Trofeo di Gussago stellare, due Record Mondiali, uno Europeo e sette Italiani nella due giorni Master!

Un meeting bello dall’inizio alla fine, con i tanti record e prestazioni di alto livello e la bella vittoria della  Aquatica Torino

Controcorrente rispetto al solito, la 21esima edizione del Trofeo ACSI Città di Gussago disputata lo scorso fine settimana non si presentava come il meeting di Circuito Supermaster FIN più ricercato del week end, ma soltanto per la concomitanza, per la prima volta per quanto riguarda le gare individuali, con i Regionali Master Veneto che hanno registrato oltre 1300 iscritti contro i 934 di Gussago, ma come ci si aspettava ed avevamo facilmente pronosticato, non sono mancati i record e lo spettacolo nella due giorni da oltre 1500 gare.

L’evento consumato nel Centro Sportivo Le Gocce Franciacorta Sport Village di Gussago ed organizzato dal Brescia Acquarè Mafeco, valido anche come quarta prova della BMC – Brixia Master Competition, ha infatti regalato ben due Record Mondiali, uno Europeo e sette Italiani, superando addirittura quanto fu realizzato nella scora edizione che vide realizzare cinque Record Europei e sei Record Italiani!

Impossibile dire quale dei nuovi primati ha regalato più emozione e quale di questi sia stato più bello dell’altro, ma probabilmente quello che ha strappato l’urlo di gioia più grande è stato il Record del Mondo stabilito dai ragazzi del Brescia Acquarè Mafeco nella 4×200 stile libero di categoria M120-159, perché il quartetto allestito con Gianluca Ermeti, Andrea Maniero, Massimiliano Eroli e Yuri Gotti (nella foto di copertina) è riuscito a raggiungere l’obiettivo mancato nella scorsa edizione, quando con Maurizio Tersar al posto di Eroli si fermarono a soli 22 centesimi dal tempo più veloce del mondo. Gli 800 metri nuotati sono stati esaltanti e stavolta il crono ha sorriso ai fantastici quattro che hanno chiuso in 7’42″60 migliorando il 7’43”54 detenuto dai nipponici della ST Yokohama che intanto avevano migliorato il primato lo scorso aprile.

aics-brescia-4x100-freestyle-worls-record-master-200-group-ageBello ed entusiasmante anche il risultato registrato sempre dal Brescia Acquarè Mafeco nella 4×100 stile libero di categoria M200-239 con Massimiliano Gialdi, Maurizio Tersar, Roberto Brunori e Marco Colombo (nella foto a destra) che hanno chiuso in 3’39”17 migliorando il loro record europeo di 3’45”69 fatto lo scorso novembre ed il Record Mondiale detenuto dagli statunitensi della Blu Frog Team con 3’40”26 del 2011. Anche questo quartetto, con Montini al posto di Tersar, sfiorò nella scorsa edizione il primato mondiale di 47 centesimi senza riuscire a realizzarlo ma nella 4×50 stile libero.

Per niente sazi, quelli del Brescia Acquarè Mafeco hanno dimostrato concretamente che l’unione fa la forza e non solo offrendo un meeting a cinque stelle come riescono a fare ormai da oltre vent’anno, ma arricchendo di record l’evento aggiungendo ai due Mondiali anche un Record Europeo messo a segno nella 4×100 stile libero M160-199 composta da Daniela Deponti, Romina Degrassi, Florentina Ciocilteu e Chiara Orioli (nella foto in basso a destra) che hanno segnato 4’12”60 cancellando le olandesi del PSV Eindoven con 4’15”85 siglato un mese fa, migliorando anche il primato nazionale della Derthona con 4’53”43 del 2014 ed un Record Italiano con la 4×50 stile libero M160-199 composta dalle stesse donne che hanno nuotato in 1’52″37 migliorando il precedente di 1’55”43 del 2013 segnato dalla Waterpolo Palermo.

aics-brescia-4x100-freestyle-european-record-master-160-group-ageNonostante i tanti primati stabiliti, l’assenza di uno come Alberto Montini, atleta di casa in questo meeting fin dai tempi di Desenzano, non è passata inosservata, ma l’eclettico del Brescia Acquarè Mafeco, in ritardo di preparazione a causa dei nuovi impegni che in questa stagione lo vedono anche nei panni di allenatore del gruppo agonisti, tornerà presto in gara puntando ai Mondiali di Budapest.

Ai primati fatti in staffetta, si sono aggiunti anche sei Record Italiani individuali, due dei quali messi a segno da Monica Vaccari, M55 della Padovanuoto, nei 50 stile libero chiudendo in 30”43 e 948,73 punti migliorando il 30”80 del 2012 di Alessandra Cornelli e nei 200 farfalla nuotando in 2’48”16 e 996,43 punti migliorando il 3’00”29 del lontano 2009 di Mira Guglielmi.

La stessa Guglielmi della Amici Nuoto Modena ha comunque festeggiato perché ha stabilito il nuovo Record Italiano M65 sempre nei 200 farfalla segnando 3’34”76 e 962,42 punti migliorando lo storico 3’59”69 detenuto da Rita Androsoni da ben 14 anni.

Record Italiano anche per Roberto Ruggieri, M70 del Malaspina Sport Club che nei 50 rana ha segnato 38”30 e 968,41 punti abbattendo il 39”14 di Alberto Sica datato 2015 e per Laura Faucci Losito, M75 della Rari Nantes Savona che ha migliorato sia i 200 stile libero segnando 3’28”39 e 906,33 punti (precedente di 3’38”20 di Franca Parodi datato 2008) che i 100 stile libero chiudendo in 1’38”45 e 867,55 punti (precedente di 1’41”69 di Gabriella Tucci datato 2014).

Migliora ancora i suoi 50 rana Carlo Arturo Travaini, M50 della Acqua 1 Village che stavolta ferma il crono a 30”84 e 1003,24 punti avvicinandosi ulteriormente al Record Italiano di Rico Rolli che adesso dista 28 centesimi, stabilendo con questa la migliore prestazione assoluta maschile del meeting che in campo rosa è stata realizzata dall’immensa Daniela Deponti, M50 del Brescia Acquarè Mafeco con 1’08”39 e 1007,90 punti nei 100 farfalla, dopo aver nuotato vicino al suo Record Europeo nei 50 farfalla del mattino chiusi in 30”70 e 991,53 punti.

aquatica-torino-trofeo-gussago-2017A vincere il combattutissimo Trofeo ACSI Città di Gussago 2017 la Aquatica Torino (nella foto a destra) che è riuscita ad imporsi sui padroni di casa, in ogni caso autoesclusi dalle premiazioni per onore di ospitalità e sulla ESC-Brescia quali campioni uscenti, con 86.828,43 punti. Tolto il Brescia Acquarè Mafeco (86.805,55 punti), il podio è stato completato dalla ESC-Brescia con 86.420,64 punti e dalla Aics Pavia Nuoto con 84.442,04 punti.

Veramente tante le prestazioni oltre i 900 punti tabellari, troppe da mettere alla cronaca, ma tra le gare che hanno mostrato un livello più interessante ci sono i 200 farfalla che hanno visto tra i migliori interpresti Massimiliano Eroli, M40 del Brescia Acquarè Mafeco che ha segnato 2’06”99 e 997,32 punti, a 45 centesimi dal suo Record Italiano, Franca Bosisio, M45 della Team Trezzo Sport con 2’31”60 e 981,07 punti, Valeria Damiani, M40 della Pool Nuoto Sambenedettese con 2’29”46 e 977,25 punti, Alberto Sica, M70 della Malaspina Sport Club con 3’10”71 e 963,56 punti, Alberto Rota, M45 della Nuotatori Modenesi con 2’17”40 e 945,78 punti e Susan Andrea Viktoria Jehne, M25 della Aics Pavia Nuoto con 2’28”88 e 929,47 punti.

trofeo-master-gussago-2017Record sfiorati nei 100 e 200 stile libero anche da Marco Colombo, M55 del Brescia Acquarè Mafeco, rispettivamente con 57”20 e 985,49 punti, a 26 centesimi dal suo Record Italiano e 2’06”09 e 991,43 punti, a 18 centesimi dal suo Record Italiano.
Massimiliano Eroli (nella foto a destra) si è fatto notare anche nei 200 misti segnando 2’10”46 e 982,52 punti nella combattuta ultima serie insieme al compagno di squadra M30 Andrea Maniero che ha chiuso in 2’07”48 e 959,05 punti. Tra i tabellari più alti del meeting segnaliamo infine Massimiliano Gialdi, M45 del Brescia Acquarè Mafeco con 54”52 e 970,29 punti nei 100 stile libero e 24”50 e 971,84 punti nei 50 stile libero in cui si è distinto anche Alexander Placheta, M50 della Schwimmclub Innsbruck con 25”29 e 973,51 punti, Andrea Toja, M50 della ASA-Cinisello Balsamo con 27”59 e 963,03 punti nei 50 farfalla e 1’00”80 e 978,45 punti nei 100 farfalla in cui si è distinta anche Franca Bosisio con 1’07”76 e 974,91 punti, Maurizio Tersar, M40 del Brescia Acquarè Mafeco con 27”86 e 957,29 punti nei 50 dorso e 2’07”92 e 996,64 punti nei 200 dorso in cui si è distinto anche Alessio Germani, M50 della Sport Management Lombardia con 2’18”46 e 974,87 punti, Fabio Cavalli, M50 della Milano Nuoto Master con 1’10”11 e 984,17 punti nei 100 rana e Andrea Cavalletti, M30 della Team Marche Master con 2’20”22 e 962,20 punti nei 200 rana.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights