Trofeo Le Bandie da Record, tre Mondiali Master55 di Monica Corò nei 50 e 100 rana!

La mestrina diventa la prima donna Master55 a rompere il muro dei 36 secondi nei 50 rana. Nella piscina di Lovadina di Spresiano arrivano anche quattro Record Italiani

Nonostante quella di quest’anno sia stata soltanto la sua seconda edizione, il Trofeo Le Bandie organizzato dal Centro Nuoto Le Bandie e disputato domenica scorsa ha raccolto un brillante successo, dato sia dai numeri in gioco, oltre 700 atleti in vasca dei 774 iscritti contro i 601 della prima edizione, sia dai risultati emersi dalla piscina da 25 metri di Lovadina di Spresiano, dove sono stati realizzati tre Record Mondiali e quattro Record Italiani!
Quasi 1.400 le gare disputate dagli atleti in rappresentanza di 59 compagini societarie nel meeting valido anche come tappa del rinomato Grand Prix Veneto Master, tantissime le prestazioni degne di nota arrivate nel corso della giornata in cui sono state disputate otto specialità di gara più due staffette gestite in maniera più che efficiente e dinamica.

“Il Trofeo Le Bandie ha avuto un buon successo di iscritti quest’anno perché sicuramente l’impianto si presta molto bene a gestire questi numeri e dopo che gli atleti lo hanno provato lo scorso anno in occasione della prima edizione, non hanno evidentemente voluto rinunciare al meeting – ha dichiarato Federico Gambarotto, responsabile dell’organizzazione – Quando poi arrivano anche record importanti, allora vuol dire che tutto è andati alla perfezione perché gli atleti si sono trovati a loro agio. Questo è avvenuto anche grazie alla collaborazione dei cronometristi di Venezia, dello staff della manifestazione e del supporto tecnologico dato da Siteland che ci dà grande vantaggio nella gestione dei risultati e della camera di chiamata”

A dominare la scena veneta è stata ancora lei, Monica Corò (foto di copertina), autrice di tre Record Mondiali per la categoria Master55 registrati in due gare! L’atleta tesserata per la Stilelibero ha infatti infranto i primi due primati del mondo nei 100 rana nuotando i primi 50 metri in 36”15 per poi chiudere in 1’18”01 (1073.32 punti) con i quali ha migliorato rispettivamente i precedenti record mondiali da lei stessa registrati lo scorso gennaio, rispettivamente con 36”21 e 1’18”36. La mestrina non si è però accontentata ripetendosi nella sessione pomeridiana migliorando ancora il Record del Mondo dei 50 rana nuotando in 35”15 con il quale è diventata la prima donna Master55 a rompere il muro dei 36 secondi sulla distanza, realizzando inoltre con i relativi 1078.52 punti la migliore prestazione assoluta del meeting!

“Nonostante il periodo sfortunato dovuto all’epitrocleite che mi perseguita da un più di un mese, resta per me il grande rammarico di non aver potuto nuotare tempi adeguati alle mie potenzialità – ha dichiarato la Corò – Ormai siamo a fine stagione, io mi sto letteralmente smontando a pezzi e spero quindi di arrivare a Riccione per i Campionati Italiani, sembra una barzelletta per ridere ma è così”

raffaele-lococcioloUn’altra prestazione sopra le righe è arrivata dalle bracciate di Raffaele Lococciolo (nella foto a destra) che dopo averci girato intorno più volte in questa stagione, è finalmente riuscito ad abbattere il Record Italiano dei 200 dorso Master45 fermando il crono a 2’12”44 (1’05”65 ai 100 metri, ndr) con il quale ha cancellato il 2’12”54 di Luca Vigneri fatto nella scorsa stagione

“In acqua stavo bene, avere vicino Drusian mi ha dato un bel riferimento ed anche se lui è partito forte, sono riuscito pian piano a rientrare chiudendo la gara vicino a lui – ha dichiarato Lococcciolo – Al record ci pensavo dall’anno scorso, pensavo che se fossi riuscito a reggere la forma ce l’avrei potuta fare. Fisicamente ho tentato a nuotarlo da gennaio, ma oggi era una delle tre tappe che avevo messo in calendario per attaccare il primato. Ciak, buona la prima, ma adesso proverò ad abbassarlo azzardando forse un passaggi oa metà gara leggermente più forte”

La prestazione del toscano della Nuoto Club Firenze vale 992.00 punti con i quali si è aggiudicato la migliore assoluta del meeting, registrando inoltre la sesta prestazione mondiale di sempre della sua categoria. Ottimo per lui anche il 100 dorso nuotato in seguito con il crono di 1’01”43 e 961.09 punti.

roberta-ioppiNei 200 dorso sono arrivate altre prestazioni interessanti, tra le quali quella di Roberta Ioppi (nella foto a destra), M30 del Centro Sportivo HOF che detiene il Record Europeo nella distanza e che ha nuotato in 2’18”93 e 1000.65 punti, prima di tuffarsi nei 200 misti in cui ha migliorato il Record Italiano detenuto da Desiree Cappa con il 2’25”32 della scorsa stagione segnando 2’25”14 e 970.37 punti.
Buona sia nei 200 dorso che nei 200 misti anche la prova di Andrea Maniero, M30 della Brescia Acquarè Mafeco che ha segnato rispettivamente nelle due gare 2’09”60 e 941.74 punti e 2’12”04 e 925.93 punti.

Ancora Record Italiano, due stavolta, realizzati da Monica Vaccari che ha abbassato i limiti nazionali Master55 nei 50 farfalla e nei 50 stile libero. L’atleta della Padovanuoto ha migliorato il primato dei 50 farfalla nuotando in 32”18 e 995.65 punti con il quale ha cancellato Tullia Givanni con 33”85 della scorsa stagione e dei 50 stile libero segnando 30”21 e 955.64 punti con il quale ha migliorato il suo 30”43 fatto lo scorso gennaio.

Tra le gare più interessanti del meeting, segnaliamo sicuramente i 100 stile libero in cui spicca Cinzia Sciocchetti, M25 della Gymnasium Spilimbergo che ha segnato 59”20 e 943.24 punti che rappresenta l’ottavo crono all time Master relativo a tutte le categorie. Nella gara regina si sono distinti anche Alessandro Marian, M25 della Gymnasium Spilimbergo con 52”75 e 934.60 punti e Fabio Pianca Spinadin, M45 della Nottoli Nuoto con 55”85 947.18 punti.

Acquaviva-2001La Sciocchetti e Marian si sono ripetuti tra i migliori assoluti anche nei 50 stile libero segnando rispettivamente 27”55 e 930.67 punti e 23”50 e 946.81 punti, ai quali abbiniamo la prestazione fornita da Piergiorgio De Felice, M45 della Acquaviva 2001 con 27”60 e 936.96 punti.
Tra i migliori riscontri del meeting segnaliamo infine anche Alessandro Doria, M25 del Gabbiano con 29”50 e 938.98 punti nei 50 rana.

A trionfare nella classifica a squadre la Acquaviva 2001 con 46.231,20 punti, seguita sul podio da Nuotatori Padovani con 41.011,14 punti e Riviera Nuoto con 39.114,27 punti.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights