Katinka Hosszu da record, vince la World Cup FINA per la quinta volta di seguito!

Conclusa ad Hong Kong l’edizione 2016 dopo dieci tappe. Vladimir Morozov trionfa per la prima volta nella classifica maschile

Iniziata nel segno di Katinka Hosszu, la World Cup FINA/Airweave affiancata anche da Speedo e Omega, è terminata ieri nell’ultima tappa di Hong Kong ancora nel segno della Iron Lady che ha portato a casa 10 medaglie d’oro e due d’argento eguagliando il suo miglior risultato in termini di medagliere in una singola tappa della World Cup, risultato che realizzò proprio ad Hong Kong nell’edizione 2014.

La Hosszu ha messo la mano davanti a tutte nei 200 stile libero segnando 1’53”98, nei 50 dorso con 26”40, nei 200 misti con 2’05”39, nei 200 dorso con 2’02”28, negli 800 stile libero con 8’21”09, nei 100 dorso con 56”30, nei 200 farfalla con 2’06”09, nei 400 stile libero con 4’05”31, nei 100 misti con 58”21 e nei 400 misti con 4’28”50, mentre si è accontentata dell’argento nei 100 farfalla con 56”20 alle spalle della statunitense Kelsi Worrell con 55”49 e nei 100 stile libero con 52”76 alle spalle della danese Jeanette Ottesen che ha segnato 52”46.

La magiara ha consolidato ulteriormente il suo dominio incontrastato nella classifica generale femminile, vinta per la quinta edizione di seguito, incassando l’assegno da 100mila dollari previsti per la vittoria finale, raggiunta davanti ad Alia Atkinson ed a Jeanette Ottesen che hanno completato il podio.

La giamaicana Atkinson ha vinto i 100 rana anche in quest’ultima tappa segnando il crono di 1’02”68 davanti alla russa Yuliya Efimova con 1’03”64 e la statunitense Breeja Larson che con 1’04”15 ha preso il posto che solitamente occupava la connazionale Molly Hannis che ha chiuso quarta con 1’04”24.
Alia Atkinson ha fatto suoi anche i 50 rana segnando 29”20, stavolta seguita da Molly Hannis con 29”75 e Yuliya Efimova che ha nuotato in 29”77, riuscendo poi a vincere i 200 rana chiudendo in 2’16”49.
Nell’ultima tappa del torneo la danese Jeanette Ottesen ha invece trionfato nei 50 stile libero con 23”95, nei 100 stile libero con 52”46 e nei 50 farfalla in 25”65.

vladimir-morozov-world-cup-fina-2016La classifica generale maschile ha visto invece trionfare il russo Vladimir Morozov che nel corso di questa World Cup ha siglato per due volte anche il Record Mondiale nei 100 misti, traguardo raggiunto anche dalla giamaicana Alia Atkinson nei 50 rana e due volte nei 100 rana.
Nell’ultimo atto il russo ha vinto i 100 misti segnando 50”33, tre centesimi sopra al Record del Mondo che lui stesso nuotò lo scorso 30 agosto nella tappa di Berlino, ed i 50 stile libero con 21”16, oltre alla medaglia d’argento vinta nei 50 rana con 26”55 alle spalle del brasiliano Felipe Lima che ha vinto in 26”32, bissando poi anche nei 100 rana con 57”32.

Alle sue spalle sul podio generale maschile sono saliti il sud africano Chad Le Clos ed il nipponico Daiya Seto. Nell’ultima tappa Le Clos si è tolto la soddisfazione di fare nuovamente l’en plein nel delfino, vincendo i 50, 100 e 200 metri, rispettivamente con 22”31, 49”52 e 1’49”95 mettendosi alle spalle in quest’ultima Daiya Seto che dopo due vittorie consecutive nella specialità, stavolta ha chiuso secondo in 1’52”38. Il nipponico ha invece vinto i 200 misti in 1’53”09 e i 400 misti in 4’04”11.

Tra i riscontri più rilevanti dell’ultima tappa, segnaliamo quelli del russo Stanislav Donetc che ha vinto i 100 dorso con 50”46 davanti al 50”58 dell’australiano Mitchell Larkin che poi ha vinto i 200 dorso con 1’50”33, quelli dell’ucraino Mykhailo Romanchuk che ha vinto i 400 stile libero con 3’40”18 ed i 1500 stile libero con 14’18”53 e quello del tedesco Marco Koch che ha vinto per la nona volta su nove i 200 rana, segnando 2’02”31.

Clicca qui per i risultati completi della tappa di Hong Kong

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per la Classifica generale maschile

Clicca qui per la Classifica generale femminile

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine