Nuoto, Olimpiadi Tokyo 2020, le medaglie realizzate con smartphone riciclati

Sono stati riciclati smartphone, vecchie macchine fotografiche, laptop e altri dispositivi per un totale di quasi 80mila tonnellate di scarti elettronici

Saranno cinquemila le medaglie che saranno assegnate alla 32esima edizione dei Giochi Olimpici che si terranno a Tokyo nel 2020 dal 24 luglio al 9 agosto.

In occasione di questo straordinario evento, saranno conferite agli atleti delle medaglie che sono state realizzate riciclando sei milioni di smartphone. La scelta non è unica del suo genere, in quanto già alle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Vancouver nel 2000 e in parte ale Olimpiadi di Rio 2016, le medaglie erano state realizzate recuperando dispositivi elettronici.

La realizzazione è frutto di un gran lavoro di raccolta del materiale e il trattamento per trasformare quegli scarti in medaglie. Sono stati riciclati smartphone, vecchie macchine fotografiche, laptop e altri dispositivi per un totale di quasi 80mila tonnellate di scarti. Questi oggetti sono poi stati demoliti e fusi per ottenere i metalli da utilizzare per creare le medaglie.

Il design delle medaglie dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 riflette il concetto in cui per raggiungere la gloria, gli atleti lottano quotidianamente per la vittoria. Le medaglie assomigliano a pietre grezze che sono state lucidate e che ora brillano. Il loro design è progettato e rappresenta un mondo in cui le persone competono nello sport e nel lavoro. La lucentezza e i giochi di riflessi delle medaglie invece indicano il caldo bagliore dell’amicizia rappresentato da persone in tutto il mondo che si tengono per mano.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.