Il Trofeo Città di Mantova sarà la prima manifestazione Master della storia in Italia ad utilizzare il Device per la partenza a dorso!

Dopo tre anni dal suo ingresso nelle piscine, il supporto alla partenza per i dorsisti arriva anche nei Master

Ne abbiamo parlato appena un paio di giorni fa nell’intervista speciale con il CT della nazionale italiana Cesare Butini – clicca qui per leggerla – ed oggi è arrivata in Redazione la notizia che il Trofeo Città di Mantova che si disputerà il prossimo 2 aprile nella piscina dell’impianto sportivo Eugenio Dugoni di Mantova metterà per la prima volta a disposizione degli atleti Master il Device per la partenza a Dorso!

Nota integrativa: In realtà da informazioni ricevute solo successivamente alla pubblicazione dell’articolo, pare che il Device per il Dorso fosse stato già usato in occasione di un altro Meeting Master organizzato dalla CAN Baldesio. Ciò non toglie che la presenza di questo supporto nel Meeting di Mantova risulta ugualmente storica in quanto la seconda di sempre a proporlo.

Si tratta di un evento storico per il Circuito Supermaster FIN e si vedeva ben lontano il giorno in cui anche nei Master si sarebbe visto il rivoluzionario supporto che ha permesso al nuoto moderno di fare un ulteriore passo in avanti nell’evoluzione.

Il Device per il Dorso ha infatti contribuito subito al miglioramento di sei Record del Mondo, tre nei 50, 100 e 200 dorso donne in occasione della sua prima uscita in campo internazionale ai Mondiali di Doha 2014 e tre nei due anni successivi, con il più recente messo a segno alle Olimpiadi di Rio nei 100 dorso uomini.
Il Device è nato principalmente per evitare che l’atleta potesse scivolare allo stacco dalla piastra cronometrica, ma per la caratteristiche che presenta fornisce oggettivamente anche un importante vantaggio perché permette all’atleta di migliorare l’angolo di partenza e acquisire quindi una velocità maggiore alla spinta e all’abbrivio della nuotata, fattori che migliorano la prestazione di un dorsista non di poco.

Avere la possibilità di utilizzare questo supporto nei Master è indubbiamente interessante per tutti, dagli atleti che puntano ad un record a quelli che si divertono semplicemente a confrontarsi con il proprio personale. La prima edizione del Meeting organizzato dalla Sport Management Lombardia darà questa possibilità grazie al particolare impegno profuso dalla Società e da Marco Colombo che figura nello staff dell’organizzazione capitanata da Maurizio Castagna.

piscina-eugenio-dugoni-mantovaBen dieci le specialità previste nel programma gare che si svolgerà in due sessioni fissate per domenica 2 aprile:

ore 08.00 : Riscaldamento
ore 09.00 : 400 sl (max 96 iscritti) – 50 fa – 100 do – 50 ra – 100 sl

ore 13.00 : Riscaldamento
ore 14.00 : 100 fa – 50 do – 100 ra – 50 sl – 200 mi

La scadenza per le iscrizioni al meeting, che fa parte inoltre del Circuito Regionale Lombardo, è fissata invece a lunedì 27 marzo.

L’impianto sportivo Eugenio Dugoni dove si svolgerà la manifestazione è un piccolo gioiello per il nuoto: una vasca da 33 metri limitata con pontone a 25 metri e 8 corsie con blocchi di partenza minuti di aletta per track-start, la migliore condizione per scorrevolezza e velocità di nuotata, un’altra vasca da 25 metri a 6 corsie per il riscaldamento sempre disponibile durante tutto il meeting e due ampie tribune disposte su entrambi i lati della piscina. A completare l’ottima struttura, un ampio parcheggio e gli ampi spazi per gli atleti di cui gode l’impianto!

piscina-dugoni-mantova

Nonostante l’ottima base di partenza però, la Sport Management Lombardia ha voluto fare ancora di più, acquistando i Device per la partenza a Dorso insieme a nuovi separatori galleggianti per limitare le corsie, ai quali in occasione del Meeting si aggiungerà la doppia piastra cronometrica per registrare i parziali anche ai 25 metri!

Oltre l’allettante offerta che questo Meeting offre nella struttura dove verrà disputato e nei dettagli organizzativi che lo caratterizzano, è da aggiungere che Mantova è una città straordinaria da visitare e non è un caso se è stata Capitale della Cultura nel 2016. Meraviglioso infatti il Palazzo storico Residenza dei Gonzaga, così come la Basilica di Sant’Andrea, la Casa del Mercante, la piazza Sordello e i tanti luoghi di interesse che offre la città che può essere visitata nelle sue bellezze principali in appena un paio di ore.

Da quanto emerge per questo appuntamento segnato nel Calendario del Circuito Supermaster FIN, il 1° Trofeo Città di Mantova merita assolutamente la partecipazione.

piscina-mantovaPer qualunque informazione rivolgersi a:
– responsabile tecnico della manifestazione Marco Colombo – 380.90.73.458 – info@butterflynuoto.it
– sig.ra Patrizia responsabile segreteria interna – 0376.28.71.40 / 36.75.72 – centrodugonimantova@sportmanagement.it

Ricordiamo cosa prevede il Regolamento in merito all’utilizzo del Device per la partenza a Dorso:

– Alla partenza, le dita dei piedi devono essere a contatto con la parete frontale o lato della piastra segna tempo. È vietato piegare le dita sopra la parte superiore della piastra;
– La sporgenza può essere regolabile a 4 centimetri al di sopra o 4 centimetri sotto il livello dell’acqua;
– La sporgenza è un minimo di 65 centimetri di lunghezza;
– La sporgenza deve essere di 8 centimetri di altezza, 2 centimetri in larghezza con 10 gradi di pendenza.

Clicca qui per la locandina ufficiale del Meeting

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights