Nuoto di fondo, in Cina la tappa conclusiva delle World Series FINA

Appuntamento per domenica 29 nel Lago Qiandao di Chun’An, in classifica generale Bruni in testa, Bridi terza. Al maschile secondo Furlan 

Si terrà domenica 29 settembre la tappa conclusiva delle World Series FINA che nelle acque del Lago Qiandao di Chun’An, in Cina, vedranno disputarsi la 10 km organizzata in un percoso da 1,66 km per un totale di 6 giri.

La tappa come di consueto assegnerà 800 punti al primo classificato, 700 al secondo, 600 al terzo e via via a scalare, sarà quindi decisiva per le classifiche generali che vedono in testa al femminile l’Azzurra Rachele Bruni con 4.450 punti seguita dalla brasiliana Ana Marcela Cunha con 3.900 punti e dall’altra Azzurra Arianna Bridi, Esercito e RN Trento, con 3.800 punti. Al maschile invece l’ungherese Kristof Rasovsky è saldamente in testa con 4.250 punti seguito dall’azzurro Matteo Furlan, Marina Militare e Team Veneto, con 2.210 punti e dal tedesco Andress Washburger con 2.170 punti.

“Siamo già in Cina, ospiti al centro di preparazione olimpica di Jinan – racconta Fabrizio Antonelli ai microfoni di Swim4life Magazine – ieri ho avuto l’onore di dirigere l’allenamento dell’intero gruppo di allenamento della campionessa mondiale Xin Xin. Oggi ci sposteremo in treno a Chun’an. Per le ragazze è l’ultimo atto di una stagione lunga e molto impegnativa che ci ha dato gioie e dolori lasciandoci importanti insegnamenti dei quali, sono sicuro, sapremo far tesoro”

Sulla gara e quello che sarà l’atto conclusivo della World Series continua Antonelli “Mi aspetto una gara combattuta, per Arianna (Bridi, ndr) sarà difficile recuperare il gap che la divide dalle prime due in classifica, nonostante la matematica lasci ancora qualche piccola speranza, ma è stata l’unica a rompere l’egemonia della Cunha (la brasiliana Ana Marcela) quest’anno e sono convinto che abbia la voglia e le qualità per ripetersi. Per Rachele (Bruni, ndr) il discorso è leggermente diverso, sicuramente la seconda qualifica olimpica le ha dato nuova linfa e maggiore consapevolezza, la posizione in classifica le permette di approcciare questa ultima competizione con discreta serenità ma dovrà essere brava a non abbassare la guardia e mettere in acqua tutto il suo spirito combattivo”

Ricordiamo che nel 2018 trionfò tra i maschi l’olandese e campione olimpico Ferry Weertman davanti al britannico Jack Burnell e Simone Ruffini. Al femminile invece vinse la brasiliana Ana Marcela Cunha, seguita dall’argento olimpico Rachele Bruni e dall’olandese Sharon Van Rouwendaal. Nel 2017 le World Series furono invece dominate dagli azzurri con le vittorie di Arianna Bridi e Simone Ruffini.

Clicca qui per il sito ufficiale delle World Series 2019

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.