Nuoto di Fondo, Arianna Bridi e Rachele Bruni comandano la 10 km del Lac Megantic

Argento di Dario Verani nella 10km maschile, l’Italia vola nelle World Series FINA

Straordinario dominio Azzurro nella sesta tappa delle World Series FINA di Nuoto in Acque Libere disputata a Lac Megantic, in Canada, con Arianna Bridi e Rachele Bruni davanti a tutte nella 10 km femminile e Dario Verani argento nella 10 km maschile.

Il successo della trentina campionessa europea nella 25 Km a Glasgow 2018 tesserata per Esercito e Rari Nantes Trento e allenata dal tecnico federale Fabrizio Antonelli, è arrivato nella parte finale della gara caratterizzata da un forte vento, in cui con un cambio di passo eccellente ha agganciato e superato proprio l’altra Azzurra, allenata anche lei da Antonelli, chiudendo in 2h 24’30”0, anticipando la compagna di nazionale, bronzo ai recenti Mondiali di Gwangju di 2”6. A chiudere il podio la magiara Anna Olasz con 2h 24’34”5.

“Ho cercato di aumentare la velocità tre o cinque volte, cambiando ritmo continuamente prima di fare la mia mossa a 1500 metri dal traguardo, tratto in cui le onde mi hanno agevolata – ha dichiarato Arianna Bridi – Ho avuto un terribile campionato mondiale, non mi sono qualificata per le Olimpiadi, quindi ora voglio migliorare la mia esperienza facendo molte gare per imparare a cambiare la mia tattica”

Una medaglia arriva anche nella 10 km maschile grazie alla bella prova di Dario Verani. L’atleta, anche lui seguito da Fabrizio Antonelli, chiude in 2h 06’48”1 dopo aver guidato la gara fino all’imbuto finale, dove l’esperto magiaro campione mondiale nella 5 km in Corea Kristof Rasovszky lo ha superato segnando 2h 06’46”3.

“Sono contento di questo risultato perché è lo stesso dell’anno scorso, sebbene pensavo di poter battere Kristof – ha dichiarato Verani – Nella prima parte della gara volevo essere vicino a Kristof perché sapevo che adesso è il migliore in questa competizione”

Per l’atleta tesserato per CS Esercito e Nuoto Livorno si tratta della seconda medaglia di fila dopo il bronzo vinto nella tappa precedente di Lac St. Jean. A chiudere il podio al fotofinish il canadese di origine asiatica Hau-Li Fan in 2h 06’52”7, lasciando ai piedi del podio l’altro Azzurro Matteo Furlan per un solo centesimo. Con la medaglia, Furlan avrebbe interrotto la magra in World Series che dura ormai da sei anni dal suo ultimo podio conquistato nel 2013 a Santos, in Brasile, pur affermandosi negli ultimi sei anni sia ai Campionati Mondiali che Europei.

A tre tappe dalla conclusione delle World Series, la Classifica Generale Femminile vede Rachele Bruni guidare incontrastata seguita da Arianna Bridi e dalla campionessa uscente brasiliana Ana Marcela Cunha, mentre il primo Azzurro in quella maschile è Matteo Furlan che figura al quarto posto. Con il risultato di oggi, il magiaro Kristof Rasovszky vince matematicamente la classifica maschile, succedendo all’olandese campione olimpico Ferry Weertman.

Appuntamento al 28 agosto a Ohrid, in Macedonia, per la settima delle nove tappe delle World Series, che hanno visto Rachele Bruni sempre al podio in ogni competizione.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine