arena Swim Pro Series consumati a Mesa dove dopo due gare un po’ in ombra, si è visto alla ribalta Michael Phelps che nei 200 misti che lo videro vincitore ai Giochi di Londra 2012, ha nuotato un buon 1’57”90 che rappresenta in questo momento il miglior terzo crono mondiale stagionale, certamente ancora lontano dall’1’55”07 nuotato dal nipponico Hagino ai campionati giapponesi ma lo squalo di Baltimora c’è e non vorrà certamente sfigurare alla sua quinta olimpiade alla quale non intende partecipare solo per esserci.

nathan-adrianSi è confermato in una forma interessante Nathan Adrian che dopo aver segnato 21”69 nei 50 stile libero nella giornata di sabato firmando il terzo crono mondiale stagionale in risposta all’australiano Cameron McEvoy, 21”44 ai Campionati Australiani di Adelaide ed al francese Florent Manaudau, 21”42 ai Campionati Francesi di Montpellier, ieri ha eguagliato il quarto crono mondiale dei 100 stile libero chiudendo in 48”00 (22”79 il passaggio ai 50 metri) affiancandosi al francese Manaudau che ha nuotato il medesimo crono ai campionati nazionali iridati. Risultato importante del campione olimpico in carica della specialità che ai Mondiali di Kazan restò lontano dal podio nella gara regina e dovette arrendersi proprio a Manaudau nella finale dei 50 stile accontentandosi dell’argento.

Dalla velocità pura maschile al mezzo fondo femminile, conferme importanti sono arrivate anche da Katie Ledecky che negli 800 stile libero ha firmato in scioltezza 8’13”20 stampando il secondo crono mondiale stagionale dietro al suo world record nuotato nella seconda tappa di Austin delle Pro Swim Series. Il Passaggio da 4’04”32 ai 400 metri dice tutto e con il pass olimpico in tasca, l’aliena a stelle e strisce può dedicarsi adesso completamente alla preparazione di un olimpiade nella quale intende stupire il mondo e tentare l’ingresso nella storia competendo ad alto livello in tutte le specialità dello stile libero.

Appesantito Ryan Lochte che ha chiuso in 2’01”04 nei 200 dorso, mentre è apparso in una buona forma il 22enne Jordan Wilimovsky che nei 1500 stile libero ha nuotato in 14’53”12 siglando il quinto crono della ranking mondiale.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights