Nicolas Granger Master50 rampante, cinque Record Mondiali e tredici Record Europei in due mesi!

Il francese fissa un record nel record diventando il primo uomo di 50 anni a nuotare i 100 misti sotto al minuto e i 200 misti sotto i 2’10”

Cinque Record Mondiali e tredici Record Europei nella categoria Master50 in due mesi è un record nei record! A raggiungere questo straordinario traguardo è stato il francese Nicolas Granger tra gennaio e febbraio ha messo a segno i primati uno dopo l’altro con un ritmo di continuità impressionante.
Di lui avevamo già parlato tre anni fa in un’intervista realizzata con l’atleta – clicca qui per leggerla – in cui lui stesso raccontò di come fosse riuscito a superare per ben due volte un cancro, nel 1996 e nel 2003, e continuare ad inseguire obiettivi prestigiosi nella competizione Master.
Granger è indubbiamente un grande amante del nuoto, ma anche una persona forte e decisa, basti pensare che quando nel 2003 subì la seconda operazione per asportare il cancro, decise tra una radioterapia e l’altra di prendere parte ai Campionati Europei Master di Millau, a circa 300 chilometri dalla cittadina francese di Valence dove seguiva le cure mediche. Una mattina subito dopo la terapia partì alla volta di Millau, disputò con successo i 100 stile libero vincendo il titolo europeo e la sera stesso ripartì per tornare in Ospedale e sottoporsi alla seduta di radioterapia del giorno successivo!

nicolas-granger-world-record-master-50Da Master45 ha fatto sfracelli vincendo ovunque a suon di record, attualmente dodici Mondiali e venti Europei tra vasca lunga e vasca corta ed al suo primo anno da Master50 sembra voglia fare anche meglio.
L’ inossidabile francese ha infatti iniziato l’anno 2017 con la marcia veloce, realizzando in soli due mesi ben cinque Record Mondiali e tredici Europei individuali oltre ad un Record Europeo e due Francesi in staffetta, tutti in vasca corta in attesa della stagione in vasca lunga!

La prima tappa del 2017 per Granger è stata ai Championnat de Lorraine open disputati a Metz dove avrebbe nuotato il nuovo Record Mondiale nei 400 misti con 4’34” e rotti e nei 200 dorso con 2’08″94, ai quali si era aggiunto il Record Europeo nei 100 dorso e nei 100 farfalla, primati che però a causa della clamorosa assenza dell’omologazione della piscina, non sono stati registrati.

Successivamente, il 21 gennaio, è diventato il primo uomo di 50 anni a nuotare i 200 misti sotto i 2’10” segnando 2’07″08 al Meeting Nat Métropole di Lione. Non contento e nemmeno stanco, venti minuti più tardi ha nuotato nella 4×200 stile con i suoi compagni di squadra segnando in prima frazione il Record Europeo in 1’54”91, sfiorando però il Mondiale di Rowdy Gaines fissato a 1’54”61 e poi ancora nel pomeriggio ha nuotato i 100 stile libero in 52”63 registrando anche in questa gara il nuovo Record Europeo!

Un mese fa, il 29 gennaio, ha migliorato il Record Europeo nei 50 stile libero segnando 24”44 e nei 50 dorso nuotando in 27”88, ma il top lo ha raggiunto infrangendo il Record Mondiale nei 400 libero chiusi in 4’04”48!

L’ultimo “tour de record” lo ha fatto il 4 febbraio scorso, nuotando tre Record Europei nell’arco di un’ora e 45 minuti! Ha iniziato con i 100 rana chiusi in 1’05”78, seguiti cinque minuti dopo dai 50 farfalla nuotati in 27″05 e dagli 800 stile libero mezz’ora dopo in cui ha segnato 8’54”8.
Ha completato poi la sua giornata di gare diventando il primo uomo Master50 al mondo a rompere il muro del minuto nei 100 misti segnando 59″84!

nicolas-granger-master-swimmer“Il mio obiettivo per quest’anno è sempre quello di divertirmi il più possibile – ha dichiarato Granger a Swim4Life Magazine – Ovviamente mi aspetto di rompere qualche altro Record Mondiale ed Europeo nel prossimo mese, ma non è l’obiettivo finale. Voglio andare a nuotare con gli amici, fare dei buoni tempi e divertirmi”

“Tuttavia il record che mi piacerebbe davvero battere è quello di Rowdy Gaines nei 100 stile libero, ma quel 51”61 è veramente basso e difficile da fare – prosegue Granger – Cercherò nelle prossime settimane durante cittadini francesi, e in seguito, se non raggiungere in questo tempo”

“Non sarò ai Mondiali di Budapest – conclude Granger – Capitano troppo tardi nel mese di agosto per me che in quel periodo sarò in vacanza con la mia fidanzata”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Paco Clienti
Responsabile Redazione Swim4Life Magazine

3 commenti

  1. carlo Alberto tevarotto

    Evidentemente mi sono spiegato male e mi dispiace di ciò. Sto dicendo che Granger e Montini si fanno un mazzo tanto oltre ad essere dei talenti. Sono tanti a dire che si allenano poco o niente, chissà per quale motivo. Poi il segnale che passa è quello del sospetto. Ci mancherebbe che io, modesto master, bancario, inesperto assistente bagnante e istruttore a pochissime ore settimana, voglia fare il censore. Anzi, posso solo ringraziare per darmi la possibilità di informarmi tramite vostro. Cordialmente

  2. carlo alberto tevarotto

    Invece di mettere in croce Antonio D’aria su facebook, fate un poco di attenzione a ciò che scrivete o vi viene rilasciato in un’intervista. Se nuota sempre dall’età di 6 anni e ne ha 50, con quei risultati non può nuotare 2 volte la settimana. Una decina di anni fa un altro giornalista internauta scrisse che Montini si allenava 3 volte a settimana. Seguirono illazioni e sospetti urbi et orbi.
    Che poi il simpatico Nicolas abbia fatto uso di testosterone o altro per debellare il cancro sopraggiunto due volte……….. ci mancherebbe altro che qualcuno gliene faccia una colpa. E che poi i francesi non siano come gli italiani che prendono alla leggera certe accuse….. mah…… grazie dell’ospitalità e scusate il tempo che vi ho fatto perdere.

    • Paco Clienti

      Accusare un atleta di doping senza averne le prove è oggettivamente un’accusa grave. Se per lei questa è una cosa normale nel suo modo di vedere le cose e se per tale motivo deve essere questa Redazione a stare attenta a cosa scrive, allora forse il mondo sta girando al contrario. E’ sempre un piacere confrontarsi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*